A

ASR – Acceleration Slip Regulation

17 giugno 2013 - 17:30

ASR è l’acronimo di Acceleration Slip Regulation ed è un’apparecchiatura complementare dell’ABS per il controllo dello slittamento in accelerazione dei veicoli.

Il sistema, facente parte dei metodi di controllo della trazione, fa in modo che le ruote non slittino durante l’accelerazione: il tentativo di perdita di aderenza viene captato dai sensori dell’ABS e viene evitato grazie all’azione delle pinze dei freni congiuntamente alla parzializzazione dell’alimentazione del motore.

Risulta evidentemente utile in condizioni critiche (pioggia o ghiaccio) per evitare la perdita del controllo causata da una variazione delle condizioni del manto stradale: viceversa nelle competizioni questi sistemi garantiscono un netto miglioramento delle prestazioni generato da una gestione continua delle condizioni di aderenza che permette al pilota di non dover gestire la fase di accelerazione tramite il controllo manuale ma attraverso una centralina elettronica che ne ottimizza la prestazione (il sistema è tecnicamente denominato drive by wire).

Il sistema ha degli svantaggi quando si transita su terreni non compatti, quali terra battuta, neve o sabbia, ovvero terreni con una scarsa aderenza. In questa situazione, quando si cerca di partire, le ruote motrici slittano fin dai primi istanti, a causa della scarsa aderenza: ma il sistema bloccherà il loro slittamento impedendo, o ostacolando pesantemente, il movimento stesso della macchina. Su terreni di questo tipo, la motricità è data più dallo slittamento della ruota che non dalla sua aderenza al manto stradale (in questo caso, le scanalature e i tasselli dello pneumatico hanno una funzione “aggrappante”, mentre sull’asfalto è la superficie gommata – indipendentemente dalla tassellatura – che dà “aderenza”). I sistemi più evoluti, come quelli montati sui moderni fuoristrada, prevedono dei sensori per “interpretare” il tipo di fondo, oppure prevedono la possibilità di escludere il sistema.

L’ASR è molto utile quando una sola delle ruote motrici perde aderenza: in questo caso, il differenziale trasferirebbe tutta la coppia su questa ruota, impedendo il movimento della vettura. Il sistema antislittamento blocca la libertà della ruota, permettendo al differenziale di mantenere la coppia motrice sulla ruota che ha ancora aderenza. Questo risultato si ottiene anche adottando un differenziale autobloccante. L’ASR è più efficace, perché interagisce in maniera “intelligente” con gli altri dispositivi elettronici e con il motore stesso, mentre il differenziale autobloccante è un meccanismo “passivo”.

Nella continua ricerca di maggiore sicurezza automobilistica sempre più vetture di serie vengono dotate del sistema che, in un primo tempo, era appannaggio dei modelli più sportivi e costosi.

La sua sigla significa letteralmente: regolazione dello slittamento in accelerazione. Quindi come facilmente intuibile il suo funzionamento e del tutto simile al TCS.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE