TomTom Start 60: la prova su strada del nuovo navigatore per auto

5 novembre 2012 - 7:00

Il menù di aiuto del sistema di navigazione comprende la guida di manutenzione e riparazione, per prevenire e risolvere i guasti più frequenti che causano panne all’auto e la guida di primo soccorso, per assistere i feriti durante l’arrivo del soccorso medico vero e proprio. Entrambe le guide possono agevolare risvolti positivi di imprevisti spiacevoli, evitando che il panico prenda le redini della situazione e riuscendo ad avviare l’auto ferma per la batteria scarica o magari aiutando un motociclista ferito senza procurargli ulteriori danni. Dallo stesso menù “Aiuto” l’utente accede a tutte le informazioni indispensabili dopo un incidente o un’avaria dell’auto, come risalire al luogo esatto in cui si trova il veicolo, raggiungere a piedi o in auto il posto di polizia, l’officina, l’ospedale o la farmacia più vicina. Tutte le funzioni di soccorso offrono dettagliate informazioni sulla distanza, la posizione e il numero telefonico del posto di emergenza di cui si ha bisogno, ma non la possibilità di chiamarlo. Essendo sprovvisto di connettività wireless Bluetooth quando si digita il pulsante “Chiama”, il TomTom Start 60 si limita a mostrare solamente i contatti e l’eventuale presenza di un parcheggio limitrofo alla struttura e la funzione di chiamata in vivavoce, molto utile in caso di emergenza, non è utilizzabile. Anche il settaggio dei dettagli di navigazione lascia molto lavoro alle dita, mentre i comandi vocali eviterebbero inutili distrazioni al volante, quando fermarsi per interagire con il navigatore è l’unica alternativa davvero sicura. Rassicurati sul viaggio, vediamo ora come si comporta il navigatore TomTom su strada.

INTERFACCIA PERSONALIZZABILE – Il montaggio in auto è molto comodo e semplice, basta ruotare la ghiera circolare di pochi gradi per far aderire la ventosa al vetro o al dischetto adesivo da cruscotto. Un solo pulsante, quello di accensione, posto sul retro razionalizza gli ingombri (il display è spesso appena 24 mm al centro e meno di 10 ai lati), lasciando all’ampio display la vista principale. Sul retro è collocata anche la presa per il cavo di ricarica USB o il ricevitore sul traffico stradale RDS-TMC (optional a 49,95 euro). Per quanto il peso ridotto (appena 236 grammi) e l’ancoraggio solido assicurino il device anche sulla strada sconnessa senza alcuna vibrazione che infastidirebbe la vista, la pressione sul display resistivo si traduce in un’apparente cedevolezza del supporto. Il monitor tende a cedere alla spinta delle dita; ci vorrà un po’ per dimenticare la comodità di un display capacitivo. La barra di stato orizzontale (o verticale) riporta le informazioni di navigazione a scelta tra velocità massima, ora, distanza rimanente e il ritardo sulla tabella di marcia, mentre toccando il pulsante sinistro, si passa dalla visualizzazione 2D a quella 3D. Sulla mappa di navigazione è possibile personalizzare le funzioni ad accesso rapido tra avviso autovelox, suggerimento della sosta ogni 120 minuti, aiuto, disattiva audio e molte altre utili applicazioni.

MESSO ALLE STRETTE – Quanto un navigatore possa essere preciso e infallibile lo si scopre con soddisfazione raggiungendo la destinazione impostata, preferibilmente seguendo un percorso veloce e confortevole, ma è lungo le strade secondarie e senza cartelli che i satelliti potrebbero concedersi una pausa inaspettata. Lasciandoci guidare dal TomTom Start 60 con mappa europea sul nastro d’asfalto autostradale, le indicazioni vocali e gli avvisi Autovelox sono precisi e tempestivi, dove la connessione GPS ai satelliti è pressoché immediata. Anche salendo di quota e percorrendo isolate strade di montagna, il software non mostra cenni di debolezza, anticipando i tornanti con pendenze fino al 10% dove le auto incrociate su una distanza di 10 chilometri si contano sulle dita di una mano e l’ampiezza della carreggiata è limitata a poco più di 3 metri tra le insenature di roccia. La definizione del display è ottima e permette di seguire le indicazioni visive con un confort di guida eccellente sia di giorno sia di notte. Sebbene raramente, capiti di dover fare affidamento sul proprio senso dell’orientamento, quando il GPS perde la bussola tra i palazzi più imponenti del centro che allungano di qualche minuto il tempo di fix ai satelliti. E’ preferibile, in tal caso, ripartire quando la connessione è stabile poiché muovendosi si rischia di allontanarsi nella direzione sbagliata, anche se il ricalcolo del percorso è sempre immediato.

IN SINTESI
Marca e Modello: TomTom Start 60 Europa
Prezzo listino: 199,90 euro iva inclusa
Funzioni: Navigatore satellitare per auto touchscreen con display da 6 pollici
Dimensioni e peso: (165x105x24 mm), (236 g)
Accessori in dotazione: Cavo USB, supporto adesivo per cruscotto, caricabatteria per auto USB

Pro
Mappe sempre aggiornate: la funzione Map Share consente di condividere eventuali correzioni apportate alle mappe dagli utenti sulla community TomTom.
Guide utili: potrebbe rivelarsi utile un breve ma dettagliato vademecum sulla manutenzione dell’auto e il primo soccorso ma nel dubbio meglio non improvvisarsi meccanici o medici e chiedere aiuto.
Mappe Eco Routes: sarebbero davvero utilissime se tutti gli automobilisti ricordassero di controllare la pressione degli pneumatici almeno una volta al mese.
Display ampio: la navigazione è piacevole e la concentrazione alla guida non è a rischio con icone e pulsanti di grandi dimensioni. La luminosità consente una visibilità delle istruzioni sempre ottimale.

Contro

Connettività limitata: manca il Bluetooth e non potendo connettere un cellulare, in caso di emergenza la funzione di aiuto si presta per metà delle sue potenzialità.
Display resistivo: l’inserimento della destinazione comporta un leggero ritardo nella risposta alla digitazione dei pulsanti.

4 commenti

Salvatore
13:10, 22 agosto 2014

Che fregatura accorgersi dopo l'acquisto che non ha il bluetooth. Avevo un vecchio GO 500 con bluetooth e vivavoce l'ho sostituito pensando di trovare qualcosa di meglio e invece…… Sarà anche migliorato nella forma, nelle mappe, nel display più grande ma la mancanza del bluetooth non è per niente accettabile. Come anche la mancanza di un libretto d'istruzione cartaceo. Sono pentito dell'acquisto!

Mario
21:56, 10 novembre 2014

L'ho preso anch'io e con l'acquisto in omaggio mi hanno dato una bella fregata.
Non si capisce come si deve usare, non ci sono istruzioni.
Per me siamo a livello di una bella truffa.
Sono deluso!

Franco
14:37, 16 luglio 2016

non servono istruzioni è molto intuitivo… ci ho messo un po ad adattarmi alle nuove immagini……
prodotto ok….ho 77 anni
saluti

Rinaldo
20:20, 20 settembre 2016

Bella cosa le mappe a vita,ma perché devo per forza aggiornare ogni mese altrimenti a in certo punto non si accende più.