Yamaha presenta il motore elettrico da 350 kW

Yamaha apre gli ordini del motore elettrico per supercar: accorcia la distanza dai concorrenti giapponesi e si fa spazio come fornitore OEM

12 aprile 2021 - 17:00

Yamaha Motor ha annunciato di aver completato lo sviluppo di un motore elettrico che raggiunge la potenza di 350 kW (circa 475 cavalli). Sarà la tessera mancante del puzzle con cui Yamaha Motor si affermerà come fornitore nella produzione di autoveicoli, colmando quel gap che l’ha distanziata (e differenziata) da Suzuki e Honda. Il propulsore elettrico è realizzato per modelli Hyper-EV, con contenuti tecnologici di tutto punto. Ecco cosa sappiamo sui motori elettrici Yamaha.

LA GAMMA DI MOTORI ELETTRICI YAMAHA PROTOTIPALI

Già dal 2020, Yamaha Motor accetta ordinativi per lo sviluppo di propulsori elettrici prototipo (con potenze da 35 a 200 kW) per il settore auto e soluzioni di mobilità. L’annuncio recente però porta l’asticella più in alto: una potenza massima di 350 kW e tensione di esercizio di 800 V per hyper car elettriche. Le caratteristiche principali del motore elettrico Yamaha di nuova concezione sono:

costruzione compatta, in previsione dell’installazione e dell’utilizzo di più unità sullo stesso veicolo;

– integra il gruppo ingranaggi e l’inverter nella stessa unità;

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DEI MOTORI ELETTRICI YAMAHA IN GIAPPONE

Per lo sviluppo del motore elettrico Yamaha, dalla progettazione fino alla produzione, è stata cruciale la conoscenza dei materiali e dei processi di fusione e lavorazione meccanica dei metalli, afferma l’azienda. Yamaha Motor presenterà la nuova unità da 350 kW e gli altri prototipi di motore elettrico all’Esposizione di ingegneria automobilistica 2021 di Yokohama in programma dal 26 maggio al 28 maggio 2021.

L’ALFA ROMEO CON IL MOTORE ELETTRICO YAMAHA

Il prototipo di veicolo elettrico equipaggiato con il powertrain Yamaha nel video qui sopra, è solo uno degli esempi applicativi. Yamaha Motor infatti afferma che le specifiche produttive possono variare (sia in funzione dello sviluppo, sia in accordo con i diversi Produttori di veicoli). Il motore sincrono a Magneti Permanenti Interni (IPMSM) da 350 kW è dotato di un sistema di raffreddamento ad olio. Se guardate con attenzione il video sopra riconoscerete il design caratteristico dell’Alfa Romeo 4C elettrica su cui è stato installato il motore Yamaha. Una dimostrazione concreta della filosofia “Transforming Mobility”, annunciata dal Produttore di motocicli giapponese già da qualche anno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Limite neopatentati

Limite neopatentati in autostrada: regole e sanzioni

Isofix auto: cos’è e come funziona

Segnaletica orizzontale

Segnaletica orizzontale: significato delle strisce e delle scritte