Vivavoce Bluetooth Jabra Tour: più grande e completo

Il nuovo vivavoce Bluetooth Jabra Tour è più generoso nelle dimensioni ma offre nuove funzioni abbinate a una qualità sonora inaspettata

8 luglio 2013 - 7:00

Jabra lancia in Italia il nuovo vivavoce Bluetooth per auto Tour: cresce nelle dimensioni per lasciare spazio a uno speaker molto potente e affianca comandi e istruzioni vocali (anche in italiano) per una guida sempre sicura.

FAMILY FEELING – E' tutto nuovo, nelle dimensioni e nelle dotazioni, più sofisticato rispetto al Jabra Drive di cui riprende il profilo migliore: una sottile lamina metallica (ora verniciata anche con lucido trasparente) ripiegata su se stessa per sostenere il vivavoce al parasole. Visto frontalmente non si capisce a un primo colpo d'occhio perché l'abbiano realizzato così largo ma appena lo si lascia cantare (e parlare) non si ha più voglia di farsi tante domande. Mettendo da parte il sistema di aggancio uguale al Drive, l'azienda danese, specializzata in dispositivi di comunicazione wireless, ha curato al meglio le finiture rispetto al fratello minore. La consolle dei pulsanti è coperta da un rivestimento soft-touch e al centro dei tasti funzione s'impone lo speaker da 3 W, incorniciato in una corona di simil alluminio con il fregio della Casa. Oltre a catturare l'occhio il nuovo Jabra Tour è anche più ergonomico: il tasto laterale di accensione è più comodo da azionare e grande quanto il tasto per disattivare il microfono.

GIA' PARLA ITALIANO – L'estetica non è la sola prospettiva più interessante dalla quale apprezzare il nuovo vivavoce Jabra poiché nel neonato Tour ritroviamo gli utilissimi comandi vocali del Jabra Freeway, disponibili fin da subito in Italiano. Alla prima accensione la lingua di default è l'inglese ma sul sito del Produttore si può scaricare il firmware in italiano e installarlo tramite il cavo micro USB, in dotazione con l'adattatore 12V per la ricarica. Inedita è anche la funzione di auto spegnimento che si attiva con un sensore di movimento quando si scende dall'auto e riaccende il vivavoce quando si sale. Con il Drive ci era mancata la comodissima guida vocale (quasi inutile date le ridotte funzioni) sempre presente sul Tour nel momento più azzeccato. Quando si accende il vivavoce Tour la Voice Guidance ricorda la procedura di accoppiamento, lo stato della connessione e il livello di carica corrispondente alle ore residue di conversazione (fino a 1000 ore). Anche il manuale d'istruzioni è cambiato: un comodo libretto sostituisce il precedente poster extra-large, entrambi superflui considerata la semplicità d'utilizzo del Jabra Tour.

COMANDI NON SEMPRE SUPPORTATI – All'accensione il vivavoce Tour riconosce automaticamente fino a 8 cellulari associati e stabilisce la connessione Bluetooth con 2 smartphone contemporaneamente, ormai uno standard tra i vivavoce per auto. Per convincere il Tour a fare qualcosa non bisogna fare altro che chiederlo con la voce senza staccare le mani dal volante. Ad essere precisi almeno un dito serve ad attivare i comandi vocali, a scelta tra 'associa un nuovo dispositivo, batteria, annullare, rispondi, ignora e comandi telefono' (dà accesso alle funzioni del cellulare). Quest'ultimo comando potrebbe non essere abilitato se il cellulare configurato non prevede la funzione di chiamata vocale. In tal caso bisogna fermarsi e avviare la chiamata manualmente. Il rischio di distrarsi alla guida usando il controllo vocale è inesistente poiché la percentuale d'infallibilità è alta e si può sempre interrogare il vivavoce chiedendogli 'cosa posso dire?' se non si ricordano le parole esatte.

AUDIO INECCEPIBILE – C'è tutto ciò che la più innovativa tecnologia wireless di comunicazione audio possa offrire: Bluetooth 3.0, A2DP (Advanced Audio Distribution Profile), Phone Book Access Profile (PBAP – consente di modificare la rubrica dal vivavoce) e Hands-Free Profile (HFP 1.6). Il microfono omnidirezionale ad alta definizione cattura l'audio che viene ripulito da eco e rumori di fondo con il DSP (Digital Signal Processor). L'elaborazione digitale del segnale audio elimina fino a 21 dB di disturbo dalle conversazioni, difatti l'interlocutore non percepisce alcun fastidio se c'è la ventilazione accesa o il finestrino aperto. L'audio in uscita, come anticipato in apertura, è affidato allo speaker da 40 mm e 3 W, che oltre alle conversazioni si presta in maniera ottimale anche a riprodurre la musica memorizzata sul cellulare, la radio in streaming digitale e le istruzioni dell'applicazione di navigazione satellitare.

IN SINTESI

Marca: Jabra

Modello: Tour

Prezzo ind.: 90 euro

Caratteristiche tecniche: dimensioni (102,3 mm x A 82,7 mm x h 32,6 mm), peso (130 grammi)

Profili supportati: Bluetooth 3.0, A2dp (Advanced Audio Distribution Profile), HFP 1.6 (Hands Free Profile), PBAP (Phone Book Access Profile)

Batteria: polimeri di litio da 950 mAh

Autonomia: 20 ore in conversazione, 41 giorni in standby, 2,5 di ricarica (5 V – 750 mA)

Funzioni: connessione Multipoint a 2 dispositivi cellulari (fino a 8 configurabili), Riconoscimento vocale indipendente da chi parla, Spegnimento e attivazione automatica con sensore di vibrazioni, Riproduzione brani musicali, Podcast  e istruzioni GPS

Pro

Finiture e materiali sono di buon livello, il design è piacevole e moderno ma forse si poteva fare di meglio sulle dimensioni. Si conferma un prodotto valido che non delude sia al lavoro che nel tempo libero

Contro

I comandi vocali per accedere alle funzioni del telefono associato potrebbero non essere disponibili se lo smartphone non prevede di per sé la chiamata vocale (come su alcuni smartphone Samsung testati).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto familiari e seggiolini: solo 4 su 18 adatte a 3 bambini nel 2019

Green NCAP: Nissan Leaf e Opel Corsa primeggiano nei test

Test dell’Alce Tesla Model 3 2019