Salone di Ginevra 2015: Audi Q7 e-tron, il SUV più pulito è realtà

A Ginevra, Audi presenta la variante eco-friendly della nuova Q7, ben lontana dalla filosofia dei primi SUV

5 marzo 2015 - 10:00

Audi espone al Salone di Ginevra una novità che sta per stravolgere il suo segmento. No, non stiamo parlando della nuova R8 (nulla togliendo alla super sportiva di Ingolstadt), ma della Q7 e-tron, variante “verde”del maxi SUV del gruppo Volkswagen. Viaggiare in tutta comodità, con tanto di passeggeri e bagagli, in un'auto dal design lussuoso e allo stesso tempo sobrio sarà a breve possibile, la nuova Audi Q7 e-tron ne è la prova lampante e davanti a sé si prospetta una strada in discesa.

IBRIDA DENTRO, BELLA FUORI – Audi ha da poco svelato la nuova Q7 e-tron quattro, il primo modello plug-in hybrid della casa a montare un motore diesel. Questa configurazione garantisce, secondo la Casa auto, un basso consumo insieme a prestazioni più che soddisfacenti. Con una percorrenza media stimata su 1.7 l/100 km, questa variante 3.0 TDi quattro emette meno di 50 g di anidride carbonica per chilometro. Questi dati sono stati resi possibili grazie al fatto che la nuova Q7 e-tron quattro può percorrere fino a 56 km in modalità totalmente elettrica. La sua percorrenza combinata è pari a 1410 km totali. Esteticamente, il crossover teutonico presenta dettagli specifici come la griglia a cornice singola, prese d'aria, cerchi in lega da 19 pollici e diffusore posteriore. I fari anteriori sono in stile tridimensionale e la firma del modello è sottolineata da una luce “a doppia freccia”.

TECNICA ELETTRIZZANTE –  L'aspetto delle performance non è certo il primo fattore a cui si bada su questo tipo di veicolo, sebbene la propulsione ibrida riesca a coniugare peculiarità “ecofriendly” a un know how d'eccellenza in fatto di tecnologia motoristica. Questo grazie alla motorizzazione V6 3.0 litri TDI diesel abbinato all'unità elettrica e insieme garantiscono una potenza massima di 373 cavalli e 700 Nm di coppia abbinati al cambio Tiptronic ad 8 rapporti. Il pacchetto di batterie agli ioni di litio da 17.3 kWh è formato da 168 celle raffreddate a liquido. Per questo modello, Audi ha progettato un sistema di gestione termica con pompa del calore integrata. Questo sistema consente al calore disperso proveniente dagli elementi elettrici di essere riutilizzato all'interno dell'abitacolo della Q7 e-tron quattro. Morale della favola? Gli interni si scaldano più rapidamente. Ma l'aspetto tecnico passa anche attraverso l'infotainment e in questo settore la e-tron non è certo dietro a nessuno, complice il suo display da 12.3 pollici visto per la prima volta sulla nuova TT, (vedi la nostra prova su strada in anteprima) che mette in evidenza tutte le informazioni più importanti come ad esempio il power-meter, il tachimetro, il flusso di energia, il livello di carica della batteria e l'autonomia.

SICUREZZA ALLA GUIDA – Nuovi standard anche per l'assistenza alla guida: nella Q7 e-tron troviamo nuovi sistemi che hanno il compito di migliorare l'esperienza di guida e la sicurezza a bordo. Sistemi che prevedono sempre di più i casi di impatti e garantiscono la massima sicurezza per gli occupanti: assistenza agli incroci, assistenza in curva, anti collisione, regolatore di velocità adattivo, assistenza predittiva. Aiutano a migliorare la visibilità i nuovi fari anteriori tridimensionali con la tipica striscia luminosa a doppia freccia ad ampio raggio di proiezione. La sicurezza passa anche attraverso una carrozzeria leggera, il che non compromette la sua solidità grazie a materiali quali acciaio e alluminio: questa accoppiata rende la nuova Q7 e-tron quattro un'auto solida, all'interno della quale ci si sente al sicuro e al riparo da qualsiasi evenienza potenziale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Importo multe stradali: nel 2021 sarà più basso?

Spostamenti a Natale tra regioni: quali regole nel nuovo DPCM?

Multa auto sulle strisce blu: quando si può fare ricorso