Pedaggio Pedemontana: guida al pagamento sull’autostrada free-flow

I metodi per pagare il pedaggio free-flow sulla Pedemontana variano dall’app al Telepass fino al pagamento presso gli ATM o i Punti di Assistenza

Pedaggio Pedemontana: guida al pagamento sull’autostrada free-flow
Doveva essere la prima arteria stradale più innovativa d'Italia, invece la Pedemontana inaugurata nel 2015 con il primo sistema di pagamento "free-flow", cioè senza caselli e barriere fisiche, ha dato il fianco ai furbetti dell'evasione del pedaggio. A dire la verità anche gli automobilisti più onesti ma meno informatizzati inizialmente si sono trovati in difficoltà con il nuovo sistema di "pagamento automatico al km" al quale nel tempo si sono aggiunti ulteriori modalità per venire incontro anche a chi non ha interesse a dotarsi del Telepass o aprire il Conto Targa. Vediamo allora in questa guida quali sono le modalità per poter pagare il pedaggio sull'autostrada Pedemontana ed evitare la temuta multa della Polizia Stradale che ha preso in mano il fenomeno dell'evasione dei pagamenti negli ultimi mesi.

FENOMENO DI EVASIONE DEL PEDAGGIO

Il pagamento del pedaggio sull'Autostrada Pedemontana Lombarda A36 ha visto in difficoltà non pochi automobilisti, quelli non consapevoli dell'assenza di barriere e portali, visto che sull'arteria che collega Milano nord a Bergamo ha debuttato per la prima volta in Italia il pedaggio free-flow. Significa che chi accede all'A36 viene semplicemente informato con un cartello di questa caratteristica già ampiamente diffusa in Europa e il pedaggio si paga sul calcolo effettivo dei chilometri percorsi. Una grande rivoluzione che non è ancora riuscita a decollare. Vuoi perché non tutti gli automobilisti sapevano del sistema di pagamento free-flow, vuoi perché qualcuno ha sottovalutato l'avviso di pagamento ricevuto a casa (che deve essere fatto entro 15 giorni dal transito), un gran numero di auto - si stima il 20% - ha continuato a viaggiare senza pagare. E non sono serviti a molto gli sconti sul pedaggio che aveva ideato il gestore stradale, tanto che dal 1 giugno 2018 la cosa è passata in mano alla Polizia Stradale. Ma ora che i metodi per pagare il pedaggio free-flow ci sono e sono svariati, vediamo come evitare la situazione peggiore che porta anche alla decurtazione di 2 punti dalla patente.

PAGAMENTO AUTOMATICO

Gli automobilisti che già hanno in auto un sistema Telepass o simile potranno guidare tranquillamente senza preoccuparsi di altro, poiché i portali installati sulla carreggiata rilevano automaticamente il transito dell'auto, memorizzano la targa, risalgono al proprietario e calcolano automaticamente il pedaggio che sarà contabilizzato in base al contratto stipulato. Lo stesso vale per chi decide si aprire (gratis) un Conto Targa, cioè l'addebito automatico dei pedaggi rilevati su carta di credito o conto corrente. Per farlo ci si può recare fisicamente presso un Punto Verde o un Punto di Assistenza o anche via mail se si dispone della firma digitale.

PAGAMENTO ONLINE

Chi invece percorre meno frequentemente l'Autostrada A36 può effettuare il pagamento del pedaggio online, tramite il sito Autostrada Pedemontana Lombarda o anche scaricando l'applicazione Pedemontana Lombarda per smartphone. In entrambi i casi è richiesta la registrazione che permetterà poi di accedere all'area pagamenti e di visionare anche lo storico dei transiti.

INTERNET BANKING, ATM E CARTE PREPAGATE

Il recente accordo tra l'APL e il Gruppo Intesa ha permesso di allargare ulteriormente le possibilità di pagare da casa, in baca o presso qualsiasi sportello del Gruppo, il pagamento del pedaggio sull'autostrada Pedemontana. Chi è intestatario di Conto corrente del Gruppo Intesa può pagare il pedaggio relativo al transito di una targa auto italiana  attraverso il servizio CBILL della propria area utente, inserendo semplicemente il numero di targa. Lo stesso vale per il pagamento presso uno degli sportelli automatici ATM del Gruppo Intesa, utilizzando anche carte prepagate e Nextcard. In entrambi i casi sarà applicata una commissione per il pagamento di 0,5 euro per ogni transazione.

PAGAMENTO CASH AI PUNTI DI ASSISTENZA

L'opzione tradizionale del pagamento in contanti è prevista per tutte le persone che non hanno la possibilità di accedere alle altre modalità di pagamento elettronico del pedaggio. Presso il Punto Verde a Mozzate (CO) sull'A36  e i Punti di assistenza qui sotto è possibile pagare in contanti, ma anche con carta di credito e prepagata i pedaggi effettuati.
I Punti di Assistenza dell'autostrada Pedemontana si trovano presso:
  • Tangenziale Nord A52 - Sesto San Giovanni, situato prima della Barriera di Sesto SanGiovanni in direzione dell'Autostrada A1; aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Tangenziale Est A51 - Agrate, situato in prossimità della barriera di Agrate/Vimercate in uscita dall'Autostrada A4 Milano-Venezia e in direzione dell'Autostrada A1; aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • Autostrada A7 - Milano Ovest, situato presso la palazzina del Centro Radio Informativo in prossimità della Barriera di Milano Ovest all'ingresso dell'Autostrada A7 Milano Genova (direzione Genova); aperto tutti i giorni (sabato, domenica e festivi compresi) dalle 7 alle 20.
  • DIEMME - Varese - Via Dalmazia, 23 - aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 12 e nel pomeriggio dalle ore 14 alle ore 18 - il sabato dalle ore 8 alle ore 12.
  • Stazione di Servizio ENI - Como - Via Cecilio snc - aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30 alle ore 12,15 e nel pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 19.00 - il sabato dalle ore 7,30 alle ore 12,15
  • Stazione di Servizio TOTAL ERG - Luisago (CO) - Via Risorgimento, 9 - aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 19.00.
  • Stazione di Servizio TAMOIL - Località Brughiera Ovest, Autostrada VA/MI, Castronno (VA) - aperto 24 ore su 24, tutto l'anno.
  • Stazione di Servizio Q8 - Lentate sul Seveso (MB) - Frazione Copreno, Strada Statale dei Giovi, 262 - aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 19.00, il sabato dalle ore 7.30 alle ore 12.30.
  • Stazione di Rifornimento Emme2enne S.r.l. - Vertemate con Minoprio (CO) - Via Nazionale 16 - aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.00 alle ore 19.00, il sabato dalle ore 7.00 alle ore 18.00.
  • Stazione di Servizio Q8 - Villa Guardia (CO) - Via Varesina, 117 - aperta da lunedì a venerdì dalle ore 7,30 alle ore 12,00 e nel pomeriggio dalle ore 14,00 alle ore 19,00. Il sabato è aperta dalle ore 7,30 alle ore 12,00.
  • Stazione di Servizio TOTALERG - Vedano Olona (VA) - Via 1 Maggio, 21 - aperta da lunedì a venerdì dalle ore 8,00 alle ore 12,00 e nel pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 19,00. Il sabato è aperta dalle ore 8,00 alle ore 12,30.

MULTA MANCATO PAGAMENTO DEL PEDAGGIO

Bisogna tenere ben presente, che nell'ambito dell'applicazione dell'articolo 176 comma 11 e 21 del Codice della Strada è prevista l'applicazione della sanzione amministrativa da Euro 85 a Euro 338 rischiando anche la decurtazione di 2 punti della patente. L'evenienza è più certa che probabile da quando Autostrada Pedemontana Lombarda ha affidato l'accertamento dei mancati pagamenti alla Polizia Stradale, con le conseguenze che ne derivano da una mole di lavoro ulteriore per un comparto già scarso di risorse disponibili. Quindi se vi arriva a casa l'avviso di pagamento, sappiate che i modi per pagare il pedaggio ci sono e che avete 15 giorni di tempo per farlo prima che il Gestore invii il sollecito di pagamento, oltre il quale poi entra in azione la Polizia Stradale con ulteriori spese per la morosità e oltre agli importi da recuperare del solo pedaggio.

Pubblicato in Attualità il 11 Ottobre 2018 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri