I crash test Latin NCAP: il protocollo in America Latina

Latin NCAP ha iniziato le valutazioni di sicurezza nel 2010 in collaborazione con Euro NCAP: ecco tutte le curiosità sui crash test Latin NCAP

8 novembre 2020 - 8:00

Il protocollo di crash test Latin NCAP, nasce da una costola del programma Euro NCAP nel 2010, per valutare la sicurezza delle auto vendute in America Latina. E’ finanziato da varie associazioni dei consumatori latino-americane, quindi le auto sono spedite in Europa e testate dai laboratori certificati da Euro NCAP. Ecco come si svolgono le valutazioni di sicurezza delle auto nuove vendute in America Latina nei Crash test Latin NCAP.

CRASH TEST LATIN NCAP FRONTALE OFFSET

Nel crash test frontale Latin NCAP l’auto è lanciata a 64 km/h con il 40% del musetto su una barriera deformabile. I due occupanti a bordo nei sedili anteriori sono due manichini da crash test di taglia media Hybrid III 50percentile. Sui sedili posteriori prendono posto due bambini, uno di 18 mesi (P1,5) ed uno di 3 anni (P3) seduti sui seggiolini raccomandati dalle case automobilistiche. Dall’impatto frontale si ricavano due valutazioni differenti, una per i passeggeri anteriori, e l’altra per i bambini seduti dietro.

– Valutazione Adulti. Per la valutazione complessiva di 16 punti sono prese in considerazione le lesioni subite dagli occupanti anteriori nel crash test offset. Testa, collo, torace, femori, ginocchia, tibie e solo per il pilota caviglie e piedi portano 8 punti per ogni occupante. Fra i 14 e i 16 punti l’auto si aggiudica 5 stelle, con un punteggio inferiore a 1,99 punti si ottengono 0 stelle.

– Protezione Bambini. Per valutare la sicurezza dei bambini si tiene conto della prestazione dei sistemi di ritenuta su testa e torace, e dello spostamento del manichino durante l’impatto frontale offset. In aggiunta si valutano gli avvisi posti sull’auto e sui seggiolini, la facilità di installazione dei seggiolini, l’airbag del passeggero disattivabile, gli attacchi ISOFIX e la compatibilità dei seggiolini con le cinture dell’auto. La valutazione va da 0 a 5 stelle.

CRASH TEST LATIN NCAP LATERALE

Nel crash test Latin NCAP laterale una barriera deformabile è montata su un carrello e spinto a 50 km/h nel lato del veicolo di prova fermo ad angolo retto. Un manichino urti laterali è posizionato sul sedile del conducente o del passeggero e i manichini per bambini sono posizionati nei sistemi di ritenuta per bambini nella parte posteriore.

CRASH TEST LATIN NCAP DEL PALO

Nel crash test Latin NCAP del palo, l’auto è lanciata lateralmente a 29 km/h contro un palo di opportune dimensioni. Il veicolo è posizionato ad angolo retto nella direzione del movimento o ad un piccolo angolo lontano dalla perpendicolare. Si tratta di un severo test della capacità di un’auto di proteggere la testa del guidatore e del passeggero in caso di impatto laterale.

NUOVO PUNTEGGIO DAL 2020

Il programma di crash test Latin NCAP valuta la protezione degli utenti della strada più vulnerabili attraverso le lesioni riportate in diverse parti del corpo di un manichino che colpisce diverse aree della parte anteriore dell’auto. Tra le novità previste dal protocollo per il 2020-22 e 2023-24 c’è anche la valutazione dei sistemi di assistenza alla guida. Clicca l’immagine sotto per vedere le tabelle a tutta larghezza e qui tutti i tutti i crash test NCAP del mondo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Crash test Dacia Sandero 2021: solo 2 stelle per sicurezza pedoni e ADAS

Crash test Euro NCAP: 5 stelle per Cupra Formentor e Polestar 2

Ipnosi autostradale alla guida: cos’è e come si contrasta