Crash test SUV: Citroen a 5 stelle solo con gli optional

Nei crash test Euro NCAP la Citroen C5 Aircross ottiene 5 stelle "optional" mentre La Range Rover Evoque fa meglio con la dotazione standard. I nuovi crash test dal 2020

10 aprile 2019 - 11:26

Sono stati appena pubblicati i risultati della seconda sessione di crash test Euro NCAP del 2019. Protagoniste di questa nuova tornata due SUV: Citroen C5 Aircross, testata in versione base e con il pacchetto opzionale Safety+ e la Range Rover Evoque. Sia la Evoque che la C5 Aircross con l’optional Safety+ hanno ottenuto 5 stelle, la versione base della Citroen ne ha ottenute 4.

5 STELLE CON GLI OPTIONAL

La Citroen C5 Aircross si è comportata bene nei crash test del protocollo di prova Euro NCAP. Nel crash test frontale offset a 64 km/h l’abitacolo non ha mostrato segni di cedimento. Solamente qualche appunto da muovere per la sollecitazione elevata sulla tibia sinistra per il conducente, che potrebbe creare una frattura durante l’incidente. Il crash test frontale pieno a 50 km/h invece mette in luce una buona protezione per il pilota di bassa statura. E’ stata registrata invece un’accelerazione di media intensità sulla testa del passeggero posteriore. Nel test di speronamento laterale a 50 km/h la C5 Aircross ottiene il massimo punteggio. Nel più severo crash test del palo a 32 km/h la protezione del torace si rivela mediocre. La prevenzione dal colpo di frusta non presenta alcun problema, su tutti i posti a sedere. Anche i bambini coinvolti nel crash test offset e nel test laterale sono ben protetti.

FRONTALE TROPPO “DURO” CON I PEDONI

Per quanto riguarda la protezione dei pedoni, le zone di contatto attorno al parabrezza sono troppo aggressive in caso di investimento di un pedone adulto. La frenata autonoma d’emergenza, presente di serie, funziona in maniera non proprio ottimale, specialmente con il riconoscimento dei pedoni. Il pacchetto disponibile in opzione aggiunge un sistema radar che ha migliorato sia la situazione verso pedoni e ciclisti sia il riconoscimento di altri ostacoli a bassa e ad alta velocità. Presente invece di serie il limitatore di velocità con riconoscimento della segnaletica stradale, il mantenimento attivo della corsia di marcia e l’avviso della cintura slacciata su tutti i posti a sedere. La Citroen C5 Aircross in versione base ottiene 4 stelle Euro NCAP, con il pacchetto Safety+ arriva al massimo punteggio di 5 stelle.

RANGE ROVER OTTIMA

La Range Rover Evoque fa registrare il massimo punteggio di 5 stelle Euro NCAP nella configurazione base. Il crash test frontale offset a 64 km/h è superato sfiorando il massimo punteggio. Anche nel test frontale pieno a 50 km/h la Evoque ottiene buon risultato, proteggendo in maniera ottimale gli occupanti di bassa statura. Massimo punteggio nello speronamento laterale a 50 km/h. Nel più severo crash test del palo a 32 km/h la protezione del torace è accettabile. Buona la prevenzione dal colpo di frusta in caso di tamponamento sui posti anteriori, mediocre invece per la seconda fila di sedili. Basso il rischio di lesioni invece per i bambini a bordo nel crash test frontale offset e nel test di speronamento laterale.

PROTEZIONE PEDONI MIGLIORABILE

La Evoque è equipaggiata dell’airbag di protezione per i pedoni, che si gonfia davanti al parabrezza e lungo i montanti laterali in caso di investimento di un pedone. L’unico appunto da muovere nella simulazione di investimento di un pedone è per la zona dei fari, troppo rigida, le lesioni al bacino potrebbero essere importanti. Il sistema di frenata autonoma d’emergenza si comporta bene in tutte le valutazioni, compresa anche la rilevazione di pedoni e ciclisti. Presente di serie anche il limitatore di velocità, il mantenitore della corsia e l’avviso per le cinture di sicurezza slacciate. La Range Rover Evoque è stata valutata con 5 stelle Euro NCAP.

NOVITA’ IN ARRIVO DAL 2020

Non deve stupire la scelta di mettere sotto la lente dei crash test Euro NCAP ben 5 SUV per le valutazioni di quest’anno. Euro NCAP sta definendo gli ultimi dettagli del protocollo di prova in vigore dal 2020, con la grande novità del nuovo crash test frontale offset a 50 km/h contro un carrello che procede alla stessa velocità. Nella nuova configurazione di prova non sarà valutata solamente la protezione offerta agli occupanti, ma anche la compatibilità verso un’altra automobile, richiedendo un frontale poco aggressivo, tallone d’Achille proprio per i SUV tipicamente rigidi e pesanti. Il peso del carrello sarà pari a una vettura di medie dimensioni e il frontale a deformazione progressiva permetterà di valutare correttamente la rigidità della struttura anteriore del modello in esame. Appena saranno definiti gli ultimi dettagli vi illustreremo le nuove metodologie di prova in vigore dal prossimo anno, che rivoluzioneranno le valutazioni dei crash test Euro NCAP come le abbiamo conosciute fino ad oggi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le auto nuove sono pericolose per le donne?

Jaguar: una nuova tecnologia “cura” lo stress del conducente

Ford: le bottiglie di plastica diventeranno tappetini auto