Volkswagen e Ford ufficiale l'alleanza strategica per ridurre i costi

I due brand uniranno le forze dal 2020 a partire dai pick-up, seguiranno van, auto elettriche e servizi connessi

15 gennaio 2019 - 19:24

Alla fine ci siamo davvero. Come anticipato nei mesi scorsi Volkswagen e Ford si sono sedute intorno allo stesso tavolo ed hanno scelto di aprire una collaborazione comune. Oggetto degli accordi il settore dei pick-up e dei van ma porta aperta ad ulteriori sviluppi. I due colossi dell'auto decidono di avviare, a partire dal 2022, una sinergia progettuale e costruttutiva che permetterà di ridurre i costi armonizzando i processi produttivi e riducendo la complessità. L'accordo, che non prevede incorporazioni o la cessione di quote di capitale, lascia la porta aperta ad ulteriori espansioni che potrebbero essere rappresentate da sinergie nel settore delle auto elettriche, autonome e dei servizi legati alla mobilità connessa.

ALLEANZA STRATEGICA Dopo mesi di trattative alla fine Volkswagen e Ford Motor Company hanno annunciato gli accordi formali che aprono le porte ad una vasta alleanza. I due brand, pur rimanendo autonomi, intendono aumentare la competitività e avvicinarsi sempre più alle esigenze dei propri clienti in un momento decisamente incerto per il settore automotive alle prese con rapidi cambiamenti. Il Ceo di Volkswagen Herbert Diess e quello di Ford Jim Hackett, hanno confermato che i due brand intendono sviluppare insieme veicoli commerciali e pickup di medie dimensioni per i mercati globali a partire dal 2022. L'alleanza promette di accrescere l'efficienza e consentirà a entrambe le società di condividere investimenti nel settore ricerca e sviluppo (Leggi Volkswagen investe 122 milioni nelle auto connesse di Volvo). A partire dal 2023 i brand stimano vantaggi reciproci in termini di riduzione costi ed aumento della redditività. Volkswagen e Ford, inoltre, hanno scelto di firmare un memorandum d'intesa per esplorare i termini di una possibile collaborazione in tema di veicoli autonomi ed elettrici e servizi legati alla mobilità connessa.

ULTERIORI SVILUPPI Come detto entrambe le case automobilistiche hanno fatto sapere di essere anche disponibili a considerare ulteriori programmi comuni per il futuro. Normale quindi attendersi, entro i prossimi mesi, ulteriori novità in materia come ha fatto intendere il Ceo di Ford Hackett affermando che: “Nel corso del tempo, questa alleanza aiuterà entrambe le aziende a creare valore e soddisfare le esigenze dei nostri clienti e della società”, proseguendo che “Non solo porterà a significativi incrementi di efficienza e ci darà anche l'opportunità di collaborare per dare forma alla prossima era della mobilità”. Va chiarito che l'alleanza, che sarà regolata da un comitato misto, non prevede scambia azionari e fusioni. Diess, Ceo VW, ha aggiunto: “Volkswagen e Ford sfrutteranno risorse collettive, le capacità di innovazione e le posizioni di mercato complementari per servire ancora meglio milioni di clienti in tutto il mondo. Allo stesso tempo, l'alleanza sarà una pietra miliare per la nostra spinta a migliorare la competitività” (Leggi Ford annuncia tagli a modelli e personale in Europa).

SI PARTE DAI PICK-UP Insomma in piena crisi per il mercato automotive l'unione non può che promettere reciproci vantaggi. Sia Ford che Volkswagen hanno nel listino pick-up e veicoli commerciali come Ford Transit e Ranger, mentre per Volkswagen parliamo di Transporter, Caddy e Amarok. Nel 2018, a livello globale, i volumi commerciali hanno raggiunto circa 1,2 milioni di unità e potrebbero rappresentare la maggiore collaborazione del settore quanto a volumi di produzione. Nei prossimi 5 anni la domanda globale di pickup e furgoni è chiamata a crescere e l'alleanza tra Ford e VW consentirà alle società di condividere i costi di sviluppo, sfruttare le rispettive capacità produttive. Ford progetterà e costruirà pick-up di medie dimensioni per entrambe i marchi e dovrebbero arrivare sul mercato già nel 2022. Quanto ai veicoli commercilai Ford si occuperà di quelli più grandi e Volkswagen dei più compatti adatti alla città. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche a fuoco sulla bisarca: autostrada chiusa in UK

5 consigli per aumentare l’autonomia delle auto elettriche in inverno

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE