Nuova Mercedes Benz CLS 2018: prova su strada in anteprima

Arriva la terza generazione della muscolosa coupé di casa Mercedes. Novità nella linea e nella tecnologia, per la sicurezza se per l’intrattenimento

Nuova Mercedes Benz CLS 2018: prova su strada in anteprima
Era il 2003, quando in Mercedes Benz pensarono di portare alla luce un'auto che facesse del comfort interno e delle linee da coupé il suo piatto principale. Due elementi che in queste tre generazioni di CLS non sono certo andati smarriti, anzi, sono stati amplificati da un design che via via si è evoluto sempre di più. A oggi certamente non si fa fatica a riconoscere a prima vista i prodotti della Stella, tutti accomunati dalla stessa idea, ovvero quella di creare auto accattivanti, muscolose e filanti. Non solo novità sulla pelle, ma anche sotto e dentro l'abitacolo. Nuovi i propulsori diesel e benzina, insieme ad un abitacolo nuovo e con tanti sistemi elettronici, insomma, la nuova CLS ha tutte le carte in regola per replicare gli ottimi numeri portati sino ad oggi, con ben 375.000 unità vendute in tutto il mondo.

SPAZIO DI UNA BERLINA IN UN CORPO DA COUPÉ

Nell'offerta delle coupé di Mercedes, la CLS è la giusta via di mezzo tra chi cerca una business car, ma che ama essere in prima persona dietro il volante. Scordiamo angoli retti e spigoli, la terza generazione di CLS si mostra con linee tese e passaruota muscolosi. Osservandola di profilo si nota il lavoro svolto dai designer nel rendere una 5 posti novità di questo modello - una vera coupé. La firma luminosa all'avantreno ricorda quella della recente Classe A - qui maggiori dettagli - mentre le luci posteriori a LED creano un effetto tridimensionale. Insomma, la CLS ci anticipa quello che è il nuovo percorso nel design della Stella, che cerca di esaltare la sportività in tutte le sue declinazioni - in parte visibile anche sulla nuova Classe C. Una scelta che si riflette anche nel Cx della CLS che con 0,26, si dimostra una vettura estremamente aerodinamica.

TRIPUDIO DI CLASSE E TECNOLOGIA DENTRO L'ABITACOLO

Tante le novità nell'abitacolo, in primis il display widscreen da 12,3" pollici. Un vero pezzo di design e tecnologia. Completamente personalizzazione sia nel design, sia nel posizionamento dei vari sistemi di info - telematica quali navigatore, sorgente audio ed altri ancora, modificabili facilmente grazie ai comandi touch sulle razze del volante. Come di consueto disponibile il touchpad al centro del tunnel che permette la navigazione all'interno dei menù. Qualora questo tripudio di monitori non bastasse, il tutto è perfettamente inserito in un quadro complessivo estremamente elegante e raffinato. Dalla radica scelta per la copertura della parte alta della plancia, agli ottimi pellami e all'alluminio scelto per rivestire alcuni componenti. Entrando in una CLS ci si sente nel giusto limbo tra classe e XXI° secolo. Grande novità di questa terza serie è la disponibilità del 5° posto, non il massimo del confort ma che può comunque tornare utile. Quasi dimenticavamo. La CLS dispone di ben 520 litri di carico, accessibili con estrema facilità. C'è anche il protocollo di comunicazione CAR to X che permette alle auto di dialogare fra loro, scambiandosi informazioni - qui maggiori dettagli - che, tra le varie cose anticipa ciò che l'automobilista sta per affrontare. Un incidente, traffico, e quant'altro sarà anticipato da questo sistema di comunicazione tra auto. 
 

INTELLIGENTE E PREDITTIVA

Piatto forte dell'offerta tecnologica sono i sistemi di assistenza alla guida, da sempre grande vanto per Mercedes. Assistenza alla frenata attiva, sistema anti-sbandamento, Attention Assist, rilevamento automatico dei limiti di velocità - del qual vi parleremo all'interno della prova su strada. Nuovo, ed è una vera "chicca" che dimostra l'attenzione ai dettagli di Mercedes, è il Pre-Safe Sound. Un sistema che prepara l'udito all'impatto, così da proteggere l'orecchio, sfruttando un riflesso naturale prodotto dal muscolo stapedio. Come studiare anatomia a bordo delle auto. Presenti poi tutti gli altri sistemi di Assistenza come Blind Spot Adattivo, Cruise Adattivo e tanto altro. Con il pacchetto di assistenza alla guida Plus si rende disponibile a bordo il Pre-Safe impulse side, in grado di preparare gli occupanti dei sedili anteriori ad un eventuale impatto laterale. 

BENZINA MILD HYBRID E DIESEL IN GAMMA

Prima di andare su strada un ultimo appunto sulle motorizzazioni. Disponibili motori benzina e diesel. Vera novità per CLS, ma non per Mercedes in generale, è l'unità propulsiva a benzina M256, un 6 cilindri con una tecnologia semi ibrida. È presente un impianto da 48 V da 22 cavalli che viene utilizzato in determinate fasi della marcia per offrire maggiore spunto e potenza. Inoltre, questo motore, ha la peculiarità di non avere cinghie di trasmissione ed è il propulsore più potente disponibile in gamma, con i suoi 367 cavalli complessivi. Da 286 e 340 cavalli i motori diesel OM656 6 cilindri in linea, che offrono ottime performance e un'efficace riduzione delle emissioni.

OTTIMA DA GUIDARE

Saliamo a bordo. Per i giornalisti in questa giornata di prova tra le colline toscane, era disponibile la CLS 350 d 4Matic premium da 92.100 euro, la via di mezzo tra l'entry level e il top di gamma. Una vettura che trasmette tanta sicurezza. Si sente ovviamente il peso, ma sospensioni - tarabili con 3 modalità tra Comfort, Sport e Sport + pneumatici e telaio, riescono a farci sentire estremamente agili e performanti. Lo sterzo che in modalità Sport + è perfetto per chi ricerca il massimo della comunicazione tra asfalto e la propria testa, per non parlare del cambio - a 9 marce - estremamente fluido. Dicevamo in precedenza del riconoscimento della segnaletica. Abbiamo avuto ovviamente modo di testare alcuni dei sistemi di assistenza alla guida disponibili sulla CLS, come il cruise adattivo e il riconoscimento dei limiti. Pensate che, una volta impostata la velocità di crociera sui 90 km/h, la vettura è stata in grado di leggere i segnali riguardanti i limiti modificando l'andatura in modo intelligente. Certamente una bella trovata per chi viaggia in autostrada e non vuole stare troppo a guardare i continui cambiamenti dei limiti di velocità.

LA GIUSTA VIA DI MEZZO

Un'auto si di rappresentanza questa CLS, ma che a differenza di altri modelli dell'ampia gamma Mercedes, ha voglia di farsi guidare e fa venir voglia di guidare. In sostanza, quello che era l'obiettivo di Mercedes di creare la giusta via di mezzo tra la Classe E e la AMG GT4, è stato perfettamente raggiunto. Volete sapere quanto costa? Il listino parte da 83.500 euro per la CLS 350 d 4MATIC BUSINESS SPORT, fino ai 95.700 della 35d 4MATIC PREMIUM PLUS  - il listino completo è disponibile come allegato. Sono disponibili diverse modalità di pagamento, che permettono soluzioni estremamente flessibili non solo per entrare nella famiglia CLS, ma per tanti altri modelli di Mercedes

Pubblicato in Prove su Strada il 16 Marzo 2018 | Autore: Giuseppe Gomes


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri