Ddl Concorrenza tassisti

Buono taxi 2021-2022 Roma e Milano: come chiedere lo sconto

Chi ne ha diritto può accedere al buono taxi 2021-2022 di Roma e Milano: spieghiamo come chiedere lo sconto per viaggiare a tariffa ridotta

17 dicembre 2021 - 11:08

I cittadini che appartengono a determinate categorie possono chiedere l’erogazione del buono taxi 2021 e 2022 a Roma, Milano e in altre città, ottenendo in questo modo uno sconto sulla corsa fino a un importo massimo di 20 euro. Il beneficio è per coloro che effettuano spostamenti utilizzando i servizi taxi e NCC autorizzati dal rispettivo Comune. Vediamo come fare domanda per avere lo sconto dei buoni taxi a Roma e a Milano.

BUONO TAXI 2021-2022 ROMA: CHI NE HA DIRITTO E COME CHIEDERLO

A Roma l’agevolazione dei buoni taxi prevede una riduzione del 50% sul costo della singola corsa (fino ad un massimo di 20 euro) per chi utilizza il servizio taxi e NCC con licenza o autorizzazione di Roma Capitale. Possono richiedere il beneficio le seguenti categorie di residenti a Roma:

– donne maggiorenni;

– uomini over 65;

– persone maggiorenni con disabilità certificata e che non usufruiscano, allo stato attuale, di ulteriori agevolazioni economiche previste dal Comune.

– inoltre, solo fino al 31 dicembre 2021, anche i giovani tra i 18 e i 26 anni e gli over 60.

Ogni utente ha diritto a un plafond di 400 euro al mese e può utilizzare fino a 2 buoni taxi al giorno. Importante: l’importo della corsa dev’essere versato esclusivamente con pagamento elettronico (carta di credito o bancomat) mediante il POS in dotazione al tassista o conducente.

Gli interessati a ottenere il buono taxi 2021-2022 devono registrarsi sul sito buoniviaggioroma.romamobilita.it, cui si accede tramite SPID, CIE o CNS. Inoltre le persone disabili devono inviare, entro 15 giorni dalla registrazione, la certificazione medico-legale che comprovi l’appartenenza alla categoria di disabilità all’indirizzo email permessistica@pec.romamobilita.it.

Per utilizzare i buoni è necessario innanzitutto verificare che il taxi o NCC sia registrato al sistema Buoni Viaggio Roma (sulla medesima piattaforma) e che sia dotato di POS per pagamenti elettronici. Queste informazioni vanno dunque chieste prima di effettuare la corsa, al fine di evitare equivoci. L’utente deve poi richiedere il buono viaggio entro il termine della corsa, sempre su buoniviaggioroma.romamobilita.it, scaricando il QR Code (o il codice PNR) da esibire al conducente. Ulteriori informazioni qui.

BUONO TAXI 2021-2022 MILANO: CHI NE HA DIRITTO E COME CHIEDERLO

A Milano i buoni taxi sono erogati ai cittadini, tra gli aventi diritto, che ne fanno richiesta e sono rilasciati in base all’ordine cronologico di domanda e fino a esaurimento dei fondi disponibili. L’importo massimo del buono è di 200 euro, frazionabile in diverse corse su taxi e NCC per un valore pari al 100% della spesa sostenuta, ma con un limite massimo di utilizzo per ciascuna corsa di 20 euro.

Possono presentare la domanda per il buono taxi 2021-2022 i cittadini residenti nel Comune di Milano e appartenenti ad almeno una di queste categorie:

– persone con invalidità, mobilità ridotta, vulnerabili o che necessitano di cure continuative;

– soggetti appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza Covid-19;

– persone in stato di bisogno (con ISEE pari o inferiore a 28.000 euro oppure disoccupate o in cassa integrazione);

– donne in stato di gravidanza;

– persone di età pari o superiore a 65 anni.

Le richieste per il buono taxi 2021-2022 a Milano devono presentarsi entro il 31 dicembre 2021, accedendo all’apposita piattaforma del Comune di Milano in cui inserire i propri dati anagrafici e l’autocertificazione del possesso dei requisiti che danno diritto al buono.

I buoni taxi di Milano possono essere usati esclusivamente per corse con taxi o NCC di operatori autorizzati dal Comune (anche da e verso gli aeroporti). Attenzione: affinché il servizio risulti utilizzabile è necessario che i tassisti scarichino sul proprio cellulare l’app BuoniviaggioMI con cui possono scansionare la tessera sanitaria o inserire manualmente il codice fiscale del cittadino beneficiario e, a fine corsa, il costo del viaggio. Ulteriori informazioni qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche: in Germania il crollo peggiore di tutta l’Europa

Noleggio autobus con autista: servizi, prezzi e preventivo gratis

Move-In Emilia Romagna

Move-In Emilia Romagna: come funziona dal 1° gennaio 2023