I colori più sicuri per farsi vedere prima al buio

Pedalare o camminare per strada con indumenti di colori più sicuri permette di farsi notare dalle auto fino a 130 metri prima

8 settembre 2021 - 17:00

Quante volte avete scelto gli abiti da indossare in una giornata piovosa o per uscire di sera di un colore “sicuro” per farvi notare dalle auto? Probabilmente non ci avete fatto caso, ma scegliere il colore giusto, può fare la differenza tra essere invisibili agli automobilisti o farsi notare oltre 100 metri prima. L’argomento interessa ancora di più i ciclisti che viaggiano a velocità maggiori dei pedoni riducendo così i tempi di reazione dal momento in cui si viene avvistati al momento in cui il guidatore o i sistemi ADAS cercano di evitare un incidente. Ma quali sono i colori più sicuri e visibili al buio? Una domanda che negli anni ha spinto la Royal Air Force britannica a fare approfonditi studi per evitare incidenti aerei e che trova risposta nel video qui sotto.

Articolo aggiornato l’8 settembre 2021: miglioramento leggibilità e contenuti più attuali

I COLORI PIU’ SICURI E QUELLI CHE VEDIAMO ALLA LUCE E AL BUIO

Perché alcuni colori sono più visibili di altri al buio? La domanda trova risposta nelle proprietà di alcuni materiali e colori di assorbire le radiazioni, riflettendone altre. Inoltre anche nella sensibilità dell’occhio umano a percepire determinate radiazioni luminose. L’occhio umano percepisce meglio la radiazione corrispondente al colore giallo, motivo per cui molti oggetti ad alta visibilità sono di questo colore e l’illuminazione pubblica sfrutta la luce ambra, ma anche perché affatica meno gli occhi di notte.  Senza scendere in dettagli teorici basta sapere che di giorno i colori che vediamo sono corrispondenti alle radiazioni che il materiale con cui è fatto un oggetto vengono respinte mentre tutte le altre dello spettro vengono assorbite. E’ facile quindi immaginare che al buio o con poca luce la situazione si complica parecchio con alcuni colori, come il nero o il grigio, che possono mimetizzarsi con lo sfondo di una strada non illuminata di sera, un banco di nebbia o un muro di pioggia.

TEST DI VISIBILITA’ DEI COLORI A 50 KM/H

Un test interessante realizzato da VeloPlus mostra cosa riescono a vedere realmente gli automobilisti che viaggiano a soli 50 km/h al buio. Il tutto avviene mentre sorpassano o incrociano un ciclista dalla situazione più rischiosa (ciclista invisibile) a quella più cautelativa (ciclista con abiti ad alta luminosità). Il video qui sotto mostra come sui principi descritti diventa rilevante scegliere un colore che colpito dalla luce sia più visibile di altri. L’immagine qui sopra indica quali sono i colori più sicuri o meno visibili, ricordando di preferire abiti fluorescenti con elementi a base di fosforo che catturano la luce e la liberano per un certo tempo.

COME GLI AEREI SI FANNO NOTARE

Può sembrare strano ma l’importanza del colore per farsi vedere ha negli anni interessato anche la flotta aerea della Royal Air Force britannica. La RAF ha studiato i colori delle carlinghe degli aerei più efficaci ad evitare incidenti nelle sessioni di addestramento dei piloti. E’ curioso scoprire come proprio il giallo che viene percepito meglio in condizioni “normali” dall’occhio umano, non è abbastanza visibile in cielo. Da lì la RAF ha poi sperimentato i colori grigio, grigio riflettente o bianco con inserti arancioni o rossi con risultati migliori. Fino ad arrivare alla colorazione più attuale del nero lucido impiegato sugli arerei da addestramento. Stranamente è questo il colore che si rende più visibile nei cieli di giorno. Ricordatelo quindi la prossima volta che scegliete la vostra auto scura e di un colore opaco. Meglio preferire tinte chiare e ricordare di utilizzare le luci supplementari correttamente in caso di scarsa luminosità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tesla Autopilot: problemi e proteste negli USA per le regole in arrivo

Assicurazione auto elettriche e ibride: in media costa 3,9 euro/kW

Taxi Milano

Taxi Milano per Malpensa, Linate e Orio: quanto costa?