Test OBD FastLink: la periferica di diagnosi per auto universale

1 luglio 2012 - 12:10

Il test si è sviluppato in due contesti di prova differenti verificando l’attendibilità dei codici di guasto DTC in presenza di malfunzionamenti simulati o certi nella prima fase (in video i dettagli) e verificando nella seconda fase la compatibilità dell’OBD FastLink su alcune vetture del nostro parco auto.

IL TEST CON LE AUTO ITALIANE – Analisi guasti DTC. Per testare il funzionamento del dispositivo di diagnosi motore l’abbiamo proiettato nelle condizioni di lavoro medie ponendolo di fronte ai guasti più diffusi che si presentano nel ciclo vitale di un motore a gasolio. Abbiamo simulato alcune avarie su un motore a gasolio 1.3 multijet da 70 cavalli di una Fiat Punto, escludendo dall’impianto elettrico i relativi cavi della candeletta posta sul primo cilindro, del debimetro, della valvola egr e del meno noto ma non meno importante sistema di preriscaldo del carburante, osservando le segnalazioni della centralina al quadro strumenti di bordo e confrontandole con gli errori prodotti dal software di diagnosi. Poi non abbiamo resistito a rovistare nella centralina di una fiammante Alfa Mito 1.3 multijet da 90 cavalli con 24000 km; un’auto che riceve le cure maniacali da un nostro lettore cui le auto piacciono sempre personalizzate (una filosofia che non tutti in Redazione condividono e che quindi non incoraggiamo a imitare quando si scontra con il C.d.S.). E così via DPF e un’iniezione rivitalizzante per raggiungere la potenza di 120 cavalli. Sarà cambiato qualcosa a queste due auto secondo l’analisi dei guasti dell’OBD FastLink?

MONITORAGGIO PARAMETRI MOTORE – Anche quando l’auto non comunica al conducente attraverso il computer di bordo che qualcosa non va, non è sempre certo che il motore giri come un orologio svizzero e il modo più comune per capirlo è analizzare i parametri di funzionamento del motore in caso di presunti cali di prestazione o anche per sincerarsi che tutto sia a posto. L’analisi dei parametri e stati con OBD FastLink può essere eseguita selezionando marca, modello e motore dell’auto da un database contenuto nel software oppure lasciando al programma la possibilità d’interfacciarsi alla centralina quando il mezzo non è incluso nell’elenco, raro considerando che include anche il marchio americano Buick (che non si è mai interessata al mercato italiano) e l’italo-cinese DR motor. E’ immediato pensare che nel primo caso ci si aspetterebbe una risposta più attendibile che nel secondo essendo il sistema già a conoscenza del propulsore che sta monitorando e presumibilmente dei parametri cui la centralina è in grado di dare una risposta certa. Abbiamo provato entrambe le modalità di diagnosi su diverse auto e tra le due non vi sono differenze di risposta dai sistemi dell’auto.

6 commenti

peppe
23:42, 23 novembre 2012

Salve, volevo avere alcune informazioni su diagnosi auto. Grazie anticipatamente

Redazione
13:58, 24 novembre 2012

Sig. Esposito ,
la invitiamo a formulare la sua richiesta sul nostro forum, nella sezione Tecnica, Meccanica e Fai da Te, affinchè possa essere visionata dai nostri esperti consulenti.

cordiali saluti,
Redazione di SicurAUTO

altin
23:31, 27 novembre 2013

Salve vorrei sapere qualcosa di piu x favore… non so quant'è recente questo apparecchio…. funziona con le auto dopo il 2005? Volwsvagen, audi, mini one, ect?

gudo
12:58, 27 settembre 2015

valevo sapere come fere la diagnostica auto gradis

luigi
12:13, 26 settembre 2016

vorrei acquistare un interfaccia controllo diagnosi auto per comgraziepiuter che vada bene per l'auto dr5