Articolo 181 – Esposizione dei contrassegni per la circolazione

1 gennaio 2019 - 19:47

1. E’ fatto obbligo di esporre sugli autoveicoli e motoveicoli, esclusi i motocicli, nella parte anteriore o sul vetro parabrezza, il contrassegno attestante il pagamento della tassa automobilistica e quello relativo all’assicurazione obbligatoria.

2. I conducenti di motocicli e ciclomotori sono esonerati dall’obbligo di cui al comma 1 purche’ abbiano con se’ i contrassegni stessi.

3. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo e’ soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma ((da € 26 a € 102)). Si applica la disposizione del comma 8 dell’art. 180. (19) (29) (43) (52) (64) (80) (89) (101) (114) (117) (124) ((145))

————–
AGGIORNAMENTO (19) Il Decreto 20 dicembre 1996 (in G.U. 28/12/1996, n. 303) ha disposto (con l’art. 1, comma 1) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 1997.

————–
AGGIORNAMENTO (29) Il Decreto 22 dicembre 1998 (in G.U. 28/12/1998, n. 301) ha disposto (con l’art. 1, comma 1) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 1999.

————–
AGGIORNAMENTO (43) Il Decreto 29 dicembre 2000 (in G.U. 30/12/2000, n. 303) ha disposto (con l’art. 1, comma 1) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2001.

————–
AGGIORNAMENTO (52) Il Decreto 24 dicembre 2002 (in G.U. 30/12/2002, n. 304) ha disposto (con l’art. 1, comma 1) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2003.

————–
AGGIORNAMENTO (64) Il Decreto 22 dicembre 2004 (in G.U. 30/12/2004, n. 305) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2005.

————–
AGGIORNAMENTO (80) Il Decreto 29 dicembre 2006 (in G.U. 30/12/2006, n. 302) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2007.

————–
AGGIORNAMENTO (89) Il Decreto 17 dicembre 2008 (in G.U. 30/12/2008, n. 303) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2009.

————–
AGGIORNAMENTO (101) Il Decreto 22 dicembre 2010 (in G.U. 31/12/2010, n. 305) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2011.

————–
AGGIORNAMENTO (114) Il Decreto 19 dicembre 2012 (in G.U. 31/12/2012, n. 303) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2013.

—————
AGGIORNAMENTO (117) Il Decreto 9 agosto 2013, n. 110 ha disposto (con l’art. 2, comma 2) che “Il processo di dematerializzazione si conclude entro due anni dall’entrata in vigore del presente regolamento con conseguente cessazione da quella data dell’obbligo di esposizione del contrassegno di cui all’articolo 127 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, nonche’ all’articolo 181 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.”

————–
AGGIORNAMENTO (124) Il Decreto 16 dicembre 2014 (in G.U. 31/12/2012, n. 302) ha disposto (con l’art. 1, comma 2) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1 gennaio 2015.

————–
AGGIORNAMENTO (145) Il Decreto 27 dicembre 2018 (in G.U. 29/12/2018, n. 301) ha disposto (con l’art. 3, comma 1) che la presente modifica avra’ effetto a decorrere dal 1° gennaio 2019.

 

*******
Articolo del Codice della Strada 2019 aggiornato e basato sull’articolo del CdS approvato con Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n.285 e successive modificazioni. Testo aggiornato al decreto del 27 dicembre 2018, (in G.U. 29/12/2018, n.301) e ri-verificato nel 2019 grazie al sito ufficiale normattiva.it

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Coronavirus

Coronavirus: sospesi gli alcoltest su strada. Il testo del Decreto

Ztl Padova: orari, mappa e permessi

Viadotto A6 riapre

Viadotto A6 riapre in tempi record, ma la tratta resta a rischio