Nuova Commissione UE: gli obiettivi per la sicurezza stradale entro il 2030

La sicurezza stradale tra le priorità della Nuova Commissione UE: gli obiettivi entro il 2030 sulla riduzione delle vittime stradali nelle dichiarazioni di Ursula von der Leyen

4 dicembre 2019 - 13:42

La sicurezza stradale è una delle maggiori priorità della Commissione europea formata dal 1 dicembre 2019. Lo ha dichiarato il Presidente Ursula von der Leyen, che ha posto l’obiettivo di ridurre le vittime stradali del 50% entro il 2030. Una mission che sarà nelle mani del nuovo Commissario ai Trasporti della Commissione europea Adina-Ioana Vălean.

50% DELLE VITTIME STRADALI IN MENO ENTRO IL 2030

Nel suo discorso agli eurodeputati, il Commissario Vălean ha esortato gli Stati a prendere in mano la situazione della sicurezza stradale. “25.000 morti l’anno sono semplicemente inaccettabili. Dovremmo condividere l’obiettivo di dimezzare il numero di morti su strada e lesioni gravi entro il 2030 rispetto al 2020.” Interrogata da un membro della Commissione trasporti sulla VisionZero (Zero morti entro il 2050), ha chiarito che: “Abbiamo messo in atto una strategia e intendo promuovere fortemente e con la strategia arrivano le azioni.”.

SICUREZZA STRADALE, LA PRIORITA’ DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE

L’onorevole Ursula von der Leyen aveva già a settembre inviato una lettera aperta al Commissario ai trasporti designato, chiarendo le priorità sulla sicurezza stradale nell’Unione Europea. “Tagliare tutte le priorità è la necessità dei più alti standard di sicurezza. Scriveva von der Leyen Questo sta diventando ancora più importante con l’aumentare del traffico e le minacce alla sicurezza diventano sempre più complesse “. “Ciò che facciamo ora influenza il mondo in cui vivono i nostri figli e definirà il posto dell’Europa nel mondo. Il nostro compito come Commissione europea sarà di condurre, cogliere le opportunità e affrontare le sfide che presentano questi cambiamenti”.

IL COMMISSARIO AI TRASPORTI EUROPEO VĂLEAN

Chi è il nuovo Commissario dei Trasporti europeo  Adina-Ioana Vălean? Incalzata sulle sue attitudini a rivestire un ruolo così rilevante dagli eurodeputati durante un’audizione, Vălean ha dichiarato: “Ho messo il mio la fiducia e la speranza nell’Europa da quando ho lavorato attivamente alle politiche pubbliche nel 1997. Ho lavorato qui per 12 anni promuovendo le aspirazioni democratiche degli europei. Credo in un’Europa aperta, prospera e inclusiva dove nessuno è lasciato indietro e dove nessuno si sente lasciato da parte.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’Autopilot investe i pedoni: la Tesla Model 3 fallisce il test

Gomme invernali Hankook i*cept evo 3: i nuovi pneumatici anche UHP e SUV

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni