Gomma bucata? Per sollevare l'auto basta un dito

Quando una gomma bucata è "l'imprevisto che non ci voleva? il cric Faster 150 alza l'auto in pochi secondi

22 ottobre 2012 - 7:00

Chi non ha mai desiderato i meccanici di Formula 1 intorno alla propria auto, quando una gomma bucata mina l'inizio di una splendida giornata di lavoro? Forse con un po' di sangue freddo e una manciata di minuti a disposizione, si proverebbe anche a sollevare l'auto con il cric rischiando la mise griffata, se solo si ricordasse dov'è e come funziona, prima di gettare la spugna e chiamare il soccorso stradale. Il sollevatore elettro-idraulico Faster 150 solleva l'auto in pochi secondi e senza fatica; l'abbiamo messo alla prova confrontandolo con il più tradizionale cric a pantografo per simulare la sostituzione di uno pneumatico forato.

ROBUSTO E COMODO – Il cric Faster 150 alza qualsiasi veicolo dal peso massimo di 2 tonnellate che abbia un'altezza minima da terra di almeno 15 cm. Collegando l'alimentazione alla presa accendisigari dell'auto, un motore da 180 W aziona un martinetto idraulico che porta un carico massimo di una tonnellata all'altezza di 40 cm in appena 60 secondi e, una volta sostituita la gomma, le ruote toccano terra in 45 secondi, senza alcuna fatica da parte dell'utente o della batteria. Il corpo in spessa plastica resistente ha una comoda maniglia per estrarlo dal bagagliaio e posizionarlo sotto l'auto, senza la quale il peso di 4,2 kg ne renderebbe difficoltoso l'uso. Una spessa piastra di acciaio fa da solida base per il Faster 150 e dello stesso materiale sono costituiti anche il martinetto e il piattello d'appoggio; caratteristica che come vedremo in seguito (e in gallery) trova nella sua solidità strutturale anche un inconveniente cui si pone facilmente rimedio. Il controllo del sollevamento dell'auto è estremamente semplice con la pulsantiera a tre posizioni; la U (Up) per sollevare e la D (Down) per abbassare l'auto.

NON SOFFRE IL PESO – Durante il confronto con il più comune cric manuale a pantografo, il Faster 150 si presta subito all'utilizzo mentre il kit che equipaggiata l'auto richiede alcuni minuti per liberarlo dall'alloggiamento ed estrarre gli utensili. Essendo realizzato per l'auto su cui è equipaggiato, il cric manuale combacia perfettamente con i punti di sollevamento consigliati dal manuale di uso, mentre il Faster 150 potrebbe essere troppo incisivo ed energico. Il piattello di acciaio, infatti, privo di una copertura elastica, è poco incline al sollevamento dell'auto sul bordo di congiunzione tra battitacco e pavimento (dettagli in gallery) salvo che lo stesso non sia particolarmente spesso e resistente come quello dell'Audi impegnata nel test. In qualsiasi caso un pezzo di legno regolare, o una specifica tavoletta di gomma ad alta densità sono indispensabili per evitare danni alla carrozzeria; in caso di emergenza è possibile posizionare il Faster 150 nei punti del telaio che vi mostriamo in foto.

[Pag2-Il Faster 150 contro il cric manuale. Il video e i risultati della prova-test]

LA STRADA DEV'ESSERE PIANA – Nonostante gli pneumatici ribassati sui cerchi da 19 pollici e l'assetto sportivo S-line, il Faster 150 si fa largo sotto la pancia dell'Audi A4 Avant 2.7 V6 TDI multitronic. Il sollevatore elettro-idraulico alza con continuità e senza alcuna incertezza il peso di quasi 1700 kg dell'auto tedesca, ma la regolarità della strada su cui ci si ferma a fare il cambio gomma è particolarmente importante. Anche se il Faster 150 è in grado di sollevare l'auto alla massima altezza di 40 cm dal suolo, il meccanismo idraulico non è stato studiato per raggiungere tali prestazioni poiché il pistone, alla massima estensione, potrebbe digerire male l'inclinazione caratteristica della strada e bloccarsi in fase di discesa. L'esile Fiat Punto 1.3 multijet (poco più di 1000 kg), impiegata per il confronto cronometrato tra i due sistemi di sollevamento, ha richiesto appena un terzo dell'alzata massima di cui è capace il Faster 150 per staccare lo pneumatico 185/60 R14 dal suolo. Se si richiede un'alzata prossima a quella massima, assicuratevi che la strada sia quanto più pianeggiante possibile spostando l'auto di qualche metro, senza mettere a rischio la vostra sicurezza e quella dei veicoli in transito. Chi cambia uno pneumatico danneggiato da una vite con la ruota di scorta, invece di ricorrere a un kit di riparazione di emergenza o al sottodimensionato ruotino, lo fa principalmente perché ha bisogno della sua auto subito efficiente e per un lungo tragitto. Il tempo complessivo impiegato durante la sostituzione della ruota con il cric manuale è mediamente 5 volte superiore rispetto all'uso del sollevatore Faster 150 con cui abbiamo impiegato meno di due minuti nelle operazioni non comuni ai differenti sistemi di sollevamento.

EFFICACE SE A PORTATA DI MANO – Durante le prove abbiamo appurato che un minimo di manualità nel ricollocare gli attrezzi nella giusta posizione è indispensabile per abbreviare il cambio della gomma e non dimenticare nulla per strada, ma come avviene anche  per il montaggio delle catene da neve, è uno scrupolo che segue la casualità dell'evento. Grazie alle dimensioni compatte (35x15x10 cm), Faster 150 può essere posto all'interno della ruota di scorta insieme agli utensili al posto del kit di attrezzi, così da predisporlo “pronto all'uso”. In tal caso è importante riporre in una piccola borsa tutto ciò che potrebbe servire in caso di emergenza, come il gancio di traino, il cacciavite ed eventuali accessori utili prelevati dal kit di serie, bloccandola insieme al Faster 150 con una rete ferma carico per non disperderli o danneggiarli durante la guida.

IN SINTESI

Marca e Modello: Faster 150

Prezzo listino: 99,00 euro (trasporto incluso dallo Store Intec)

Funzioni: Cric elettro-idraulico per auto

Dimensioni e peso: 35x15x10 cm e 4,2 kg

Alimentazione: DC 12 V

Applicazioni: Sollevamento di auto fino a 2 tonnellate con altezza minima da terra di 15 cm, con alzata in 60 secondi e discesa in 45 secondi

Accessori in dotazione: N. D.

Pro

  • Solido e compatto: costruito con materiali di buona qualità, la struttura di acciaio lo rende stabile durante l'uso, anche se tende a ruotare durante la fase di discesa dell'auto.
  • Potente: la velocità del meccanismo idraulico non è influenzata dal peso posto sul piattello, compatibilmente con la portata.

Contro

  • Inclinazione della strada: non sempre si riesce a prevenire il luogo in cui si fora una gomma, anche se il sollevamento è garantito molto prima dell'altezza massima che il manuale sconsiglia di raggiungere e noi vi abbiamo spiegato il motivo. Resta sempre un fattore da non sottovalutare anche nell'utilizzo del cric manuale.
  • Accessori non disponibili: una borsa per il trasporto avrebbe dato un valore aggiunto importante a un accessorio per auto efficace di un certo spessore funzionale ma dal peso importante.

2 commenti

MANELFI
18:27, 8 gennaio 2017

VORREI SAPERE IL PREZZO GRAZIE

alberto
18:29, 4 aprile 2018

Prodotto pessimo
circa tre anni addietro, ho acquistato il cric sollevatore Faster 150. Non l'ho mai conservato in auto, ma nella rimessa. L'avrò utilizzato 6-8 volte, soprattutto per il cambio pneumatici invernali/stradali. Normalmente utilizzavo un cric a carrello della valex (poco) che però ha sempre fatto il suo mestiere. il prodotto, a tacer d'altro, è veramente COMMOVENTE. Attualmente ha perso completamente efficacia e l'olio trafila abbondantemente, anche se sarebbe più corretto scrivere che tracima, esonda abbondantemente dagli steli dei pistoni. Capisco che sollevare una Citroen C2 è decisamente un impresa gravosa, con il suo peso totale di circa 1000 kg (ironico), ma presumo che i corteco del vostro miserrimo prodotto, abbiano la stessa eccelsa qualità dell'auto di Papà Pig.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto familiari e seggiolini: solo 4 su 18 adatte a 3 bambini nel 2019

Green NCAP: Nissan Leaf e Opel Corsa primeggiano nei test

Test dell’Alce Tesla Model 3 2019