CTEK MXS 5.0 Check: il nuovo caricabatteria con tester

Il caricabatteria MXS 5.0 si rinnova: oltre a ricaricare, controlla la capacità della batteria e l'efficienza del sistema di ricarica dell'auto

9 luglio 2012 - 9:00

Apparentemente molto simile al MXS 5.0 con cui abbiamo rianimato una vecchia batteria esausta, il nuovo caricabatterie CTEK oltre a cambiare colore nella sua livrea aggiunge nuove funzioni di controllo della batteria e dell'alternatore dell'auto.

IL CUORE NON CAMBIA – “Squadra che vince non si cambia, ma si migliora”, è così che avranno pensato in CTEK durante l'evoluzione del MXS 5.0, infatti, si allunga il nome con “Check” ma si affida la ricarica di tutti gli accumulatori al piombo-acido 12 V da 1,2 a 110 Ah al consolidato algoritmo di ricarica automatica e ricondizionamento che si sviluppa su 8 fasi con led di avanzamento. Attraverso il pulsante MODE posto sul pannello di controllo è possibile selezionare i programmi di ricarica per moto con corrente fino a 0,8 A e per auto con corrente fino a 5 A, rinvigorendo anche gli accumulatori specifici per veicoli con sistema Start&Stop che rispettano parametri di funzionamento molto differenti da quelli convenzionali. MXS 5.0 Check è anche un mantenitore di carica per capacità fino a 160 Ah poiché al termine del normale processo di ricarica può essere lasciato collegato alla batteria, mantenendola a un livello di carica ottimale per lungo tempo e la classe d'isolamento IP65 contro polvere e schizzi garantisce il corretto funzionamento di tutti i prodotti CTEK in garage o all'aperto.

NUOVA FUNZIONE TESTER – La funzione di diagnosi, che amplia il raggio di applicazione del nuovo caricabatterie svedese, consente di tenere sottocontrollo batteria e alternatore anche quando si è lontani da casa, infatti, basta collegare l'apparecchio ai poli della batteria anche in assenza di rete elettrica 230 V per conoscere la capacità effettiva della batteria, la corrente di spunto di cui è capace durante l'avviamento del motore e l'efficienza del sistema di ricarica di bordo ma solo attraverso 3 led di colori rosso, giallo e verde. A quanto pare in CTEK trovano antiestetica l'adozione di un display che a nostro parere comunicherebbe più informazioni di un led, come la percentuale di carica, la tensione dell'accumulatore e la tensione di ricarica dell'alternatore. Manca un piccolo display che avrebbe esaltato la nuova e utile funzione di check e avrebbe anche in parte giustificato l'aumento del prezzo (139,15 euro iva e trasporto inclusi) rispetto al MXS 5.0 in allestimento standard proposto in ribasso a 98 euro sullo store intec.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Emissioni CO2: 2 auto “tradizionali” valgono quanto una elettrica

Auto familiari e seggiolini: solo 4 su 18 adatte a 3 bambini nel 2019

Green NCAP: Nissan Leaf e Opel Corsa primeggiano nei test