Pressione Pneumatici Fiat 500 2021: la tabella e i valori standard e massimi

Come controllare la pressione pneumatici della Fiat 500 a freddo e a caldo: ecco i valori a medio e pieno carico e la pressione massima da non superare

9 marzo 2021 - 15:00

Ti stai chiedendo ogni quanto controllare la pressione degli pneumatici della Fiat 500? Sei nel posto giusto, poiché questa guida si basa sulle informazioni ufficiali e valide anche per la nuova Fiat 500 2021. Ecco quali sono i valori di pressione a medio e pieno carico, qual è la pressione massima e in quali casi è consigliabile adottarla.

CONTROLLO PRESSIONE GOMME FIAT 500: COME FARE E OGNI QUANTO

Innanzitutto è ben sapere che il controllo della pressione gomme per la Fiat 500 2021 è consigliato ogni due settimane dal Costruttore. O comunque dovresti controllare gli pneumatici frequentemente e non solo prima di un lungo viaggio, eventualmente anche con il compressore per le riparazioni di emergenza ma senza usare il sigillante. Per tutte le gomme, (incluso il ruotino se previsto) il controllo deve essere eseguito con pneumatici riposati e freddi. Se l’auto è parcheggiata all’aperto e in casi di emergenza serve gonfiare le gomme quando sono calde ricorda queste indicazioni:

– Con pneumatici caldi il valore della pressione deve essere +0,3 bar rispetto al valore standard ai paragrafi sotto;

– Con pneumatici invernali caldi invece il valore della pressione deve essere +0,2 bar rispetto al valore prescritto per gli altri pneumatici in dotazione.

Appena possibile devi poi ricontrollare comunque il corretto valore di pressione con pneumatici freddi, per non superare il massimo valore consigliato.

PRESSIONE PNEUMATICI FIAT 500 2021 A MEDIO CARICO

La pressione delle gomme per la Fiat 500 2021, come per tutti i modelli di auto, cambia in base alla dimensione degli pneumatici e al carico trasportato. A prescindere dal carico la pressione del ruotino Fiat 500 invece (se previsto) è sempre 2,8 bar. Nei casi normali i valori di pressione pneumatici a medio carico trasportabile sono:

–  175/65 R14 86T: Anteriori 2,2 bar – Posteriori 2,0 bar;

– 185/55 R15 82H (86H): Anteriori 2,2 bar – Posteriori 2,1 bar;

– 195/45 R16 84H: Anteriori 2,2 bar – Posteriori 2,1 bar;

– 195/45 R16 84V: Anteriori 2,2 bar – Posteriori 2,1 bar;

PRESSIONE PNEUMATICI FIAT 500 2021 A PIENO CARICO

Se si trasportano passeggeri e bagagli la corretta pressione degli pneumatici della Fiat 500 a pieno carico deve essere impostata a un valore più alto. Ovviamente il controllo va fatto sempre prima di aver guidato l’auto per oltre qualche km fino a raggiungere l’officina (preferibile) o il distributore di carburante. Comunque non dopo aver esposto l’auto al sole per diverse ore al sole poiché le ruote possono essere ugualmente calde e mostrare una pressione non corretta e più alta. In caso non fosse possibile raffreddarle, puoi seguire le indicazioni Fiat su come gonfiare le gomme quando sono calde, ai paragrafi precedenti. I valori di pressione pneumatici a pieno carico sono:

–  175/65 R14 86T: Anteriori 2,3 bar – Posteriori 2,2 bar;

– 185/55 R15 82H (86H): Anteriori 2,3 bar – Posteriori 2,3 bar;

– 195/45 R16 84H: Anteriori 2,4 bar – Posteriori 2,3 bar;

– 195/45 R16 84V: Anteriori 2,4 bar – Posteriori 2,3 bar;

PRESSIONE MASSIMA GOMME FIAT 500 2021: A QUANTI BAR

La pressione consigliata da Fiat per le gomme della 500 è orientata al comfort (una gomma meno gonfia assorbe meglio le asperità dell’asfalto). Per ottimizzare i consumi di carburante il Costruttore consiglia anche di aumentare la pressione pneumatici fino ad un massimo di 2,8 bar (gomme anteriori) e fino a 2,6 bar (gomme posteriori). Chiaramente questa indicazione è specificamente consigliata per la Fiat 500 e potrebbe non valere per auto con caratteristiche diverse (massa e pneumatici differenti). Ricordate comunque che una pressione troppo bassa provoca il surriscaldamento dello pneumatico e rischio di esplosione. Ma anche un aumento dello spazio di frenata con gomme sgonfie e scarsa aderenza su bagnato con evidente usura ai lati. Una pressione troppo alta invece è altrettanto deleteria e pericolosa, poiché riduce la superficie di contatto con il suolo e l’aderenza, aumenta il rischio di aquaplaning e l’usura al centro sarà molto maggiore. E’ un rischio tutt’altro che remoto se si controlla la pressione gomme con un manometro starato o senza seguire i consigli in questa guida.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida autonoma Volvo: dal 2022 arriva il livello SAE 4

Opel Corsa F con airbag difettoso: 93 mila auto da richiamare

Targhe nere italiane

Targhe nere italiane: le trasformazioni negli anni