Audi e-tron Sportback: nel test dell’alce l’ESP ci mette una toppa

L’Audi e-tron Sportback pesa 2,5 tonnellate, ma sotto stress supera il test dell’alce anche grazie all’intervento efficace dell’ESP

20 luglio 2021 - 13:00

La Audi e-tron Sportback è stata sottoposta al test dell’alce per verificare a quale velocità una sterzata improvvisa mette sotto stress telaio e sospensioni. Le batterie da 95 kWh abbinate gli pneumatici larghi e ribassati (quindi con maggiore supporto laterale e meno flessioni) permettono di arrivare a velocità notevoli nonostante il peso dell’Audi e-tron Sportback (2,5 tonnellate), con l’intervento frequente del controllo di stabilità. Il video del test dell’alce dell’Audi e-tron Sportback è realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada. Ecco come viene effettuato il test dell’alce e cosa succede all’Audi e-tron Sportback sotto stress.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In parole più semplici, il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

AUDI E-TRON SPORTBACK NELLO SLALOM

Oltre al test dell’alce, la Audi e-tron Sportback è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità costante. In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Nei test effettuati con sistema di recupero dell’energia disattivato, gli pneumatici di primo equipaggiamento sono Continental Premium Contact6 nella misura 265/45 R21 H XL. Ecco come sono andate le due prove sull’Audi e-tron Sportback nel video qui sotto.

RISULTATI DEL TEST ALCE AUDI E-TRON SPORTBACK

Come si vede nel video qui sopra il primo passaggio dell’Audi e-tron Sportback, serve a capire le reazioni dell’auto. Ma il tester ammette che “la velocità (81 km/h) era molto superiore a quella che avrei dovuto avere, 77 km/h”. Lo spostamento di carico laterale dopo la sterzata si trasforma in un marcato sottosterzo che ha reso impossibile ritornare nella traiettoria e completare la manovra. “Questa risposta dell’auto mostra che il guidatore non può sterzare dove vuole (l’auto scivola lateralmente con le ruote anteriori, ndr) ma non è nemmeno sorpreso da una reazione improvvisa o da un rimbalzo della sospensione”, spiega il magazine. Il miglior risultato è stato a 75 km/h con l’Audi e-tron Sportback che scivola dolcemente tra i coni. “In altri passaggi a velocità simili, un piccolo movimento del volante ha aumentato il sottosterzo o ha causato l’intervento del controllo di stabilità”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?