Uber Taxi a Napoli

Uber Taxi a Napoli: come prenotare tramite app

Da settembre 2020 arriva Uber Taxi a Napoli: scopriamo come prenotare una corsa tramite l'app gratuita della multinazionale americana

11 settembre 2020 - 14:00

Arriva Uber Taxi a Napoli e sono già una cinquantina i tassisti partenopei che si sono registrati sulla piattaforma, ampliando quindi la modalità di prenotazione dei veicoli che insieme agli NCC offrono il servizio di trasporto pubblico non di linea. Napoli è la seconda città dopo Torino che accoglie Uber Taxi, mentre a Roma e Milano sono disponibili soltanto i servizi Uber Black, Lux e Van. Spieghiamo come prenotare Uber Taxi a Napoli tramite app.

UBER TAXI A NAPOLI: QUALI VANTAGGI PER GLI UTENTI?

Precisiamo subito che quello di Napoli, così come quello di Torino, non è il classico servizio di Uber presente in altre nazioni e soprattutto negli USA, che permette ad autisti privati di scarrozzare i clienti sulle proprie vetture in aperta concorrenza ai taxi veri e propri. La legge italiana non consente questa attività, almeno per il momento. Quelli prenotabili tramite l’app di Uber Taxi sono dunque tassisti tradizionali che hanno aderito alla piattaforma nella speranza di ampliare la clientela. Per gli utenti quindi cambia poco: non ci sono 50 nuovi taxi in giro per Napoli, c’è però la possibilità di prenotare una corsa utilizzando (anche) l’applicazione di Uber, circostanza che dovrebbe comunque facilitare la reperibilità dei mezzi e la diminuzione dei tempi di attesa. È probabile poi che almeno inizialmente, per lanciare il servizio, saranno attivati sconti sulle tariffe e altre agevolazioni.

COME PRENOTARE UBER TAXI A NAPOLI TRAMITE APP

Per prenotare un taxi a Napoli con l’app di Uber occorre prima scaricare l’applicazione, disponibile gratuitamente sia su Google Play che su Apple Store, e poi, dopo essersi registrati al servizio, scegliere la destinazione desiderata e il primo taxi disponibile. La prenotazione si può cancellare senza commissioni entro due minuti dall’accettazione della richiesta. I passeggeri possono vedere le informazioni sull’autista e la stima del costo, tuttavia non si può pagare in anticipo in quanto la tariffa viene comunque determinata dal tassametro. L’app dà inoltre la possibilità di condividere la corsa verificando se ci sono altre persone interessate allo stesso tragitto, così da dividere le spese. Il servizio di Uber Taxi a Napoli è attivo dal 10 settembre 2020.

ADESIONE DEI TASSISTI A UBER TAXI

Per i tassisti l’adesione a Uber Taxi è gratuita, successivamente pagano una commissione del 12% sul costo di ogni corsa. I tassisti aderenti al servizio ricevono i pagamenti delle loro corse tramite la stessa app di Uber su base settimanale, e possono usufruire del programma di assicurazione Partner Protection siglato con Axa che garantisce copertura in caso di malattia o infortunio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete