Nuova Ford Galaxy, viaggio nello spazio per 7 passeggeri

Estetica evoluta, moderni motori Euro 6, interni rinnovati e tante altre novità per il grande monovolume Ford

7 aprile 2015 - 15:00

La ventata di rinnovamento che sta interessando la gamma Ford arriva oggi alla Galaxy, il grande monovolume che fa parte del listino Ford ormai da diversi anni. Questa versione della spaziosa “7 posti” promette più praticità, un look più elegante, maggiore efficienza e un elevato tasso di dispositivi hi-tech, seguendo quella che è la vague di questi anni.

VERSATILE E SPAZIOSA – Cosa si chiede ad un grande monovolume? Molte cose ma sicuramente ai primi posti dei desiderata troveremo le doti di spaziosità e praticità. La nuova Ford Galaxy sembra effettivamente ben dotata da questo punto di vista, a partire dalla facilità con la quale si possono piegare la seconda o la terza fila dei sedili: è infatti richiesta solo la pressione di un pulsante. I sedili sono comunque reclinabili singolarmente mentre il vano di carico presenta un doppio fondo da 20 litri, eventualmente occultabili nel bagagliaio principale per usarlo al massimo. La ricerca dello spazio ha portato alla creazione di molti vani portaoggetti per bottiglie d'acqua, computer, tablet e così via. Perfino il pannello strumenti è ribaltabile, per alloggiare e ricaricare telefoni, navigatori e altri dispositivi. Un retrovisore aggiuntivo grandangolare permette di controllare facilmente i bambini seduti sui sedili posteriori. La ricerca dello spazio ha portato a guadagnare 1 cm in più per la testa di chi siede nella seconda e terza fila di posti grazie ai sedili Thin Seat, leggermente più sottili. Rimanendo in tema segnaliamo che i sedili anteriori sono climatizzati e dotati della funzione di massaggio attivo, implementato con 11 cuscini che si gonfiano sequenzialmente (si attivano automaticamente anche quando si aprono le porte per agevolare l'uscita dell'auto). Anche la climatizzazione è migliorata, contando sullo schema già introdotto nella Mondeo che garantisce una maggiore portata d'aria, più silenziosità e variazioni di temperature più rapide.

I MOTORI PIÙ MODERNI – Li avevamo già visti sulla S-Max ed era praticamente scontato ritrovarli sulla nuova Ford Galaxy: si tratta delle utileme versioni dei diesel TDCi e dei benzina Ecoboost. Il più prestante è il nuovo TDCi 2.0 a cui il doppio turbo sequenziale dona 210 cavalli ed una curva di coppia lineare ma dotata di un picco importante – 450Nm – già da 2.000 giri. Togliendo un turbocompressore si ottengono unità più semplici ma comunque efficienti e puliti – le emissioni sono state ridotte con modifiche a blocco, testata e iniezione e non manca la “trappola” NOx contro gli ossidi di Azoto – declinate nelle potenze di 120, 150 e 180 cavalli. I motori a benzina sono i nuovi EcoBoost 1.5 da 160 cavalli e – per mercati selezionati – l'EcoBoost 2.0 da 240 cavalli; entrambi hanno turbocompressore, iniezione diretta ad alta pressione e fasatura variabile e indipendente per aspirazione e scarico. La normativa Euro 6 è rispettata grazie anche alla Smart Regenerative Charging (l'alternatore lavora preferibilmente in frenata e nelle discese), lo Start&Stop e la griglia anteriore attiva (Active Grille Shutter), devia l'aria quando il motore non necessita di molto raffreddamento.

STRUMENTI PER IL COMFORT – Il comfort di marcia è fatto anche di parti meccaniche, come un pianale più rigido e sospensioni posteriori multilink che seguono lo schema Integral-link proprio del pianale C/D e già adottate sulle nuove S-Max e Mondeo. Molto abbondante è la dotazione di tecnologie per la sicurezza: controllo della stabilità in curva (Curve Control) e antirollio (Roll Stability Control), Active Park Assist with Perpendicular Parking, Park-Out Assist, sensori di parcheggio anche laterali (Side Parking Aid), Cross Traffic Alert che avvisa dell'arrivo di veicoli mentre si esce in retromarcia dal parcheggio e la telecamera anteriore Front Split-View Camera, con angolo di visione di 180°. Non mancano poi alla nuova Ford Galxy il controllo della stanchezza del guidatore Driver Alert, del mantenimento della corsia e della zona d'ombra dei retrovisori, il riconoscimento dei segnali ed il cruise control adattivo.

 

E LA SICUREZZA – Molto utili sono l'Intelligent Speed Limiter (anti-multa), la frenata automatica con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni ed i fari a LED adattivi con funzione anti-abbagliamento – Glare-Free Highbeam – che modulano il fascio di luce per evitare di “accecare” gli altri guidatori. Lo sterzo attivo permette di compensare la coppia durante le accelerazioni (Torque Steer Compensation) e di smorzare dinamicamente le vibrazioni del volante con l'Active Nibble Compensation. Le sospensioni sono autolivellanti e regolabili su tre posizioni: Comfort Normal e Sport. La dotazione di airbag della nuova Ford Galaxy è ampia: oltre ai frontali per la fila anteriore (il guidatore ha anche quelli per le ginocchia) troviamo i laterali per la prima e la seconda e quelli a tendina per tutte le file. La connettività prevede il sistema Sync2, che comprende anche la chiamata di emergenza Emergency Assistance e un riconoscimento vocale che recepisce anche comandi naturali, come la frase “Ho fame” per cercare ristoranti in zona. In alternativa alla strumentazione tradizionale il proprietario della nuova Ford Galaxy può optare per un quadro strumenti implementato tramite un display da 10″ la cui grafica emula i quadranti analogici ma offre in più la possibilità di personalizzare lo stile e le informazioni visualizzate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota Aygo X Cross: sistemi di assistenza lenti nel test dell’alce

Kia Polonia: cartello su auto nuove, l’accusa dell’Antitrust

Incendi veicoli elettrici a Londra: +300% nel 2021