Crash test Euro NCAP: 5 stelle per l’Audi e-tron

5 stelle nei crash test Euro NCAP per l'elettrica e-tron. Anche Clio, T-Cross, Corolla, Rav4, Mazda 3 e UX ottengono il massimo risultato

22 maggio 2019 - 12:03

Terza sessione del 2019 per i crash test Euro NCAP. Protagonisti sette modelli in questo round di prova, tutti con il massimo risultato di 5 stelleRenault Clio e Volkswagen T-Cross per le utilitarie, Mazda 3 e Toyota Corolla per le berline compatte. Infine Audi e-tron, Lexus UX e Toyota Rav 4 per il segmento dei SUV.

ELETTRICA SICURA

Il nuovo SUV Audi e-tron, disponibile solamente con powertrain elettrico, si è ben comportato nei crash test del protocollo Euro NCAP. L’unico appunto da muovere è nel test laterale del palo a 32 km/h, dove la pressione sulle costole è importante e non si escludono lesioni gravi. Anche la protezione dei bambini nei due crash test si rivela molto buona. Il sistema di trazione elettrica, specialmente le batterie, sono ben protette, evitando di mettere in pericolo gli eventuali soccorsi da scariche ad alta tensione derivate dal toccare la carrozzeria. Generalmente buona la protezione di pedoni e ciclisti, con il sistema di frenata autonoma che ben si comporta nelle verifiche. Il sistema Audi pre sense inoltre ottiene un buon punteggio generale. Negli scenari di traffico cittadino ed extraurbano, evita o mitiga le conseguenze di un tamponamento. Anche i sistema di mantenimento della corsia di marcia è valutato bene da Euro NCAP.

IBRIDE A CONFRONTO

Un crossover e un SUV del gruppo Toyota sono state messe alla prova. La Lexus UX e la Toyota Rav4, entrambe con motorizzazione ibrida, si sono comportate bene nei crash test Euro NCAP. Unica anomalia riscontrata nel crash test laterale del palo per la Rav4 è stata l’incorretta apertura dell’airbag a tendina. Durante il gonfiaggio il sacco si intrappola nel rivestimento interno, quindi è applicata una penalità in entrambi i crash test laterali. Molto buona per entrambi i modelli ibridi la protezione dei bambini. Oltre all’ambiente, anche gli utenti più vulnerabili sono considerati ampiamente da Lexus e Toyota, con una buona performance nel crash test dei pedoni. Il sistema di frenata autonoma evita o mitiga le conseguenze di un investimento. Buona per entrambe la dotazione di sistemi di assistenza alla guida, che comprende il limitatore di velocità, il mantenitore della corsia di marcia e il sistema di frenata autonoma.

CONFERME DALLE COMPATTE

Le due berline compatte, provenienti dal Giappone, hanno ottenuto entrambe 5 stelle. Toyota Corolla in configurazione ibrida e Mazda 3. Entrambe appena rinnovate, si sono comportate bene nei crash test previsti da Euro NCAP. Nel crash test frontale offset a 64 km/h nella Toyota Corolla il pilota tocca il volante con la testa, a causa della pressione insufficiente dell’airbag. Le lesioni riportate sono basse, tuttavia è penalizzata di un punto per questo motivo. Da segnalare il massimo punteggio ottenuto dalla Mazda 3 nel crash test frontale pieno a 50 km/h. Anche per la protezione dei bambini la Mazda 3 non ha perso nemmeno una frazione di punto nei crash test. Molto buona per entrambe la valutazione nei crash test pedoni, unita ai sistemi di frenata autonoma che funzionano bene nei test di verifica. Allineata anche la dotazione di sicurezza fra Mazda e Toyota, con i sistemi di mantenimento della corsia, il limitatore di velocità e la frenata autonoma. 

PICCOLE MA SICURE

La nuova generazione della Renault Clio e la nuova Volkswagen T-Cross raggiungono il massimo punteggio globale dei crash test Euro NCAP di 5 stelle. Buona la protezione generale per entrambe nei crash test, sia per gli adulti che per i bambini. Nel test di investimento dei pedoni entrambe hanno alcune zone troppo rigide nel frontale. Tuttavia i sistemi di frenata autonoma aiutano il pilota ad evitare gli investimenti. Nonostante il segmento di appartenenza, sia Clio che T-Cross hanno una buona dotazione di sistemi di assistenza alla guida. Il sistema frenata autonoma, il limitatore di velocità e il sistema di mantenimento della corsia di marcia sono di serie. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volkswagen e FCA a caccia di Tesla?

Toyota più sicure con pedoni: l’auto impedirà le partenze involontarie

Allarme bambini in auto: dal 2022 necessario per le 5 stelle Euro NCAP