Strisce blu Bologna

Strisce blu Bologna: orari, permessi e tariffe

Tutto ciò che vuoi sapere sulla gestione delle strisce blu a Bologna: gli orari, i permessi, la mappa e le tariffe della sosta a pagamento

23 febbraio 2022 - 16:20

Il piano sosta della città di Bologna prevede alcune zone a pagamento riconoscibili mediante le classiche strisce blu e l’apposito segnale stradale. Queste aree sono posizionate per lo più del centro storico del capoluogo emiliano ma si trovano anche nei quartieri semi-centrali e semi-periferici. Nelle prossime righe trovate tutte le informazioni aggiornate sulle strisce blu a Bologna: orari, permessi, mappa, tariffe, agevolazioni e quant’altro.

STRISCE BLU BOLOGNA: ORARI E DOVE SONO

L’area della città di Bologna interessata dal pagamento della sosta su strada è suddivisa in diversi settori o zone:

– 6 settori (numerati da 1 a 5, più il settore U, in zona universitaria) nel centro storico;

– 6 zone (zona A, B, che include la zona Fiera, C, D, E, F) nella corona semi-centrale;

– 4 zone (zona I, L, M, N) nella corona semi-periferica.

Per identificare più facilmente i settori e le zone di Bologna con le strisce blu guardate la seguente mappa (click sull’immagine per visualizzarla più grande).

La sosta a pagamento nelle strisce blu si applica nei settori del centro storico durante tutti i giorni feriali dalle 8 alle 20. Mentre nelle altre zone sempre nei giorni feriali ma dalle 8 alle 18.

STRISCE BLU BOLOGNA: TARIFFE E DOVE SI COMPRANO TICKET E ABBONAMENTI

Anche le tariffe delle strisce blu a Bologna, così come gli orari, cambiano a seconda del settore o della zona. In particolare:

Cerchia del mille (pagamento minimo tramite parcometro di 0,40 euro per 10 minuti).

Tariffa oraria 2,40 euro.

Tariffa oraria con tessera prepagata 2,20 euro.

Tariffa mensile 70 euro.

Tariffa semestrale 300 euro.

Centro storico (pagamento minimo tramite parcometro di 0,30 euro per 10 minuti).

Tariffa oraria 1,80 euro.

Tariffa oraria con tessera prepagata 1,60 euro.

Tariffa mensile 70 euro.

Tariffa semestrale 300 euro.

Corona semi-centrale (zone tariffarie A1, B, C, D, E, F, pagamento minimo al parcometro di 0,25 euro per 10 minuti).

Tariffa oraria 1,50 euro.

Tariffa oraria con tessera prepagata 1,20 euro.

Tariffa giornaliera 7,50 euroi.

Tariffa mensile 50 euro.

Tariffa semestrale 200 euro.

Corona semi-periferica e periferica (zone tariffarie A2, I, L, M, N, pagamento minimo al parcometro di 0,20 euro per 10 minuti).

Tariffa oraria 1,20 euro.

Tariffa oraria con tessera prepagata 1,00 eiro.

Tariffa giornaliera 6,00 euro.

Tariffa mensile 40 euro.

Tariffa semestrale 150 euro.

I singoli ticket per la sosta si possono acquistare con le seguenti modalità:

app per dispositivi mobili (Sosta+, di prossima attivazione, Roger, Phonzie, Pay by phone, MyCicero, Pyng+, Easy park, ParkAppy, Tabnet e Smarticket);

parcometri (accettano solo monete tranne quelle da 1 e 2 centesimi e non danno resto, alcuni sono abilitati anche al pagamento in modalità Fastpay. Il codice a barre del biglietto dev’essere esposto e ben visibile durante la sosta);

tagliandi ‘gratta e sosta’ (sono validi per 1 ora a tariffa ordinaria e devono essere esposti e ben visibili durante la sosta. Acquistabili nelle rivendite autorizzate quali bar, edicole e tabaccherie fino a esaurimento scorte);

tessere a microchip – autoparchimetri (non vengono più prodotti ma chi li possiede può utilizzarli fino a esaurimento credito).

Gli abbonamenti hanno validità giornaliera, mensile o semestrale. È possibile acquistarli nelle rivendite autorizzate (bar, edicole e tabaccherie) oppure tramite le medesime app.

N.B.: i ticket dei parcometri e gli abbonamenti possono essere utilizzati anche nelle zone di sosta a tariffa inferiore.

STRISCE BLU BOLOGNA: ESENZIONI, PERMESSI E AGEVOLAZIONI

Non pagano la sosta nelle strisce blu a Bologna, se in possesso di determinati requisiti e relativi contrassegni:

– veicoli al servizio di persone con limitata capacità motoria;

– veicoli elettrici e ibridi;

– mezzi delle Forze di Polizia, Ministeri della Difesa /Interni/Grazia e Giustizia, veicoli di soccorso;

– assistenti sociosanitari e operatori del servizio medico di prima necessità;

– veicoli del Comune di Bologna e BomoB;

– veicoli di car sharing.

