Auto aziendali Iva detraibile

Ditte individuali: -21% di auto acquistate nel 2020

I titolari di partita IVA hanno acquistato meno auto nel 2020 ma con un costo più alto e in prevalenza diesel: ecco tutti i dettagli su vendite e categorie professionali

6 agosto 2021 - 10:46

Le ditte individuali hanno acquistato il 20,7% di auto nuove in meno nel 2020, ma la spesa media è salita a circa 27 mila euro. Tra le auto preferite dai possessori di partita IVA ci sono le crossover e i diesel, in calo ma meno rispetto alle immatricolazioni delle auto nuove per privati. Ecco tutti i dati del bilancio pubblicati dall’Unione rappresentati autoveicoli esteri.

PARTITE IVA: SPESA MEDIA DI 27 MILA EURO

Nel 2020 i titolari di partita Iva hanno acquistato 165.174 auto, in diminuzione del 20,7% rispetto al 2019, che già era in discesa del 4,4% sul 2018. I dati elaborati dal Centro Studi e Statiche UNRAE in collaborazione con l’ISTAT, mostrano che l’emergenza Covid si è abbattuta anche sull’acquisto auto nuove con partita IVA.  Il fatturato generato nel 2020 dagli acquisti di auto delle ditte individuali si è fermato a circa 4,44 miliardi di euro, in calo del 16,5% rispetto al 2019. A conti fatti però il valore medio delle auto acquistate è aumentato del 5,2% rispetto al 2019, a 26.868 euro.

LE AUTO PIU’ VENDUTE ALLE DITTE INDIVIDUALI

Tra le preferenze dei titolari di partita IVA, le auto diesel sono al primo posto, in calo del 7,4% rispetto al 2019 (volume 37,2%). Rispetto alle vendite a privati comunque conservano un margine del 12,4% nei volumi. I crossover sono i modelli preferiti dalle ditte individuali, con una quota in aumento al 41,6% (2,7 punti in più). Al secondo posto ci sono le berline, in crescita di oltre 1 punto sul 2019. Clicca le immagini sotto per vederle a tutta larghezza.

AUTO CON PARTITA IVA: LE IMMATRICOLAZIONI PER CATEGORIA

Le imprese individuali, con una quota del 51,9% (in calo di 1,4 punti rispetto al 2019), sono in testa alle varie categorie, mentre sono in ascesa i professionisti, saliti di 1,6 punti al 24,9%. Nel dettaglio, le auto intestate a ditte individuali e partite IVA sono:

– Agenti di commercio (13,5%);

– Agricoltori (9,7%);

– Studi legali (5,6%);

– Commercialisti (3,6%);

– Società di consulenza tecnico scientifica (2,7%);

– Ingegneri (2,6%);

– Architetti (2,2%);

– Società di consulenza imprenditoriale (1,7%);

– Geometri (1,6%).

Roma (7,6%) si conferma in testa alle città per più immatricolazioni di auto a possessori di partita IVA, davanti a Milano (6%) e Torino (4,3%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

App parcheggio auto per trovare posto e pagare: la guida completa

Auto usate: +9% degli scambi tra privati da inizio 2022

Gomme invernali 215/55 R17: la classifica di Auto Bild