Articolo 14 – Poteri e compiti degli enti proprietari delle strade

11 maggio 2016 - 10:54

1. Gli enti proprietari delle strade, allo scopo di garantire la sicurezza e la fluidita’ della circolazione, provvedono:

a) alla manutenzione, gestione e pulizia delle strade, delle loro pertinenze e arredo, nonche’ delle attrezzature, impianti e servizi;

b) al controllo tecnico dell’efficienza delle strade e relative pertinenze;

c) alla apposizione e manutenzione della segnaletica prescritta.

2. Gli enti proprietari provvedono, inoltre:

a) al rilascio delle autorizzazioni e delle concessioni di cui al presente titolo;

b) alla segnalazione agli organi di polizia delle violazioni alle disposizioni di cui al presente titolo e alle altre norme ad esso attinenti, nonche’ alle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni e nelle concessioni.

2-bis. Gli enti proprietari delle strade provvedono altresi’, in caso di manutenzione straordinaria della sede stradale, a realizzare percorsi ciclabili adiacenti purche’ realizzati in conformita’ ai programmi pluriennali degli enti locali, salvo comprovati problemi di sicurezza.

3. Per le strade in concessione i poteri e i compiti dell’ente proprietario della strada previsti dal presente codice sono esercitati dal concessionario, salvo che sia diversamente stabilito.

4. Per le strade vicinali di cui all’art. 2, comma 7, i poteri dell’ente proprietario previsti dal presente codice sono esercitati dal comune.

 

__________________________________________________________________________
Codice della Strada – Edizione 2016
(DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285)
Testo aggiornato alla Legge 23 marzo 2016, n. 41, che introduce nel codice il reato di omicidio stradale

POTRESTI ESSERTI PERSO

Ford: il futuro in Michigan tra auto autonoma e elettrica

Novità in arrivo nel Codice della Strada: la targa diventa portatile

3 Costruttori che hanno prodotto più auto con AEB nel 2018