Sinistro pagato senza avvertire? Illegittimo l'aumento del premio

Il liquidatore risarcisce la controparte senza che l'assicurato sappia nulla e poi viene applicato il "malus". Il Giudice annulla tutto.

Sinistro pagato senza avvertire? Illegittimo l'aumento del premio
Il Giudice di Pace di Catania emette una pronuncia molto chiara in tema di risarcimento danni da circolazione dei veicoli. La compagnia non può procedere al risarcimento dei danni subiti da terzi senza avvertire prima il proprio assicurato. Tanto meno può aumentare il premio in conseguenza del meccanismo "bonus-malus", che prevede appunto l'aumento del premio assicurativo Rc auto in caso di sinistri con responsabilità principale.

IL LIQUIDATORE DEVE AVVERTIRE PRIMA

In quel Far West che è il settore della liquidazione dei sinistri Rc auto succede un po' di tutto, e può capitare che gli addetti ai pagamenti dei sinistri, i liquidatori, saltino ogni tanto qualche passaggio, carichi come sono di un lavoro soverchio, dato dalla dismissione generale degli uffici sinistri avvenuta negli ultimi anni. Questa volta però la leggerezza del liquidatore non è passata inosservata: l'assicurato che si è visto lievitare il costo del premio Rc auto di ben 221 euro, senza nemmeno essere avvertito che qualcuno aveva chiesto il risarcimento per un sinistro, di cui peraltro mancava la prova (quindi poteva anche essere una frode), si è giustamente rivolto a un avvocato ed ha ottenuto la condanna alla restituzione del maltolto.

TROPPO CAOS, POCO PERSONALE

Non lo sappiamo con certezza, ma è possibile che quello dell'automobilista catanese sia uno di quei tanti casi in cui ci si vede appioppato un "sinistro fantasma", mai accaduto, costruito ad arte da qualche furbetto. Di certo il Giudice di Pace di Catania ha sottolineato che del sinistro "non era stata nemmeno fornita la prova". Il fatto che venga pagato un sinistro di cui manca la prova, senza nemmeno avvisare il diretto interessato, è emblematico della mancanza di scrupolosità con cui molti uffici liquidativi delle assicurazioni lavorano. Le compagnie di assicurazione si lamentano sempre dell'incidenza dei sinistri falsi sui loro bilanci, ma ciò che non viene mai sottolineato è che per smascherare chi si inventa i sinistri basterebbe davvero poco. Qualche impiegato in più, e grande scrupolosità. Ma forse alle assicurazioni non conviene...
di Antonio Benevento

Pubblicato in Sentenze e Leggi il 27 Marzo 2012 | Autore: Redazione


Commenti

andrea fumagalli il giorno 29 Marzo 2012 ha scritto:

Da quello che ho letto lo reputo un caso particolare. Non è che, per ogni sinistro da risarcire, le assicurazioni dovranno avvertire il proprietario.

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri