Abolizione tacito rinnovo: le novità al 2018 del DDL concorrenza

Tacito rinnovo e scadenza assicurazione: vediamo in quali casi il tacito rinnovo abolito per l'RCA riguarda invece le garanzie accessorie

1 marzo 2018 - 9:00

Il rinnovo del'assicurazione auto ha ricevuto un nuovo indirizzo con il recente DDL Concorrenza 2017 che ha reintrodotto  alcune novità riguardanti l'abolizione del tacito rinnovo. Quando scade l'assicurazione, infatti  non sussistono più obblighi di comunicare la disdetta per passare a un'altra Compagnia nei confronti dei contraenti, ma l'abolizione del tacito rinnovo è stato nuovamente messo sul tavolo con il DDL Concorrenza del 2017 che ha previsto una regolamentazione parallela per alcune garanzia accessorie non contestuali. Vediamo nel dettaglio le novità che riguardano il rinnovo dell'assicurazione e il cosiddetto silenzio assenso nel 2018 per non avere sorprese.

2012, VIA LIBERA ALLA CONCORRENZA ASSICURATIVA Prima facciamo un passo indietro, più esattamente fino al 2012, quando il Decreto Sviluppo bis ha abolito il tacito rinnovo e tutte le clausole sul tacito rinnovo riguardati i contratti di assicurazione per la responsabilità civile di veicoli a motore e natanti. Assieme all'obbligo di tacito rinnovo dell'RC fu abolito anche l'obbligo di dare conferma di non volere più rinnovare tutte quelle garanzie accessorie (quindi non obbligatorie) stipulate dagli automobilisti, come la polizza contro atti vandalici, vetri, furto e incendio, ecc. Di conseguenza venne abolito il silenzio assenso sul rinnovo e per i contratti assicurativi era definita una validità di 12 mesi.

NIENTE RINNOVO AUTOMATICO: I VANTAGGI L'abolizione del tacito rinnovo ha permesso così di dare maggiore mobilità ai contraenti (che non hanno più l'onere e il costo di comunicare con Raccomandata le intenzioni di cambiare assicurazione) e a cascata ha prodotto un riflesso sulla concorrenza delle tariffe. D'altro canto le Compagnie hanno l'obbligo di ricordare al contraente che la polizza sta per scadere con un periodo di tolleranza di 15 giorni sulla copertura se la polizza non viene rinnovata.

QUANDO RESTA IL TACITO RINNOVO Questi vantaggi però non riguardano le garanzie accessorie che non sono contestuali, ed è bene accertarsi al momento della stipula del contratto le modalità del rinnovo, poiché – come previsto dal DDL Concorrenza 2017 – pure essendo sottoscritte nello stesso momento in cui si firma il contratto per l'assicurazione obbligatoria possono prevedere un contratto distinto. Come nella maggior parte dei casi, infatti, queste garanzie si possono sottoscrivere anche con Compagnie diverse da quella che copre la sola Responsabilità Civile e in momenti diversi rispetto alla RCA. Una novità che riguarda tutte le polizze sottoscritte a far data dal 29 agosto 2017 quando è entrata in vigore la norma.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidente con cane senza guinzaglio

Incidente con cane senza guinzaglio: chi paga i danni?

Autovelox e telecamere Ztl

Autovelox e telecamere Ztl possono verificare assicurazione e revisione

Decreto semplificazioni: le grandi opere che il Governo intende sbloccare