Nissan Easy Ride, come diventare tester di auto robot in Giappone

Nissan avvia le selezioni per i test di guida autonoma aperti al pubblico: il futuro delle auto robot è dietro l’angolo

Nissan Easy Ride, come diventare tester di auto robot in Giappone
Il futuro della mobilità secondo l'immaginario collettivo è smart, condiviso e driverless, ma finché resta circoscritto alla dimensione della pura ricerca è difficile immaginarsi a bordo di un taxi a guida autonoma (leggi qui tutte le novità sulla guida autonoma e cosa stanno facendo i protagonisti dell'automotive). E' anche questo il motivo che tra gli altri ha spinto Nissan a lanciare il programma Easy Ride che coinvolge semplici utenti nella fase di test aperti al pubblico in Giappone. Un'esperienza che comporta una fase di selezione dei candidati che vorranno prendere attivamente parte al collaudo del servizio di mobilità Easy Ride nato dalla collaborazione tra Nissan e DeNA.

RIDE SHARING AUTONOMO Nissan

e DeNA hanno iniziato a collaborare nel gennaio del 2017 per sviluppare un nuovo servizio di mobilità che sfruttasse le tecnologie di guida autonoma. Le due aziende mirano a unire da un lato la filosofia Nissan Intelligent Mobility, che comprende tecnologie di guida autonoma, elettrificazione dei veicoli e auto connesse, e dall'altro l'esperienza di DeNA nello sviluppo e nella gestione dei servizi di mobilità senza conducente, sfruttandone le competenze in materia di internet e intelligenza artificiale. I test sul campo aperti al pubblico si svolgeranno nel distretto Minatomirai di Yokohama, nella prefettura giapponese di Kanagawa, dal 5 al 18 marzo 2018.

COME PARTECIPARE

Nato per garantire maggiore libertà di movimento, il servizio Easy Ride si rivolge a chiunque desideri raggiungere la meta desiderata a bordo di un veicolo automatizzato e permettere ai clienti di utilizzare un'apposita applicazione per completare l'intero processo, dalla scelta della destinazione alla chiamata del veicolo, fino alla procedura di pagamento. I clienti possono anche selezionare mete consigliate e percorsi turistici, a seconda delle proprie preferenze. L'intenzione di Nissan e DeNA è quella di offrire il servizio in diverse lingue e utilizzare un sistema di monitoraggio a distanza per garantire la sicurezza dei passeggeri. Le due Aziende hanno iniziato un collaudo tecnico a bordo di un veicolo a guida autonoma e selezioneranno i partecipanti del test sul campo - previsto per marzo -fino al 15 gennaio 2017, attraverso il sito web easy-ride.com.

TEST ANCHRE IN EUROPA

Come annunciato recentemente Nissan è passata alla sperimentazione stradale della guida autonoma. Saranno le strade della Gran Bretagna il teatro nel quale si svolgeranno per la prima volta in assoluto i test europei del costruttore giapponese. Il Governo britannico non ha mai nascosto l'interesse e l'apertura nei confronti della guida autonoma; il driverless viene visto come una soluzione definitiva sia ai problemi dell'inquinamento atmosferico che a quelli legati al traffico caotico delle grandi metropoli. Sfruttando questa condizione favorevole, suggerita probabilmente dai buoni rapporti tra Nissan e il Governo UK (Leggi qui come Nissan e il Governo inglese si accordano sulla Brexit), è iniziata sulle strade di Londra la sperimentazione per la messa a punto e l'affinamento delle tecnologie driverless. I primi test sono stati commentati da Takao Asami, vertice di Research and Advanced Engineering Nissan: "Innovazione e ingegno sono elementi chiave per Nissan. Sperimentando le prossime tecnologie di guida autonoma in un contesto impegnativo come quello delle strade londinesi Nissan ribadisce il proprio impegno nel rendere la strategia Nissan Intelligent Mobility accessibile per tutti". Resta informato su tutte le curiosità e le novità Nissan.

Pubblicato in Sistemi di sicurezza il 07 Dicembre 2017 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri