Novero The Talky One: il vivavoce Bluetooth per auto “multiposizione”

Novero The Talky One è uno dei pochi dispositivi vivavoce Bluetooth in commercio a coniugare perfettamente semplicità di utilizzo e buone prestazioni.

5 settembre 2011 - 12:15

Quando la creatività non ha limiti e la tecnologia si fonde con la classe, Novero schiera quella che potrebbe essere la migliore squadra di dispositivi Bluetooth handsfree in campo, con le linee Jewelry e Lifestyle. Il successo dell’azienda tedesca, specializzata in sistemi di comunicazione wireless che non richiedono l’uso delle mani, si ispira a una filosofia che guarda avanti. Non a caso Magneti Marelli After Market Parts & Services distribuisce in esclusiva per l’Italia i dispositivi Bluetooth Novero, tra cui il nuovissimo The Talky One, oggetto della prova di questa settimana.

CONTENUTI DI QUALITA’ – Che in casa Novero si punti molto in alto, traspare fin da subito scrutando i contenuti della confezione del The Talky One. Il cofanetto di plexiglass appare come una teca che custodisce qualcosa di prezioso e raro; fantasiosa interpretazione o reale ambizione dei progettisti? Fatto sta che la soluzione adottata, alternativa alla classica e più leggera scatola di cartoncino, è d’impatto. Liberando il dispositivo dal sistema di ritenuta che previene eventuali danneggiamenti durante il trasporto, si accede agli accessori: cavo micro USB per la ricarica e l’aggiornamento del software (indispensabile per ascoltare i messaggi vocali in italiano), l’adattatore per la ricarica in auto dalla presa accendisigari, la guida multimediale su mini CD e dulcis in fundo, una chicca inaspettata su un dispositivo vivavoce Bluetooth per auto, un supporto modulare che estende l’applicazione del dispositivo alla plancia dell’auto oltre alla classica installazione all’aletta parasole.

ELEGANTE E RISERVATO – Le finiture cromate che circondano il dispositivo danno un tocco di personalità al vivavoce Novero, che marchio di fabbrica a parte, nasconde la sua vera identità. A differenza di altri dispositivi della stessa categoria, The Talky One non mostra alcun simbolo che lasci intuire quale sia la sua funzione principale: ricevere e fare chiamate tenendo il volante ben stretto tra le mani o godersi della buona musica (quando non impegnato a trasferire conversazioni telefoniche, funge da ottimo amplificatore per smartphone). Con modeste dimensioni (105x64x22 mm) e un peso di 95 grammi, perfettamente in linea con la concorrenza, The Talky One sta quasi sul palmo della mano e trasportarlo in borsa o in tasca non potrebbe essere più comodo.

COME FUNZIONA – Un solo pulsante multifunzione centrale, che sovrasta l’altoparlante, gestisce le (poche) funzioni disponibili e unisce i tasti laterali per la regolazione del volume distinguibili senza distogliere lo sguardo dalla strada: due rilievi per aumentare, uno per diminuire il volume. Il pulsante multifunzione centralizza l’accensione e lo spegnimento del vivavoce, l’accoppiamento fino a due cellulari contemporaneamente e la gestione delle chiamate e della musica. A semplificare ulteriormente la vita dell’automobilista, i messaggi vocali – pochi e limitati a specifiche segnalazioni – sono sempre un valido supporto, affiancati alle segnalazioni luminose dei led posti sotto il pulsante (astuta soluzione che non disturba la guida notturna). Compatibilmente con i cellulari configurati, la funzione Text-to-Speech gestirà SMS ed e-mail, leggendo il contenuto a chi siede al volante: molto utile, peccato che non sia disponibile per tutti i modelli di telefoni e che la guida utente Novero sia troppo sintetica su una delle funzioni di punta di un vivavoce Bluetooth per auto.

RISVEGLIO DAL LETARGO – Prima di dar voce al The Talky One è fondamentale sottoporlo a una rinvigorente carica della batteria e all’aggiornamento del software per concedersi i messaggi vocali in italiano (non capiamo perchè quasi tutti i vivavoce, di qualsiasi marca, che abbiamo provato siano prima solo in inglese…). In auto o al PC di casa, la batteria può essere caricata utilizzando il cavo micro USB e all’occorrenza l’adattatore 12 V per accendisigari finché lo stato dei led passa dal rosso al blu, segnale che la carica è completa. Il dispositivo Novero, in piena efficienza di carica, garantisce ben 15 ore di conversazione continua e 180 ore in standby; nessun dato ufficiale riguarda invece i tempi di ricarica che durante il nostro test sono stati molto lunghi: circa 14 ore di attesa per una carica completa al PC. L’aggiornamento del software, disponibile gratuitamente sul sito del produttore, richiede l’installazione di un programma di circa 30 Mb con cui interfacciare il PC al vivavoce, poi selezionando il modello del dispositivo tra quelli disponibili della linea Novero, viene installato il pacchetto dati di 1Mb riguardante le lingue richieste: nulla di particolarmente complicato ma un procedimento più immediato, o l’integrazione già in fabbirca, gioverebbe di sicuro.

Commenta per primo