Volkswagen dice addio al 1.6 TDi dello scandalo: arriva il motore 1.5

Un nuovo motore da 1.5 litri turbo benzina e diesel rimpiazzerà il 1.4 TSI e il 1.6 TDi con diverse potenze per adattarsi alla gamma del Gruppo VW

19 gennaio 2016 - 16:46

Verrebbe quasi da dire che tutto, nel mondo dell'automobile, al momento ruota intorno allo scandalo “dieselgate”: molte notizie riguardano le emissioni inquinanti truccate o che hanno superato i limiti, i Costruttori rivedono le loro strategie future, alla ricerca di progetti ad oggi lontani ma sicuramente più “puliti”. Altre Case decidono di rivisitare i loro motori: è quello che farà la Volkswagen, “togliendo di mezzo” il propulsore di 1,6 litri TDi, quello dello scandalo. Per non guardare troppo lontano, è già un buon punto di partenza non vedere più nel proprio listino un motore “onesto”, dalle buone prestazioni e consumi, macchiato però da uno scandalo evitabile. Così come infangato è il presente dei propulsori diesel; ecco le caratteristiche della nuova unità del Gruppo tedesco.

NUOVA GENERAZIONE Ciò che è nuovo dovrebbe essere migliore e portare sempre una ventata di freschezza e originalità. È quanto verrà chiesto alla nuova generazione di motori del gruppo Volkswagen (che fatica negli States a riconquistare la fiducia dei clienti, leggi qui il perché), contraddistinta da un motore di 1,5 litri sia benzina che diesel. Li vedremo in listino soltanto dal 2017, per cui la vecchia “guardia” propulsiva avrà un anno di tempo per abbracciare il tramonto di un servizio ricco di soddisfazioni ma sporcato dallo scandalo “dieselgate”. Infatti le unità che verranno sostituite da questo nuovo 1.500 cc sono il 1.400 cc benzina TSI e il 1.600 cc TDi, di cui tanto si è sentito parlare in questi mesi ricchi di indagini.

LE PROSPETTIVE Alla Volkswagen (per la quale gli effetti nefasti del “dieselgate” non sono affatto terminati, leggi qui il perché!) ormai vivono “alla giornata”, anche se dietro tutto è rigorosamente programmato, perché non si può più sbagliare. Era programmato anche questo annuncio, ufficializzato solo pochi giorni fa a Detroit, ma probabilmente deciso da tempo, anche perché i due motori turbo da 1,5 litri (un benzina e un diesel) erano già in cantiere. Ora però debutteranno con il restyling della Volkswagen Golf VII, che sarà presentata nel corso dell'anno così da arrivare in commercio già dalla fine del 2016 ma in realtà, come abbiamo scritto qualche riga sopra, i nuovi 1.500 cc saranno disponibili solo dall'anno prossimo. Quali sono le caratteristiche dei due nuovi motori?

LE CARATTERISTICHE Il nuovo 1.500 cc a benzina sarà proposto con iniezione diretta, nuovo turbo e tecnologia della disattivazione dei cilindri e, come anche per il diesel, non sarà un progetto completamente nuovo ma un'evoluzione degli attuali 1.4 TSI e 1.6 TDI. Anche perché, come già scritto, la base è molto buona, in quanto le due precedenti unità hanno riscosso un ottimo successo di pubblico, soddisfatto sia per i consumi che per le prestazioni (se di emissioni non vogliamo parlare. Altrimenti leggi qui il trucco di Volkswagen!). Alla Volkswagen hanno fatto notare che i costi di produzione dei due nuovi propulsori sono più alti rispetto ai vecchi, ma qualcosa bisogna pur spendere se poi si ha il privilegio di presentare due motori più leggeri e che consumano di meno. Il Costruttore tedesco ha anche annunciato che i due 1.500 cc sia a benzina che diesel non equipaggeranno solo le automobili con marchio Volkswagen, ma li vedremo anche sugli altri brand del Gruppo, quindi Audi, Seat e Skoda.

 

1 commento

giuseppe
11:02, 11 giugno 2016

il nuovo 1500 benzina tfsi 150 cv lo vedremo anche su tiguan
e quando leggeremo le prestazioni su questa ? e anche sulla golf ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroën con problema AdBlue: la riparazione costa sino a 1200 €

Volkswagen Jetta con spia olio accesa: come risolvere

Brembo Greenance: -80% di polveri sottili dai freni