Rinnovo Patente: è più semplice con la dematerializzazione dei certificati

Novità nella procedura di rilascio della patente: il rinnovo diventerà più semplice con la dematerializzazione dei certificati medici per l'idoneità.

1 aprile 2019 - 16:07

Prosegue l’azione di snellimento della procedura di rilascio della patente. Il rinnovo del documento di guida sarà più semplice rispetto al passato, grazie un regolamento approvato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. La novità prevede la dematerializzazione dei certificati medici attestanti l’idoneità psicofisica degli automobilisti.

I VANTAGGI DEL CERTIFICATO MEDICO DIGITALE

Il nuovo regolamento del MIT ha stabilito infatti che al momento del rilascio i certificati saranno trasmessi esclusivamente in formato digitale per via telematica. Addio quindi a quello cartaceo. Il procedimento garantirà diversi vantaggi. A desempio, maggiore velocità nella trasmissione dei dati e minor consumo di carta, con evidenti benefici per l’ambiente (e di risparmio sui costi). Da non sottovalutare, inoltre, il miglioramento della tutela della privacy delle persone sottoposte alla visita di idoneità. Niente più certificati medici cartacei che passano di mano in mano.

NON SOLO PER IL RINNOVO PATENTE

Il processo di dematerializzazione, precisa la nota del Ministero, sarà applicato a tutte le tipologie di comunicazioni sanitarie previste per gli altri casi di rilascio della patente. Quindi il rinnovo, ma anche conseguimento, conversione e riclassificazione.

VERSO LA COMPLETA DIGITALIZZAZIONE

L’obiettivo finale è quello di arrivare alla completa digitalizzazione della procedura di consegna della patente di guida. Infatti, in un futuro ormai prossimo ogni cittadino potrà trasmettere da remoto (anche da casa) tutti i documenti necessari per il rilascio del documento. La risposta degli uffici della Motorizzazione Civile sarà quasi immediata.

LA PROCEDURA DI RINNOVO DELLA PATENTE DI GUIDA

Ricordiamo, inoltre, che il rinnovo della patente di guida, e in particolare della patente B per la guida dei normali autoveicoli, dev’essere effettuato ogni 10 anni fino al compimento dei 50 anni, poi tale limite diminuisce progressivamente con l’avanzare dell’età. La patente B scade nel giorno e nel mese del compleanno del conducente.

LA VISITA MEDICA

Com’è noto, il rinnovo consiste in una visita medica per l’accertamento dei requisiti fisici e psichici di idoneità alla guida. Si può svolgere, a discrezione dell’interessato, presso un’autoscuola, un’agenzia di pratiche auto, una sede ACI o una Asl. A seconda della soluzione scelta, i costi del rinnovo della patente possono variare in modo sensibile. Difatti l’autoscuola costa di più ma offre un servizio decisamente più snello.

I COSTI PER IL RINNOVO PATENTE

Alle spese per la visita medica si aggiunge il pagamento di 10,20 euro sul C/C 9001 intestato al DTT, e 16,00 euro sul C/C 4028. Entrambi i versamenti vanno fatti con bollettini postali prestampati, oppure online sul Portale dell’Automobilista, previa registrazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Clausole di esclusione nelle assicurazioni auto

Clausole di esclusione nelle assicurazioni auto

Auto usate certificate Hyundai: arriva la formula soddisfatto o restituisci

Assicurazione auto come fare reclamo all'IVASS

Assicurazione auto: come fare reclamo all’IVASS