Targa deteriorata

Deterioramento targa: re-immatricolazione del veicolo

Nell'ipotesi di deterioramento della targa è sempre necessaria la re-immatricolazione del veicolo, che sia un'auto, una moto o un rimorchio. Ecco l'intera procedura con i costi

14 giugno 2022 - 16:30

Con il passare del tempo può succedere che una o entrambe le targhe di un veicolo diventino, parzialmente o totalmente, illeggibili. Questo può avvenire per esempio a seguito di un incidente stradale o a causa di ripetuti lavaggi troppo aggressivi. Se dovesse verificarsi l’evenienza di avere anche una sola delle targhe deteriorata è necessario re-immatricolare il veicolo per ottenerne di nuove. Vediamo quale iter bisogna seguire per poter avere nuove targhe e tornare a circolare in regola.

Aggiornamento del 14 giugno 2022 con la nuova procedura di pagamento tramite bollettini PagoPA.

DETERIORAMENTO TARGA: DOCUMENTI E COSTI PER OTTENERE LA RE-IMMATRICOLAZIONE

Per la re-immatricolazione del veicolo a causa del deterioramento di una o di entrambe le targhe si deve presentare richiesta presso uno Sportello Telematico dell’Automobilista.

Da allegare:

istanza unificata;

– documento unico o carta di circolazione + certificato di proprietà cartaceo o digitale;

– targa o targhe deteriorate;

– fotocopia fronte-retro del documento di identità e del codice fiscale dell’intestatario del veicolo.

– nel caso di un’automobile con targa standard di tipo A (rettangolare), attestazione del pagamento della tariffa ‘1A-Reimmatricolazione Autoveicolo con targa formato A’ su piattaforma PagoPA per un totale di 83,98 euro (10,20 su c/c 9001, 32,00 euro su c/c 4028, 41,78 su c/c 121012);

– nel caso di un’automobile con targa di vecchio tipo B (quadrata), attestazione del pagamento della tariffa ‘1B-Reimmatricolazione Autoveicolo con targa formato B’ su piattaforma PagoPA per un totale di 83,57 euro (10,20 su c/c 9001, 32,00 euro su c/c 4028, 41,37 su c/c 121012);

– in caso di un motociclo, attestazione del pagamento della tariffa ‘1C-Reimmatricolazione Motoveicolo’ su piattaforma PagoPA per un totale di 64,46 euro (10,20 su c/c 9001, 32,00 euro su c/c 4028, 22,26 su c/c 121012);

– nel caso di un ciclomotore, attestazione del pagamento della tariffa ‘2S-Reimmatricolazione Ciclomotore’ su piattaforma PagoPA per un totale di 55,78 euro (10,20 su c/c 9001, 32,00 euro su c/c 4028, 13,58 su c/c 121012);

– nel caso di un rimorchio, attestazione del pagamento della tariffa ‘1D-Reimmatricolazione Rimorchio’ su piattaforma PagoPA per un totale di 66,94 euro (10,20 su c/c 9001, 32,00 euro su c/c 4028, 13,58 su c/c 121012).

Ricordiamo che i pagamenti tramite PagoPA si possono effettuare direttamente sul Portale dell’Automobilista oppure negli uffici postali e negli altri esercizi convenzionati dopo aver stampato gli appositi bollettini. È comunque possibile affidare l’intera pratica a un’agenzia di pratiche auto pagando il relativo servizio.

La tariffe applicate nella provincia autonoma di Trento sono differenti.

RE-IMMATRICOLAZIONE PER DETERIORAMENTO TARGA: ESITO DELLA RICHIESTA

Al termine della procedura, se la richiesta e i pagamenti risultano in ordine, lo STA provvede a rilasciare la o le nuove targhe. E con esse il nuovo documento unico che accorpa tutti i dati della vecchia carta di circolazione e del certificato di proprietà.

Importante: la sostituzione di una o di entrambe le targhe in caso di deterioramento è sempre obbligatoria ai sensi dell’articolo 102 comma 4 del Codice della Strada, secondo cui “i dati di immatricolazione indicati nelle targhe devono essere sempre leggibili, e quando per deterioramento tali dati non siano più leggibili, l’intestatario della carta di circolazione deve richiedere all’ufficio competente una nuova immatricolazione del veicolo“, pena una multa da 42 a 173 euro.

Prima di chiudere precisiamo che la procedura di re-immatricolazione per furto. smarrimento o distruzione della targa è leggermente diversa dall’iter per il semplice deterioramento. Per ulteriori dettagli vi invitiamo a cliccare sul link.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assicurazione documenti

Auto aziendale: differenze e importi tra detrazione e deducibilità

Rinnovo patente con esito negativo: come fare ricorso?

Bollo auto elettriche e ibride

Bollo auto elettriche e ibride 2022: in quali regioni non si paga?