Lexus NX Hybrid F-Sport: prova su strada approfondita

Il SUV compatto di Lexus dal design originale si è fatto apprezzare per la silenziosità e per i consumi interessanti

22 luglio 2015 - 14:22

La Lexus NX 300h fa parte di quella schiera di SUV compatti che si danno battaglia nella categoria Premium. Questa fascia di mercato, che garantisce ai costruttori buoni margini, vede giapponesi, inglesi, ed in parte americani, contrapporsi ai tedeschi i quali, da molti anni, sono il punto di riferimento per questo tipo di vetture che riescono ad abbinare un buon comfort di marcia su strada ad un discreto funzionamento nei percorsi fuoristrada. La NX rappresenta un punto di svolta per Lexus perché è la prima volta che il brand di lusso del Gruppo Toyota si affaccia nel segmento dei SUV compatti e si rende  immediatamente riconoscibile grazie alle linee molto tese e alla calandra a clessidra. Come ormai da tradizione del marchio giapponese la propulsione è di tipo ibrido a benzina con un 2.500 a ciclo Atkinson da 155 CV ed un motore elettrico che permette di raggiungere una potenza combinata di 197 CV. Nelle verisioni a quattro ruote motrici si aggiunge un motore elettrico al posteriore ma la potenza combinata rimane la stessa della due ruote motrici. Gli allestimenti disponibili oltre alla versione base denominata semplicemente NX Hybrid sono l'Executive, l'F-Sport e Luxury.

IN OFFICINA – La Lexus NX è lunga 4,63 metri, larga 1,84 metri (2,13 con gli specchi retrovisori aperti) e alta 1,65 metri. Il cambio è un automatico a variazione continua e funziona anche da semiautomatico a 6 marce con i rapporti di trasmissione preimpostati. Il motore è un 4 cilindri a benzina, con ciclo Atkinson, di 2494 cc che eroga una potenza di 155 CV a 5.700 giri/minuto e una coppia massima di 206 Nm tra i 4.200 e i 4.400 giri/minuto. Il motore elettrico anteriore ha una potenza di picco pari a 143 CV ed una coppia massima di 270 Nm mentre il motore posteriore ha una potenza di picco pari a 68 CV e una coppia di 139 Nm: entrambi i motori sono alimentati ad una tensione di 650 Volt. La scelta del doppio motore elettrico, che Lexus chiama sistema integrale E-Four, permette di aumentare la rigenerazione in frenata ma soprattutto di risparmiare il peso dell'albero di trasmissione e del gruppo di rinvio tipici degli altri fuoristrada. La massa complessiva risulta comunque non trascurabile ed è pari a 1785 kg. Le batterie si trovano sotto il divano posteriore. Le sospensioni sono del tipo McPherson all'anteriore e del tipo a doppio braccio oscillante al posteriore. Le sospensioni della vettura in prova (allestimento NX Sport) sono dotate di ammortizzatori adattativi AVS. La garanzia è di 3 anni o 100 mila km e di 5 anni o 100 mila km sulla componentistica ibrida. Dichiarati 117g/km CO2.

INTERNI – La linea della plancia si caratterizza per le linee tese, molto moderne, che seguono lo stile degli esterni. Al centro, nella parte alta vicino al parabrezza abbiamo la cassa centrale dell'impianto surround, più in basso un display da 7″ fisso. Al di sotto ci sono le bocchette dell'aria seguite dagli indicatori della temperatura della climatizzazione per i passeggeri anteriori: a separarle c'è l'orologio analogico Lexus mentre a seguire troviamo i comandi per la regolazione della temperatura dei posti anteriori e il resto dei comandi dell'aria condizionata che servono ad escludere la funzione bizona e ad escludere la climatizzazione per i passeggeri posteriori; abbiamo infine i comandi per il riscaldamento elettrico dei sedili anteriori e l'hazard. Più sotto troviamo un piccolo vano per inserire un cellulare e a seguire i comandi fisici per il reparto radio-CD del sistema infotainment. Sulla consolle centrale a sinistra troviamo i controlli della dinamica di guida (ECO, Normal, Sport e Sport+), il pulsante per impostare la guida in solo elettrico (EV) e la manopola di comando della Human Machine Interface (HMI), che oltre a gestire tutto il sistema di infotainment permette di tenere sotto controllo tutte le funzioni della vettura. Sulla parte sinistra della consolle centrale invece troviamo la leva del cambio automatico e a seguire due ampi portabicchieri. L'ampio bracciolo centrale infine ospita una presa USB e il sistema di ricarica wireless per smartphone (gadget che sicuramente farà contenti gli appassionati di tecnologia). Il quadro strumenti è costituito da 2 strumenti circolari e da uno schermo multifunzione LCD a colori: a sinistra c'è l'indicatore dell'utilizzo della potenza (che in modalita sport si trasforma in contagiri) e a destra c'è il tachimetro. Il volante, che scorre elettricamente all'indietro per agevolare ingresso e uscita dalla vettura, ha un'ottima ergonomia ed ha i comandi per lo stereo a sinistra e per il display multifunzione a destra. I sedili, molto comodi, sono in pelle nera di buona qualità (anche se non all'altezza di quelli degli altri avversari); il cielo è in tessuto nero. Il divano posteriore, posto più in alto rispetto alla prima fila per garantire una migliore visibilità, può ospitare comodamente anche tre persone purché non più alte di 1 metro e 80: in questo caso può essere utile inclinare all'indietro lo schienale del divano per avere un po' più di spazio per la testa e viaggiare più comodi. Se ci si siede in due si può sfruttare il bracciolo con portabicchieri. Il tetto panoramico in vetro permette di dare luminosità all'ambiente ma non è apribile. L'apertura del portellone bagagli è di tipo elettrico.

SU STRADA – E' proprio il caso di dire che si parte in quarta: la grande coppia disponibile grazie ai motori elettrici infatti permette alla Lexus di sfruttare un rapporto molto lungo, equivalente alla quarta marcia selezionabile in modalità semiautomatica, e conseguentemente di consumare molto poco: abbiamo rilevato nel misto, utilizzando la modalità di guida ECO, un consumo di 6,2 litri/100 km valore molto interessante se si considerano la massa e la cilindrata della NX. I risultati sui consumi non sono così esaltanti in città (la massa d'altronde è notevole) dove si percorrono 100 km con 9,6 litri di benzina. L'autonomia in solo elettrico dipende fondamentalmente dallo stato di carica della batteria: noi abbiamo percorso circa 3 km. Su strada si viaggia nel silenzio a patto di non esagerare col gas: in queste condizioni, accelerando al massimo, il rumore del motore termico pervade l'abitacolo. L'assorbimento delle sospensioni è nel complesso buono ma l'assetto risulta abbastanza rigido, sicuramente in linea con l'aggressività estetica della vettura, un po' meno rispetto a quelle che sono le caratteristiche delle vetture di questo segmento. La frenata è molto buona; rimane leggermente lunga alle basse velocità dove viene a mancare il contributo della frenata rigenerativa. Contrariamente alle altre ibride il feeling sul pedale è molto buono, molto simile a quello delle vetture “normali”. La tenuta di strada è notevole e il rollio è limitato; un po' più consistente il beccheggio. Il cambio non è un fulmine di guerra perciò se si vuole un comportamento rapido bisogna selezionare le marce (“finte” come abbiamo spiegato nel capitolo officina) tramite i paddles. Ottima la visibilità durante i viaggi notturni: la funzione di cornering non è affidata ai fari principali ma ai fendinebbia.

INFOTAINMENT – La Lexus NX è dotata di serie dell'impianto Pioneer con 8 altoparlanti e radio AM/FM/DAB con CD, USB e ingresso Aux-in oltre che ovviamente alla connettività Bluetooth. Il sistema si comanda tramite la manopola HMI (optional, in alternativa, un touchpad). Il navigatore è di semplice utilizzo (è molto migliorato rispetto agli altri modelli Lexus provati) ma la scelta dei percorsi risulta sicuramente migliorabile. Adeguato alla categoria il sistema Bluetooth. La qualità audio è ottima con tutti i formati; le uniche critiche possono venire per un volume di uscita non particolarmente elevato. Optional il sistema stereo di eccellenza Mark Levinson.

SICUREZZA –  Per quanto riguarda la sicurezza passiva la Lexus NX ha fatto registrare secondo EuroNCAP un risultato finale equivalente a 5 stelle (leggi qui per vedere come la NX ha ottenuto questa valutazione). Di serie i poggiatesta attivi per ridurre i danni da tamponamento WIL. Per quanto riguarda la sicurezza attiva di serie PCS di serie pre collisione, mentre il BSM (sistema rilevazioni punti ciechi) è optional così come l'LDA (sistema mantenimento di corsia). Di serie ABS con EBD, BAS (sistema di assistenza alla frenata), TRC (controllo elettronico della trazione, VSC (controllo della stabilità), HAC (assistenza alla partenza in salita), TPWS (controllo pressione pneumatici), Cruise control autoadattivo (ACC) con radar attivo sopra i 40 Km/h).

CONCLUSIONI – Una vettura che di certo non passa inosservata la NX, con una linea che sembra arrivare dal futuro: difficile valutarla rispetto agli altri SUV che con prezzi comparabili offrono interni più curati. In un certo senso, infatti, si potrebbe affermare che la SUV compatta di Lexus non abbia avversari diretti dato il considerevole contenuto tecnologico che permette all NX (ovviamente seguendo i dettami dell'eco-driving) di ottenere consumi davvero interessanti e comparabili, nel misto, a quelli di una vettura di segmento B (la categoria della Punto per intenderci). Il prezzo della vettura in prova è di 52 mila 800 Euro. Per i prezzi delle altre versioni leggete qui il nostro listino

PRO

  • Silenziosa
  • Consumi nel complesso contenuti
  • Contenuto tecnologico

CONTRO

  • L'assetto della versione F-Sport è un po' troppo rigido e non si confà al tipo di vettura
  • Il prezzo di acquisto è importante

2 commenti

Alberto
9:51, 11 gennaio 2017

Condivido Fabrizio, l'auto la guido da circa due mesi, gli interni in pelle sono al top, molto meglio di varie tedesche, il motore è molto silenzioso in qualsiasi situazione, non c'è paragone con nessuna tedesca, per il resto ci aggiorniamo.

Pietro
10:34, 12 gennaio 2017

Consigliamo al signor Fabrizio di leggere con più attenzione l'articolo; per quanto riguarda gli interni in pelle Le consigliamo di fare un confronto diretto con le avversarie di segmento (Land Rover Discovery Sport e BMW X3 ad esempio). Quanto alle offese gratuite le rispediamo al mittente.
Cordiali saluti