Pagano la sosta nelle strisce blu solo nelle aree a rapida rotazione (vedi paragrafo successivo), sempre se in possesso di determinati requisiti e relativi contrassegni:

– residenti in centro storico con contrassegno R (sosta gratuita solo nel settore di appartenenza);

– residenti della corona semi-centrale con vetrofania di zona (sosta gratuita solo nella zona indicata);

– medici di base e loro sostituti che esercitano nei settori/zone interessate dal piano sosta, con contrassegno M se operano nel centro storico, con titolo di sosta se esercitano nella corona semi-centrale, con titoli temporanei nel caso di sostituti.

– auto di proprietà degli enti Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana, Aziende Sanitarie Città di Bologna, S. Orsola-Malpighi e Istituti Ortopedici Rizzoli, ARPAE, Università di Bologna, Hera, Acer, Arstud Bologna, con logo aziendale esposto sul veicolo;

– sosta gratuita per massimo 2 ore/giorno per auto di chi presta assistenza a persone non autosufficienti o gravemente malate, muniti dello specifico titolo di sosta;

– sosta gratuita per 20 minuti in prossimità della scuola per il tempo necessario ad accompagnare alla scuola dell’obbligo bambini e ragazzi non residenti nel territorio della scuola frequentata, esponendo il contrassegno di accompagnamento scolastico e disco orario

– titolari di contrassegno DSI – installatori possono usufruire, mediante l’autoparchimetro oppure utilizzando una delle applicazioni per il pagamento della sosta, di mezz’ora di sosta gratuita in tutte le aree a pagamento del centro storico a esclusione delle aree a rapida rotazione

– veicoli a metano e a GPL con abbonamenti mensili e semestrali scontati del 50% di proprietà di residenti e aziende dell’Emilia-Romagna.

Previste infine tariffe agevolate per i clienti di alberghi e bed & breakfast, sotto forma di un abbonamento giornaliero per la sosta su strada al costo di 9 euro che include anche un abbonamento giornaliero al trasporto pubblico locale di TPER, in vendita presso la propria struttura ricettiva. L’abbonamento è valido per la sosta in tutte le strisce blu di Bologna, ha validità di 24 ore dall’orario di attivazione e dev’essere esposto in maniera ben visibile sul parabrezza.

STRISCE BLU BOLOGNA: AREE A RAPIDA ROTAZIONE

A Bologna ci sono anche le aree a rapida rotazione (R/R) o ‘a tariffa intera’, sempre contraddistinte dalle strisce blu, dove per favorire un’ampia rotazione della sosta non valgono né gli abbonamenti giornalieri/mensili/semestrali, né le agevolazioni per residenti. Generalmente le aree R/R occupano alcuni tratti delle vie e si possono riconoscere dalla specifica segnaletica verticale. Ecco le strade con aree a rapida rotazione e i relativi orari:

Centro storico e viali (9/20)

Settore 1: Viale Berti Pichat, Piazzale Baldi;
Settore 2: Via Dante, Piazza del Baraccano;
Settore 3: Piazza di Porta Castiglione, Viale XII Giugno;
Settore 4: Piazza Roosevelt, Via Riva Reno, Viale Silvani, Via Marconi, Piazza VII Novembre (lato edicola), Piazza Porta San Mamolo;
Settore 5: Piazza XX Settembre, Viale Pietramellara.

Corona Semi-centrale (9/18)

Zona A: Via Ferrarese, Via Matteotti, Piazza Dell’Unità, Via Barbieri, Via di Corticella;
Zona B: Via del Lavoro, Via Amaseo, Via dell’Artigiano, Via San Donato;
Zona C: Via Massarenti, Via Bentivogli, Via Palagi, Via Mazzini, Via San Donato;
Zona D: Via San Mamolo, Piazza Trento e Trieste, Viale Giurini, Viale Gamberini, Via Murri;
Zona E: Via Andrea Costa, Via Montefiorino, Via Saragozza, Via XXI Aprile;
Zona F: Largo Nigrisoli, Via Zanardi, Via Saffi, Via Vittorio Veneto, Prati di Caprara.

Corona Semi-periferica e Periferica (9/18)

Zona I: via Bentini, via London, via Stoppato e via Lipparini, via della Croce Coperta;
Zona L: via Massarenti, via Mengoli, via Mazzini e via Emilia Levante;
Zona M: Via Murri, via Dagnini, via degli Orti e via Sigonio.

Per ulteriori approfondimenti sulle strisce blu Bologna si possono consultare l’apposita sezione sul portale del Comune e il sito di BomoB, l’azienda che gestisce la sosta a pagamento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?

Eccesso di velocità: in Austria confisca del veicolo per chi corre