F

Front Assist

17 giugno 2013 - 17:18

Il sistema perimetrale Front Assist riconosce attraverso un sensore radar le situazioni critiche e aiuta a ridurre lo spazio d’arresto. In situazioni di pericolo, il sistema avvisa il conducente con segnali ottici e acustici, nonché con una frenata d’emergenza.

Front Assist è parte integrante della regolazione della distanza ACC, ma lavora indipendentemente e anche se la regolazione della distanza e della velocità sono disinserite. Nelle situazioni di avvicinamento pericoloso Front Assist interviene in due fasi: nella prima il sistema di assistenza avvisa il conducente con segnali acustici e ottici della presenza di veicoli che rallentano improvvisamente o che avanzano lentamente e quindi del relativo pericolo di collisione. Contemporaneamente, il veicolo viene “preparato“ ad una frenata d’emergenza. Le pastiglie vengono spinte contro i dischi dei freni senza che ci sia un ritardo del veicolo e viene aumentata la capacità di reazione del sistema HBA. Qualora il conducente non reagisca all’avvertimento, nella seconda fase viene avvisato mediante una breve singola frenata del pericolo di tamponamento e la capacità di reazione dell’assistente di frenata viene ulteriormente aumentata. Quando poi il conducente effettua la frenata, ha immediatamente a disposizione tutta la potenza frenante.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori