Audi brevetta un sistema antincendio integrato alle batterie al litio

Audi potrebbe presentare a breve una batteria al litio con sistema antincendio integrato: ecco le anticipazioni da alcuni brevetti registrati negli USA

31 ottobre 2022 - 15:26

Una delle criticità legate alle batterie al litio con cui i Vigili del Fuoco devono avere a che fare è la gestione del Thermal Runaway. La reazione esotermica che avviene all’interno della batteria richiede enormi quantità d’acqua quando si propaga da una cella alle altre e poi agli altri moduli di cui è composta una batteria. Come è emerso dal Convegno sulla Sicurezza delle Batterie al Litio a cui ha partecipato anche il direttore di SicurAUTO.it, la ricerca sugli estinguenti, uno standard specifico e il contributo di costruttori e produttori potranno fare la differenza. Audi ad esempio potrebbe adottare due soluzioni antincendio integrate nelle batterie delle prossime Audi e-tron elettriche.

AUDI BREVETTA DUE SOLUZIONI ANTINCENDIO PER BATTERIA AGLI IONI DI LITIO

Il brevetto Audi di due soluzioni antincendio per batterie al litio sembrerebbe rispondere all’escalation degli incendi di auto elettriche nel mondo. Come riporta CarBuzz, il costruttore tedesco ha brevettato due soluzioni, entrambe depositate all’Ufficio Brevetti e Marchi USA (USPTO), che dovrebbero permettere di ridurre al minimo le conseguenze di un Thermal Runaway, prevenendo l’incendio. La prima soluzione dovrebbe essere in grado di riconoscere singole celle il cui funzionamento è fuori dalla finestra di sicurezza. Se l’analisi dei dati provenienti da tutte le celle dovesse confermare che una cella è a rischio Thermal Runaway, il sistema la scollegherebbe, isolandola dalle altre che compongono il modulo. Il secondo brevetto invece interverrebbe se il cut-off non fosse sufficiente a limitare il rischio d’incendio.

LE AUTO ELETTRICHE AUDI AVRANNO UN ESTINTORE INTEGRATO?

In caso d’incendio di un’auto elettrica provocato da fuga termica, la soluzione attualmente più utilizzata dai Vigili del Fuoco è raffreddare la batteria per abbassare la temperatura al suo interno con enormi quantità d’acqua. La soluzione antincendio Audi invece integra l’estinguente direttamente nella batteria al litio. L’estinguente servirebbe a sottrarre ossigeno all’interno del modulo in cui è situata la cella che potrebbe andare in Thermal Runaway. Non è tutto, perché fin dagli esordi delle auto elettriche, ci si è sempre chiesti “perché i produttori non realizzano un accesso facilitato alla manichetta d’acqua dei vigili del fuoco come il Fireman Access sulla Renault ZOE?” In realtà, la soluzione prestata ai Vigili del Fuoco sarebbe in origine una presa di ventilazione della batteria, in cui i Vigili del Fuoco possono inserire anche la lancia immettendo acqua dall’interno dell’abitacolo più agevolmente che dal sottoscocca (vedi foto sotto tratta da una presentazione di Igor JOVET, Architecte Batterie de Traction).

BATTERIE AUTO ELETTRICHE AUDI CON ATTACCO PER I VIGILI DEL FUOCO

Il brevetto del sistema antincendio della batteria Audi, prevede anche un ingresso a cui i Vigili del Fuoco potrebbero collegare un estintore esterno, nel caso non fosse sufficiente quello integrato. Questa soluzione è stata proposta anche da Kurt Vollmacher, inventore delle rescue sheet e promotore dell’adozione di uno standard ISO per tutti i Costruttori. In un post su Linkedin Vollmacher lancia proprio questo interrogativo: “quanto sarebbe più facile per i Vigili del Fuoco spegnere le batterie agli ioni di litio se ci fosse un attacco standardizzato?”. L’idea che nell’immagine qui sotto potrebbe essere stata d’ispirazione e ci auguriamo che anche altri Costruttori oltre Audi stiano lavorando con i loro fornitori a soluzioni simili.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori