Daimler punta alla fabbrica modulare: 250 milioni per Mercedes CLA e B

Il fascino dell'Est è irresistibile per Daimler che decide di investire in Ungheria sulla produzione modulare Mercedes e sulla massima flessibilità

25 marzo 2016 - 9:31

I modelli compatti a marchio Mercedes continuano a registrare dati di vendita in crescita e Daimler AG, volendo sfruttare il momento positivo, pianifica importanti investimenti. Il costruttore tedesco ha deciso di investire un capitale sulla produzione modulare nell'Est Europa.

FASCINO DELL'EST I vertici di Daimler AG hanno deciso di stanziare ben 250 milioni di euro per il potenziamento dello stabilimento Kecskemét, in Ungheria. In questa fabbrica vengono assemblati alcuni best seller Mercedes, la Classe B, la CLA e la sua modaiola variante Shooting Brake (scopri quanto amano in Mercedes lo stile Shooting Brake). Nei piani del costruttore è necessario aumentare la capacità produttiva dell'impianto ungherese, il quale sembra essere destinato a diventare un modello di flessibilità. Il Colosso tedesco ha inaugurato lo stabilimento magiaro nel 2012 e, con quest'ultimo stanziamento, vi ha investito complessivamente 1.3 miliardi di euro.

ATTREZZARSI PER IL FUTURO Il progetto di espansione e ammodernamento tecnologico della fabbrica ungherese è stato annunciato nei giorni scorsi da Christian Wolff, membro del Consiglio di Gestione Mercedes, il quale ha specificato: “Questo investimento è un chiaro impegno per preparare al meglio Kecskemét alla produzione della prossima generazione di vetture compatte di successo”. L'investimento su Kecskemét è analogo a quello annunciato sullo stabilimento di Rastatt, nel quale si producono i medesimi modelli (ecco il piano di investimenti Mercedes su Rastatt). Il manager della Stella ha specificato che i due impianti lavoreranno a stretto contatto.

FLESSIBILITA' TRASVERSALE Il cuore della tecnologia che Daimler intende ottimizzare e sviluppare è la produzione modulare, essa ruoterà attorno alla piattaforma flessibile e a trazione posteriore MRA. La piattaforma modulare ha dato vita all'ultima generazione di Classe C e, essendo stata concepita in maniera flessibile, è stata impiegata per lo sviluppo della nuova Mercedes Classe E, presentata all'ultima edizione del NAIAS di Detroit (scopri tutto sulla nuova Classe E). Gli interessi del Costruttore tedesco nell'Est Europa sono comunque più ambiziosi, gli strateghi Daimler stanno valutando l'opportunità di impiantare in Polonia un grande stabilimento nel quale, oltre che assemblare le vetture, produrre anche le motorizzazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)