Hyundai Bayon 2021: quanto è sicura nel test dell’alce?

La nuova Hyundai Bayon 2021 sorprende per molti aspetti nel test dell’alce: ecco come si comporta in una manovra di emergenza

8 novembre 2021 - 11:00

La Hyundai Bayon 2021 è stata messa sotto pressione nel test dell’alce dimostrando che un piccolo SUV per la città può essere sicuro tanto quanto modelli di segmento superiore. Il test permette di verificare a quale velocità un’auto mette in difficoltà il conducente nella manovra di evitamento ostacolo più nota al mondo. Ecco quanto è davvero sicura la Hyundai Bayon 2021 nel video realizzato dal magazine spagnolo Km77, specializzato in test e prove su strada.

COME AVVIENE IL TEST DELL’ALCE

Il test dell’alce (o Moose Test) si basa sulla norma ISO 3888-2. In pratica il collaudatore al volante dell’auto da testare guida fino a una velocità di prova costante. Quando arriva a un punto contrassegnato dai coni sterza improvvisamente per evitare un ostacolo, che potrebbe essere un’altra auto o un animale selvatico. Prima della sterzata il conducente alza il piede dall’acceleratore e la manovra di evitamento avviene solo utilizzando il volante e senza alcun altro comando oltre all’intervento dell’ESP. La sterzata si svolge in due fasi:

– l’evitamento dell’ostacolo, eseguito a una velocità sempre più alta nelle varie prove. Questo per verificare qual è il limite in cui il volante, le sospensioni, il telaio e gli pneumatici consentono un controllo gestibile anche davanti a un ostacolo imprevisto;

– il rientro nella traiettoria iniziale (un corridoio di coni largo 3 metri) senza richiedere eccessive correzioni di volante e senza abbattere coni. Si possono verificare in caso di sovrasterzo (tendenza al testacoda) o sottosterzo (le ruote anteriori scivolano lateralmente e l’auto allarga la traiettoria) entrambi comportamenti di un’auto che ha raggiunto i suoi limiti di stabilità;

Oltre al test dell’alce, la Hyundai Bayon è stata messa alla prova anche nello slalom tra i coni a velocità media di circa 65 km/h. In questo test la tendenza al rollio (l’auto si corica lateralmente) è esasperata per portare al limite l’aderenza degli pneumatici. Ecco come sono andate le due prove sulla Hyundai Bayon 2021 nel video qui sotto.

HYUNDAI BAYON 2021 NEL TEST DELL’ALCE: QUANTO È SICURA?

La Hyundai Bayon 1.2 MPi era equipaggiata con pneumatici estivi Michelin Primacy 4 195/55 R16“La Bayon (almeno la versione da 84 cavalli) è meno adatta alle alte velocità”, – riporta il magazine -, ma non per questo pericolosa in una manovra di emergenza”. La velocità di riferimento di 77 km/h in questa prova è critica per alcuni modelli. La Hyundai Bayon ci si avvicina molto, completando a 75 km/h perfettamente il test dell’alce. A 76 km/h la manovra riesce comunque ma con un cono a terra non può essere considerata valida. L’aspetto sottolineato dai tester è che l’intervento dell’ESC riduce molto la velocità tra l’entrata a 76 km/h e l’uscita a 38 km/h. Questo è positivo poiché l’auto sarà meno impegnativa da gestire nel riportarla sulla traiettoria iniziale.

HYUNDAI BAYON 2021 NELLA PROVA DELLO SLALOM

Anche nel test dello slalom la Hyundai Bayon 2021 si dimostra sincera e con un punteggio “medio”. “La Bayon non è agile nel cambiare direzione, ma ha una risposta fluida”, commenta il magazine. La prova è caratterizzata da un rollio marcato, tipico di un’auto da città e in particolare con sospensioni rialzate, “ma nulla che non sia nella media”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?