Acquisto auto online: i modelli che si possono già ordinare

I produttori spingono la clientela verso l’acquisto dell’auto online che diventa sempre di più un riferimento del mercato delle quattro ruote

21 marzo 2022 - 17:00

Uno dei principali trend del mercato delle quattro ruote è rappresentato dall’acquisto dell’auto online, un sistema che fino a pochi anni fa sembrava quasi impossibile. Lo schema tradizionale con la concessionaria che funge da intermediario diretto tra acquirente e casa produttrice è stato messo in discussione sia dalla pandemia che dalla necessità di incrementare i margini di profitto dei produttori. Si tratta di una tendenza che, in modo progressivo, andrà a trasformare la procedura d’acquisto. Molti produttori puntano ad abbandonare (o ad affiancare) la tradizionale concessionaria fisica adottando un modello di agenzia per puntare sulla vendita diretta. Nel frattempo, i canali online diventano sempre più rilevanti.

ACQUISTO AUTO ONLIINE: LE CASE PRODUTTRICI DEFINISCONO VARI MODELLI

Negli ultimi anni, sempre più produttori stanno spingendo per incentivare i canali digitali con l’acquisto dell’auto online che diventa un’opzione concreta. Le strade da seguire possono essere diverse. Durante i lockdown dovuti alla pandemia è stato sviluppato, da diversi produttori, un modello per avvicinare la clientela alla concessionaria tramite strumenti digitali. Contestualmente, però, sono stati sviluppati veri e propri canali e-commerce che consentono ai clienti sia di configurare l’auto desiderata, completando l’ordine online, che di scegliere tra modelli in pronta consegna, da ritirare in concessionaria, magari con la possibilità di sfruttare. I brand del settore auto che stanno seguendo queste strade sono in crescita.

ALFA ROMEO: VANTAGGI ESCLUSIVI PER I CLIENTI CHE SCELGONO L’ACQUISTO DELL’AUTO ONLINE

Nonostante una gamma limitata, Alfa Romeo è uno dei marchi che sta spingendo maggiormente sul canale online (almeno in Italia). Il marchio, infatti, ha lanciato un suo shop online che permette alla clientela di scegliere tra i modelli in pronta consegna. In alternativa, è possibile configurare la vettura desiderata online. Per incentivare l’acquisto online ci sono bonus aggiuntivi come 3 anni di garanzia e 2 tagliandi inclusi nel prezzo.

BMW: TUTTA LA GAMMA DISPONIBILE PER L’ACQUISTO ONLINE, ANCHE IN PRONTA CONSEGNA

Anche BMW continua a puntare su due binari paralleli per incentivare l’acquisto online. Da una parte c’è la possibilità di configurare e ordinare l’auto desiderata. Dall’altra, lo store online di BMW offre una ricca sezione di modelli in pronta consegna da prenotare online e ritirare, in base alla disponibilità, direttamente in concessionaria. Tutta la gamma è coinvolta da questo sistema. Anche il brand MINI, con il suo MINI Garage Online, segue lo stesso modello.

MERCEDES: I CANALI ONLINE PER L’ACQUISTO DELLE AUTO IN PRONTA CONSEGNA

Mercedes sfrutta i canali online per indirizzare i suoi clienti verso le vetture in pronta consegna. Lo store della casa tedesca offre tante opportunità per scegliere il modello desiderato, subito disponibile. Il cliente viene messo in contatto diretto con il concessionario che avrà modo di proporre soluzioni personalizzate, con finanziamenti ad hoc, ad esempio, per il modello scelto.

LANCIA: SERIE SPECIALI ESCLUSIVE DISPONIBILI SOLO CON L’ACQUISTO ONLINE

Un altro esempio di marchio tradizionale che ha scelto di puntare sull’acquisto dell’auto online è Lancia. In attesa di rinnovare la sua gamma con nuovi modelli previsti dal piano industriale di Stellantis, il marchio italiano ha realizzato alcune serie speciali della Lancia Ypsilon acquistabili esclusivamente online come la UnYca. Il cliente sceglie il modello desiderato, paga un anticipo e potrà poi ritirare la vettura nella concessionaria desiderata.

SUZUKI: IL SISTEMA SMART BUY PER PRENOTARE L’AUTO ONLINE PER L’ACQUISTO

Suzuki è un altro marchio che sta puntando forte sui canali digitali per incentivare l’acquisto dell’auto online da parte dei clienti. L’azienda ha lanciato il sistema Suzuki Smart Buy (valido per tutta la gamma a quattro e due ruote). Questa soluzione consente di scegliere la concessionaria e prenotare un’auto online, con un prezzo scontato. L’acconto di 500 euro va pagato subito mentre il resto della pratica d’acquisto verrà formalizzato in concessionaria. Il lancio di nuovi modelli della gamma Suzuki è spesso accompagnato da versioni esclusive per il web store dell’azienda proposte in tiratura limitata.

TESLA: DA ANNI UN RIFERIMENTO PER L’ACQUISTO DELL’AUTO ONLINE

Tesla è da anni un punto di riferimento per l’acquisto dell’auto online. Gli utenti interessati all’acquisto di un’auto elettrica della casa americana possono collegarsi al sito ufficiale e personalizzare il modello scelto, verificando anche le tempistiche di consegna in base alla configurazione che si desidera acquistare. In Italia, inoltre, Tesla propone anche modelli in pronta consegna. Tutta la gamma Tesla è accessibile tramite lo store online dell’azienda.

DA RIVENDITORI AD AGENTI: L’ACQUISTO DELL’AUTO ONLINE CAMBIA IL RUOLO DEL CONCESSIONARIO

Come previsto dalla nuova BER 2022, il meccanismo della distribuzione di auto è destinato a cambiare, non senza polemiche e pareri discordanti. La diffusione delle vendite digitali, anche con la sola formula della prenotazione, rappresenta uno dei punti di riferimento delle strategie di molti brand che puntano a incentivare l’acquisto delle auto online per bypassare i rivenditori e massimizzare i margini di profitto. In questo contesto, viene introdotta la figura dell’agente che sostituisce il rivenditore. Il modello di agenzia, che viene fortemente sostenuto da Stellantis, gruppo leader in Italia per vendite, punta a depotenziare il ruolo dei concessionari per un approccio più vicino alla vendita diretta. Il sistema è stato fortemente contestato da Federauto (Federazione Italiana Concessionari Auto) che ha definito “svilente” il contratto di agenzia per i distributori.

UN SISTEMA IBRIDO TRA ACQUISTO ONLINE DELL’AUTO E CONCESSIONARI PER IL FUTURO DELL’AUTO

Per molti brand, il passaggio al sistema di acquisto dell’auto online rischia di essere ostacolato dalla realtà del settore automotive. La crisi dei chip rappresenta, ad esempio, un limite per la produzione e spinge i produttori a realizzare stock di auto da rivendere in concessionaria. Un modello ibrido, tra un futuro completamente digitale ed un più tradizionale, potrebbe rappresentare il nuovo standard del mercato delle quattro ruote. Da una parte, i produttori continueranno a spingere i clienti verso l’acquisto online dell’auto. Contestualmente, però, i potenziali acquirenti potranno essere reindirizzati direttamente in concessionaria per sfruttare occasioni in pronta consegna a prezzo scontato. In questo contesto, l’abitudine di recarsi in concessionaria per “toccare con mano” la vettura da acquistare continua, probabilmente, ad indirizzare la clientela verso i canali da tradizionali. Il passaggio di consegne tra le concessionarie e gli e-commerce potrebbe essere, quindi, solo parziale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?

Aeroporto Bergamo: trova i parcheggi e gli orari dei voli