Bollo auto storiche ed esenzioni

Guida Pratiche Auto: Scopri tutte le info sul Bollo Auto, le Targhe Ciclomotori, i Bollini Blu, l'immatricolazione e molto altro su SicurAUTO.it!

10 aprile 2016 - 23:05

L’entrata in vigore della Legge di stabilità 2015 ha profondamente cambiato le regole per il pagamento del bollo per le Auto Storiche. Di fatto l’articolo 1 comma 666 della nuova normativa ha abrogato i commi 1 e 2 art. 63 della precedente legge 342/2000, la quale assicurava l’esenzione dal pagamento della tassa per autovetture e moto costruite da almeno 20 anni, per le quali adesso è previsto il pagamento del bollo per intero. Alla nuova norma sono seguite le reazioni delle Regioni, alcune delle quali hanno recepito per intero e senza varianti le indicazioni della Legge di Stabilità, mentre altre hanno scelto di mantenere un regime di favore per i cosiddetti Youngtimer con sconti ed esenzioni sul pagamento della tassa ordinaria, specie per i modelli iscritti nei registri riconosciuti dall’Art. 60 del Codice della Strada. Questo articolo identifica alcuni enti presso i cui registri possono essere iscritte e riconosciute le automobili e le moto ultraventennali. I registri in questione sono ASI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo e Storico FMI.

Ecco, Regione per Regione, la situazione aggiornata al 1 Aprile 2016, ma è opportuno verificare presso gli organi della propria Regione di appartenenza eventuali aggiornamenti o modifiche. Il Governo può infatti intervenire e apportare modifiche alle delibere degli Enti Locali.

 

REGIONE SCONTO O ESENZIONE
Abruzzo nessuna esenzione
Basilicata esenzione per i veicoli iscritti ai registri degli enti riconosciuti dall’Art.60 CdS
Calabria nessuna esenzione
Campania nessuna esenzione
Emilia Romagna esenzione per i veicoli iscritti ai registri degli enti riconosciuti dall’Art.60 CdS
Friuli Venezia Giulia nessuna esenzione
Lazio sconto 10% per iscritti ASI o FMI
Liguria nessuna esenzione
Lombardia esenzione per i veicoli certificati di interesse storico
Marche nessuna esenzione
Molise nessuna esenzione
Piemonte sconto 10% veicoli ultraventennali
Puglia nessuna esenzione
Toscana sconto 10% veicoli ultraventennali
Sardegna nessuna esenzione
Sicilia esenzione per i veicoli iscritti ai registri degli enti riconosciuti dall’Art.60 CdS
Umbria sconto 10% veicoli ultraventennali
Trento esenzione per i veicoli iscritti ai registri degli enti riconosciuti dall’Art.60 CdS
Bolzano sconto 50% veicoli ultraventennali
Valle d’Aosta nessuna esenzione
Veneto tariffa ridotta per veicoli ultraventennali individuati da enti riconosciuti dall’Art.60 Cds e centri specializzati

(fonte dati: Registro Italiano Veicoli Storici)

Per i mezzi con età, decorrente dalla data di costruzione, superiore a 30 anni e che non vengano impiegati in attività professionali, è prevista la totale esenzione dal pagamento della tassa di proprietà e non è richiesta alcuna iscrizione o certificazione. Qualora però questi mezzi vengano utilizzati su strade pubbliche è obbligatorio pagare una tassa di circolazione forfettaria pari a 28.40 euro per le automobili e 11.36 euro per i motoveicoli. La tassa forfettaria ha valenza annuale e la ricevuta del suo pagamento deve essere sempre a bordo durante la circolazione, poiché è previsto il riscontro in caso di controllo da parte degli Organi di Polizia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto condono

Bollo auto scaduto: sanzioni, interessi e prescrizione

RC auto procedura di conciliazione per le controversie

RC auto: la procedura di conciliazione per le controversie

Bollo auto come si calcola quando dove si paga

Bollo auto: come si calcola, quando e dove si paga