Furti auto: è allarme SUV. Sono il 41% del totale

Le preferenze dei ladri d’auto hanno marche diverse, ma l’emergenza e i lockdown raddoppiano i furti d’auto dei SUV: ecco quali e dove

9 marzo 2021 - 13:00

L’emergenza sanitaria e le limitazioni per Covid hanno avuto un efficace impatto sulla diminuzione dei furti auto durante i lockdown. La parziale ripresa della normalità durante l’estate però ha avuto un effetto boomerang, amplificando ulteriormente i furti auto dei SUV tra i modelli più rubati. Lo rivela l’indagine di una nota azienda della telematica e dei sistemi di localizzazione veicoli. Ecco la mappa e i numeri in dettaglio dei furti auto in Italia nel 2020.

I SUV PIU’ COLPITI DAI FURTI AUTO: QUASI +100%

L’oggetto del desiderio più ricercato tra i ladri d’auto nel 2020 è sempre di più il SUV (ma anche le Crossover): negli ultimi 6 mesi del 2020 sono aumentati al 41% i veicoli sottratti ai proprietari. È quanto emerge dall’analisi “Stolen Vehicle Recovery 2020” di cui trovate un’infografica qui sotto, che vede in testa Campania, Lazio, Puglia e Lombardia tra le regioni con più furti auto nel 2020. Oltre 1 auto su 3 tra i veicoli rubati nel 2020 sono SUV; una media che evidentemente tiene il passo delle vendite di auto nuove. Tuttavia è curioso scoprire come l’attività dei ladri interessati ai SUV è quasi raddoppiata nel 2020, passando dal 23% nel primo semestre al 41% nel secondo trimestre. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

I MODELLI DI AUTO PIU’ RUBATI NEL 2020

Tra i SUV più rubati nel 2020, la testa della classifica vede Fiat 500X, Toyota Rav4 e Jeep Renegade più a rischio. Gli stessi modelli che occupano la classifica delle auto più rubate con in testa la Fiat Panda e la Fiat 500X che precedono il SUV giapponese in terza posizione. Globalmente quindi l’interesse dei ladri per le utilitarie è sempre acceso, ma occupa solo 5 posizioni nella Top10, mentre le altre 5 auto più rubate nel 2020 sono sempre SUV, come si vede nell’infografica cliccabile sotto.

LE AUTO RUBATE E RITROVATE NEL 2020

Il rovescio della medaglia favorevole ai proprietari di auto dotate di localizzatori è spesso la possibilità di riaverle, se rintracciate dalle forze di polizia. In media la Fiat Panda è anche l’auto più ritrovata, seguita dalla Fiat 500 e dalla Toyota Rav4. Se Fiat e Toyota sono le marche stabili nei furti di auto 2020, Volkswagen (+4%), Renault (+6%) e Peugeot (+3%) controbilanciano un calo delle BMW (-1%), Ford (-4%), Audi (-2%), Land Rover (-4%) e Nissan (-2%). Mentre le regioni in cui si verificano più furti sono la Campania (38%), il Lazio (25%) e la Puglia (16%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?