Tassa CB 2021: cosa cambia per le ricetrasmittenti a bordo

La tassa CB 2021 è ufficialmente abrogata: ecco cosa prevede il Codice delle Comunicazioni per l’uso di radiotrasmittenti CB e PMR 446

13 gennaio 2021 - 13:00

La tassa ricetrasmittenti o autorizzazione CB e PMR446 ha interessato per molto tempo radioamatori, trasportatori ed escursionisti. L’imposta per ricetrasmittenti è stata abrogata con il Decreto Semplificazioni del 16 luglio 2020 in Gazzetta Ufficiale. Ecco tutte le novità sulla tassa CB 2021 e sull’obbligo del documento di esercizio delle stazioni radioelettriche.

TASSA CB 2021: IL DECRETO SEMPLIFICAZIONI

Per un ampio bacino di utenti, il Decreto semplificazioni ha difatti modificato il Codice delle Comunicazioni Elettroniche che in passato comportava la richiesta dell’autorizzazione dell’impianto ricetrasmittente e l’esercizio. Dal 1 gennaio 2021 è abrogata la tassa CB 2021 per le ricetrasmittenti a corto raggio e debole potenza. Lo stesso Mise, specifica che: “Con l’art. 38, comma 1, lett. g) del citato decreto legge n. 76 viene soppresso l’obbligo di rendere la dichiarazione, agli Ispettorati Territoriali del MISE, di cui all’art. 145 del codice delle comunicazioni per gli apparati in banda cittadina – CB e assimilati (apparati PMR 446 sono assimilati agli apparati CB) e pertanto sono abrogati i commi 3 e 4 del medesimo art. 145. È inoltre abrogato il comma 2 dell’art. 37 dell’allegato 25 al codice. Per effetto delle predette disposizioni non risulta più dovuto il versamento del contributo annuo di euro 12,00 previsto dalle normative interessate dalle modifiche in argomento”.

TASSA CB 2021 PER RADIOAMATORI

Gli apparati CB e PMR 446, sono quindi esclusi dal pagamento dell’imposta sulle ricetrasmittenti, spesso impiegate anche in ampie aree private su mezzi da cantiere o per la logistica. Resta invece invariato l’importo del contributo radioamatori 2021. La tassa AG 2021 è di 5 euro da pagare sul c/c della sede territoriale dell’Ispettorato di riferimento. La scadenza per il pagamento del contributo annuo radioamatori va dal 1 gennaio 2021 al 31 gennaio 2021. L’imposta è incrementata dello 0,5% in più per ogni mese di ritardo.

TASSA CB 2021: COSA RESTA INVARIATO NEL CODICE DELLE COMUNICAZIONI

L’articolo 145 del Codice delle Comunicazioni elettroniche in riferimento agli apparati CB e PMR 446, resta invariato riguardo alle limitazioni d’uso e la possibilità per i radioamatori di partecipare alle operazioni di soccorso con le autorità competenti. In particolare:

– Le comunicazioni in “banda cittadina”- CB, di cui all’articolo 105, comma 2, lettera p), sono consentite ai cittadini di età non inferiore ai 14 anni dei Paesi dell’Unione europea o dello Spazio Economico Europeo (…).

– Non e’ consentita l’attività di cui al comma 1 a chi abbia riportato condanna per delitti non colposi a pena restrittiva superiore a due anni ovvero sia stato sottoposto a misure di sicurezza e di prevenzione, finche’ durano gli effetti dei provvedimenti e sempre che non sia intervenuta sentenza di riabilitazione.

– In caso di calamità coloro che effettuano comunicazioni in “banda cittadina” possono partecipare alle operazioni di soccorso su richiesta delle Autorità competenti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Telepass non funzionante: cosa fare al casello

Test gomme invernali e 4 stagioni 2020 – 2021: 15 pneumatici a confronto

Vendita auto usata online truffe

Le auto usate più longeve per Marca e Modello: la Top 10