Auto nuova: le donne spendono meno degli uomini e sono più preparate

Nella scelta dell'auto nuova gli uomini spendono oltre 5 mila euro in più. Lo rivela un'indagine che elegge le donne molto più preparate sull'acquisto

6 marzo 2019 - 16:27

Come si orientano i consumatori di fronte alla scelta dell’auto nuova. Questo l’obiettivo della ricerca condotta sul mercato auto in Italia da parte di una nota società di consulenza automotive. I dati raccolti ribaltano molti stereotipi del caso a partire da quelli che vogliono le donne meno preparate degli uomini. Se tutto il processo di acquisto dell’auto nuova dura in media 90 giorni, le donne si rivelano straordinariamente decise e consapevoli delle loro scelte. Rimane comunque un divario economico tra i sessi con le automobiliste che hanno a disposizione budget inferiori rispetto a quelli degli uomini. Ecco allora che se lui è spendaccione lei fa bene i conti e guarda subito, oltre alla somma da investire, aspetti tecnici come i consumi di carburante ed i costi di gestione.

LA SCELTA La scelta dell’auto nuova è un momento molto importante nella vita dell’automobilista. Si tratta di una decisione di peso anche in ragione del fatto che in Italia sono sempre di più quelli che, per necessità o volontà, tengono la stessa vettura per molto tempo. Tra i vari fattori che vengono presi in esame dai consumatori ci sono; il potere di acquisto, le esigenze pratiche della propria quotidianità, i gusti estetici ed i costi di gestione. La ricerca svolta dalla piattaforma automotive DriveK rivela che le donne hanno una grande consapevolezza riguardo a tutti questi fattori. Lo studio ribalta stereotipi e luoghi comuni che le vogliono le donne impacciate quando si parla di motori; dalla ricerca emerge che sono decisamente più preparate degli uomini (Leggi che tipo di auto preferisconole donne in Italia). Il processo di acquisto dell’auto nuova dura mediamente 90 giorni, ma le donne arrivano a questa fase assolutamente sicure.

SCELTE A CONFRONTO Le donne, infatti, documentano più degli uomini su tutte le caratteristiche tecniche dei veicoli e, in fase di scelta, ponderano meglio le alternative a disposizione. Se lui è spendaccione lei è più consapevole delle proprie possibilità economiche e guarda da subito dati tecnici come i consumi (42% vs 35% degli uomini). Quanto al prezzo medio del veicolo nuovo le donne pensano di spendere, in media, circa 17.900 euro, a fronte dei € 23.400 preventivati dagli uomini. Ecotassa e crescenti blocchi ZTL, che penalizzano sempre più i diesel e le grnadi cilindrate, vedono l’80% delle donne orientarsi verso un veicolo alimentato a benzina. Dal canto loro gli uomini continuano ad amare in misura maggiore il diesel, arrivando a sceglierlo il 30% delle volte; mentre solo il 14% delle donne ha dichiarato di considerare l’acquisto di un’auto alimentata diesel.

I BRAND Le esigenze femminili si riflettono nei loro brand preferiti. In vetta alla classifica l’imperitura Lancia che, con la Ypsilon, è il marchio più amato dalle donne con il 48% di richieste di preventivi da parte del gentil sesso. Secondo posto per Citroën, scelta dal 37% dalle acquirenti, e Toyota, la cui quota rosa si attesta al 30%. I brand di auto di lusso e sportive si rivelano quelli meno amati dalle donne che, come detto, mettono al primo posto il budget. Se pensiamo ad esempio a Maserati, il 98% dei potenziali clienti è di sesso maschile, nel caso di Volvo (95%), Porsche (94%) e Abarth (93%) (Leggi la classifica delle auto più affidabili).

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SicurAUTO.it svela ad Autopromotec l’inchiesta “Manutenzione auto Elettrica e Ibrida”

Consiglio acquisto utilitaria con frenata automatica d’emergenza: budget 15.000 euro

Imbottigliarsi nel traffico fa perdere in media 2 mila dollari l’anno