Bollo auto Lombardia: dal 2017 si potrà addebitare su conto corrente

Lombardia verso sconto del 10% su bollo auto con domiciliazione bancaria. Primo sì in Commissione alla Legge di Semplificazione 2016

29 aprile 2016 - 9:00

Siamo alle battute iniziali, ma la cosa è a buon punto: dal 2017, il bollo auto si potrà addebitare su conto corrente, se il progetto legge diverrà realtà. La Commissione Bilancio del Consiglio regionale della Lombardia, presieduta da Alessandro Colucci (Ncd), ha dato il via libera a maggioranza in sede consultiva al progetto di legge che cambia alcune norme della Legge di Semplificazione (relatore Marco Tizzoni, Lista Maroni). Tra le novità più importanti, la modifica dell'articolo 49, che introduce nel sistema di riscossione della tassa automobilistica (un balzello regionale) la domiciliazione bancaria.

VANTAGGI PER TUTTI In questo modo, la Regione Lombardia si garantisce il pagamento costante e sistematico nel tempo della tassa automobilistica mentre i contribuenti, optando per questa modalità di pagamento, potranno contare su uno sconto della tassa del 10%. Il sistema inizierà la fase di sperimentazione a partire dal primo gennaio 2017. Durante questa prima applicazione, e comunque per un periodo non superiore al triennio, il servizio di domiciliazione bancaria è svolto dal Tesoriere regionale. 

IDEA GIUSTA, MA… Il bollo domiciliato su conto corrente appare quindi un'idea molto valida, anche se la riduzione poteva essere superiore al 10%: l'incasso per la Lombardia è certo, immediato, automatico. In cambio, sarebbe opportuno una riduzione molto più importante. Comunque sia, resta utile la nostra guida che ti dice come si calcola la tassa regionale di proprietà dell'auto. Nulla a che vedere con quegli stranissimi errori commessi in passato e che tuttora ci sono, riguardanti vecchi bolli regolarmente pagati di cui la Regione Lombardia domanda il versamento, in quanto risulterebbe dai suoi archivi che l'automobilista non è in regola: vedi qui l'incubo dell'avviso bonario.

PROGETTO DI AMPIO RESPIRO Un'altra novità è che vengono riaperti i termini per mettersi in regola per i bolli non pagati per le annualità fino al 2014, prevedendo la contestuale estensione della misura all'annualità 2015: i pagamenti dovranno essere effettuati entro il 31 luglio di quest'anno. Inoltre, le modifiche alla Legge di Semplificazione per il 2016 confermano il servizio “Angeli antiburocrazia” quale sostegno e supporto alle imprese lombarde anche per il 2016: si tratta di trenta giovani laureati disponibili presso il territorio (due per ogni provincia, uno a Sondrio e nove a Milano).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bonus rottamazione auto per TPL: slitta il decreto

4 errori da non fare con bambini fino a 12 anni e cinture di sicurezza

Guida in stato di ebbrezza auto confiscata

Etilometro non revisionato: l’onere della prova spetta all’accusa