Dacia Sandero Stepway 2021 nel test dell’alce: quanto è migliorata?

La Dacia Sandero Stepway 2021 nel test dell’alce si scopre profondamente migliorata nonostante le sospensioni morbide e l’intervento brusco dell’ESC

26 agosto 2021 - 9:00

La Dacia Sandero Stepway 2021 è stata sottoposta al test dell’alce per verificare nuovamente quanto fosse migliorata rispetto alla seconda versione prodotta tra il 2012 e il 2020. Nonostante il setup delle sospensioni prevalentemente votato al comfort, il comportamento della Dacia Sandero Stepway 2021 non ha particolari sbavature. Il commento dei collaudatori riguarda soprattutto l’intervento dell’ESC nelle manovre di schivata. Qui sotto travate il video del test dell’alce della Dacia Sandero Stepway realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada. Ecco i dettagli della prova e i risultati del test.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In parole più semplici, il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando ma con il sistema di sicurezza ESP attivo. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, la Dacia Sandero Stepway 2021 è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità costante (oltre 60 km/h). In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove nel video qui sotto.

DACIA SANDERO STEPWAY 2021 VS 2012: COME VA NEL TEST DELL’ALCE

La Dacia Sandero Stepway oscilla in modo apprezzabile perché le sospensioni sono morbide e la carrozzeria è molto rialzata”, afferma il magazine. Al momento del test dell’alce la Dacia Sandero Stepway 2021 era equipaggiata con pneumatici estivi Hankook Ventus Prime 3 205/60 R16. La manovra di evitamento riesce senza scomporsi a 73 km/h, ma già a 78 km/h la Dacia Sandero Stepway 2021 soffre di sottosterzo e scarso appoggio, un problema comune a molti SUV a questa velocità. I miglioramenti però sono evidenti rispetto alla precedente versione 2012-2020 che già a 72 km/h innescava pericolosi rimbalzi. Sui tentativi non riusciti della Stepway 2021, invece i colleghi spagnoli affermano che “la colpa, almeno in parte, va al controllo di stabilità che frena bruscamente la ruota anteriore sinistra”. Comunque concludono che “è chiaramente migliore della precedente generazione”.

DACIA SANDERO STEPWAY 2021 NELLO SLALOM

Nella prova dello slalom con la Dacia Sandero Stepway 2021, torna a farsi sentire il setup morbido delle sospensioni, ma senza penalizzare troppo il risultato. “Il controllo della stabilità è intervenuto frequentemente, ma non ha frenato eccessivamente il veicolo durante la manovra, né ha ostacolato il guidatore nel seguire la traiettoria impostata”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali 215/55 R17: la classifica di Auto Bild

Incidente apertura sportello: quando è colpa della moto?

Natale 2022 a Roma

Natale 2022 a Roma: nuovi orari Ztl e mezzi pubblici