Sicilia: incentivi auto elettriche sino a 6000 € oltre ai nazionali

Sicilia: incentivi auto elettriche sino a 6000 € oltre ai nazionali

In arrivo nel 2023, per i residenti in Sicilia, incentivi auto elettriche e ibride sino a 6000 euro oltre ai contributi nazionali. Ecco come richiederli

10 Luglio 2023 - 11:50

Ghiotta opportunità per i siciliani che vogliono cambiare auto a vantaggio di una vettura più ecologica: sono in arrivo gli eco incentivi Sicilia 2023 per acquistare auto elettriche e ibride, rottamando nel contempo un vecchio veicolo inquinante. I contributi sono cumulabili con l’ecobonus nazionale, per un possibile sconto complessivo che supera i 10.000 euro.

INCENTIVI AUTO ELETTRICHE SICILIA: CONTRIBUTI DISPONIBILI E BENEFICIARI

Nello specifico gli incentivi riguardano l’acquisto di auto elettriche e full hybrid Euro 6, a fronte della rottamazione di un veicolo fino a Euro 3. L’importo del contributo varia in base al tipo di autovettura acquistata:

  • 5.000 euro per le auto elettriche;
  • 2.500 euro per le auto full hybrid Euro 6.

Previsto inoltre un ulteriore sconto obbligatorio da parte del concessionario del valore di 1.000 euro + Iva, che porta la somma complessiva degli incentivi rispettivamente a 6.000 e 3.500 euro. A cui aggiungere, per le autovetture elettriche, l’ecobonus statale di 5.000 euro (se ammissibile).

I veicoli da rottamare devono essere ad alimentazione benzina o diesel di classe da Euro 0 a Euro 3.

Possono accedere agli incentivi 2023 tutti i residenti in Sicilia titolari di patente B e BS, inclusi i possessori di Partita Iva.

Attenzione: per i residenti nelle isole minori e nei Comuni montani riconosciuti dalla legge 34/2004 il contributo è aumentato di altri 1.000 euro.

Le isole minori abitate sono: Ustica, Isola delle Palme, Ortigia, Pantelleria, Alicudi, Filicudi, Salina, Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Favignana, Marettimo, Levanzo, Formica, San Pantaleo, Lampedusa, Linosa e Isola Lachea.

Qui, invece, la lista dei Comuni montani della Sicilia.

SICILIA: INCENTIVI AUTO ELETTRICHE 2023 PER MODERNIZZARE IL PARCO MEZZI

La Sicilia sostiene con atti amministrativi concreti la svolta culturale verso modelli ecologicamente virtuosi”, ha spiegato il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, presentando i nuovi incentivi. “Per questo la giunta ha deciso di riproporre questa misura, che è cumulabile con i bonus nazionali di settore. Gli incentivi economici possono agevolare le scelte individuali indirizzandole verso una mobilità sostenibile. Attraverso questi contributi contiamo di modernizzare il parco mezzi circolante in Sicilia, riducendo il numero di quelli inquinanti e contribuendo a migliorare la qualità dell’aria nelle nostre città”.

L’assessore alle infrastrutture e alla mobilità Alessandro Aricò, promotore dell’iniziativa, ha aggiunto che con questo provvedimento “puntiamo a immettere sulle strade siciliane veicoli a impatto ambientale zero, ritirando dalla circolazione attiva i veicoli fino a Euro 3 che sono i più inquinanti, incentivando ulteriormente mobilità sostenibile e qualità dell’aria. Personalmente ritengo che andare verso le nuove tecnologie per la tutela dell’ambiente deve essere un obiettivo fondamentale della nostra azione politica”.

Sicilia incentivi auto elettriche

COME RICHIEDERE GLI INCENTIVI AUTO ELETTRICHE E IBRIDE SICILIA 2023

Le domande per ottenere gli incentivi auto Sicilia 2023 potranno essere presentate dalla data di pubblicazione del bando e fino al 30 novembre di quest’anno. Molto probabilmente il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana di venerdì 14 luglio 2023 (daremo conferma di questo).

Le istanze dovranno essere trasmesse via PEC all’indirizzo dipartimento.infrastrutture@certmail.regione.sicilia.it, allegando, tra le altre cose, la copia del contratto di acquisto della nuova auto a trazione elettrica o full hybrid, il certificato di rottamazione e il documento di circolazione del mezzo da rottamare, il documento di identità e la patente dell’acquirente.

Le domande saranno accessibili anche attraverso il sito istituzionale della Regione Siciliana.

I contributi verranno assegnati sulla base dell’ordine cronologico di presentazione dell’istanza e nel rispetto dei requisiti richiesti. Visto che, stando alle anticipazioni, la somma stanziata risulta piuttosto esigua (si parla di 194.000 euro), agli interessati si consiglia di procedere immediatamente dopo l’apertura del bando.

Importante: la proprietà del nuovo mezzo dovrà essere mantenuta per almeno 24 mesi.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X