Elektrobit-Continental annuncia Corbos, il software per le auto robot

Le auto sono sempre più smart e Elektrobit-Continental pensa ai progettisti con la linea Corbos. 3 software per implementare il nuovo standard Autosar

Elektrobit-Continental annuncia Corbos, il software per le auto robot
Costruire un'automobile oggi prevede competenze inimmaginabili qualche decennio fa. Se l'elettronica di bordo è cresciuta molto nel passaggio al controllo integrato di iniezione e accensione, connettività e degli ADAS hanno moltiplicato esponenzialmente la presenza dei dispositivi elettronici. La guida autonoma ha poi creato un'altra discontinuità, moltiplicando di vari ordini di grandezza la potenza di calcolo installata anche se i moderni "cervelloni" sono grandi più o meno quanto una centralina odierna (leggi del potentissimo e compatto Nvidia Pegasus che permette la guida autonoma Level 5). Il sistema-automobile diventa quindi sempre più complesso e per aiutare i progettisti a sbrogliarlo Elektrobit ha presentato Corbos, una suite di 3 software che alleggerirà il compito di chi deve creare controller sofisticati.

SOTTO IL SEGNO DI AUTOSAR

Conosciamo già Elektrobit, la società controllata da Continental che aveva sviluppato l'architettura open source Robinos per la guida autonoma. Anche il progetto Corbos (la "s" finale è una costante) è molto interessante, dato che si propone di dare una bella sforbiciata al debordante numero delle Electronic Control Unit (ECU) delle automobili, ormai prossime al fatidico "100", se non l'hanno giàsuperato. Questa suite, attualmente composta da Corbos AdaptiveCore, Corbos Hypervisor e Corbos Linux, è una delle prime implementazioni software disponibili commercialmente del nuovo standard Adaptive AUTomotive Open System Architecture (AUTOSAR).

CONCENTRIAMO PER SEMPLIFICARE

SicurAUTO.it ha già parlato di AUTOSAR, sia con riferimento al progetto DySCAS per l'automobile sempre aggiornata sia riguardo l'interconnessione dei sistemi come chiave per nuove funzioni. Maggiori delucidazioni su questo promettente standard potrete trovarle a questa voce di Wikipedia, qui possiamo anticipare che esso cerca di creare e istituzionalizzare un'architettura software aperta e standardizzata per le ECU in ambiente automotive.
Gli obiettivi includono scalabilità delle varianti dei veicoli e delle piattaforme, trasferibilità del software, considerazione dei requisiti di disponibilità e sicurezza, la collaborazione tra partner, un utilizzo sostenibile delle risorse e la manutenibilità in tutto il ciclo di vita del prodotto. L'industria automobilistica si sta muovendo velocemente verso lo sviluppo di veicoli più complessi e e più tecnologici e si arriverà al momento nel quale in cui gli OEM dovranno "consolidare" fino a 100 singole ECU in un'architettura centralizzata basta su 5 - 10 controller integrati. Questi saranno unità ad alte prestazioni alimentate da un processore multi-core ed esse saranno il fulcro della futura architettura funzionale automobilistica. I software sono particolarmente studiati per i più elevati livelli di sicurezza con sistemi a prova di guasto e supportano anche l'interconnessione e l'aggiornamento over-the-air, caratteristiche necessarie per le prossime ECU automobilistiche.

3 PER MOLTE ESIGENZE

Il software Corbos AdaptiveCore avrà il compito di far "girare" Adaptive AUTOSAR. È conforme ISO 26262 fino a ASIL-D (il massimo dell'affidabilità, come Pegasus di Nvidia) e sarà la base per creare ECU sicure, sicure, flessibili e ad alte prestazioni. Corbos Hypervisor è, giustamente, un hypervisor automobilistico che supporta sistemi operativi multipli ed è certificato ISO 26262 fino a ASIL-D. Un hypervisor è sostanzialmente un software, un hardware o un firmware che crea e fa girare Virtual Machine per emulare vari sistemi operativi nella stessa macchina fisica: esso è quindi essenziale, ad esempio, per testare applicazioni che devono girare su diversi OS.
Corbos Linux, infine, è un sistema operativo automotive grade compatibile POSIX progettato per controller ad alte prestazioni; è basato su un Kernel Linux e può essere utilizzato in sistemi critici per le sue grandi doti di sicurezza. L'Executive Vice President Strategy and Partnerships di Elektrobit, Martin Schleicher, spiega che: "Stiamo aiutando attivamente i nostri clienti nella pianificazione del futuro della mobilità e Corbos fornisce il software di base necessario per realizzare i loro progetti di guida altamente automatizzata, elettrica e connessa". Arriva anche l'approvazione di Volkswagen che, per bocca del responsabile del progetto AUTOSAR Marcel Wille, dà il "benvenuto all'impegno di Elektrobit verso l'Adaptive AUTOSAR. L'impegno costante Elektrobit in questo settore ci supporta nell'introdurre rapidamente tecnologie critiche per le future architetture elettriche / elettronico, in particolare l'integrazione in tempo reale di nuove funzioni". Notiamo come Elektrobit sia considerato uno dei maggiori fornitori di software per le ECU compatibile con AUTOSAR; i suoi prodotti sono già presenti nelle ECU di più di un miliardo di dispositivi già sulla strada.

Pubblicato in Sistemi di sicurezza il 20 Ottobre 2017 | Autore: Nicodemo Angì


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri