Nel 2017 gli italiani hanno speso quasi 3 miliardi di euro per la revisione

Una spesa maggiore del 2,8% rispetto all'anno precedente, come ha sottolineato l'Osservatorio Autopromotec

21 febbraio 2018 - 12:44

Precisamente sono stati 2,95 i miliardi spesi dagli automobilisti italiani per effettuare la revisione sulle proprie auto. Questi sono i dati forniti dall'Osservatorio Autopromotec su dati Istat e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. In media abbiamo assistito ad un aumento dell'1% di tutti i costi legati alla manutenzione dell'auto rispetto all'anno precedente, il 2016. Sono diversi i fattori in gioco che hanno portato a un aumento generale dei costi legati alla manutenzione, che vanno dal maggior numero di auto che hanno necessitato di revisione ma anche il costo delle riparazioni necessarie per rendere le vetture adatte ad affrontare i controlli.

LE VOCI DELL'AUMENTO Analizzando meglio la tabella preparata dall'Osservatorio Autopromotec, scopriamo quali siano le voci che hanno portato ad un aumento dei costi. Le attività di manutenzione e riparazione dei mezzi privati è il dato che ha subito l'aumento maggiore, con un +1,3% – qui la nostra guida alla manutenzione della propria auto. Andando invece ad analizzare altri costi, come ad esempio i prezzi dei lubrificanti e dei componenti di ricambio e accessori, vediamo come questi abbiano avuto un peso minore, rispettivamente con un +0,8 e un + 0,3. Un aumento comunque contenuto, e che ha diverse concause.

ANCHE IL MERCATO AUTO COINVOLTO Questa crescita infatti è da attribuire ad una lenta ripresa economica, che sta permettendo, soprattutto alle officine, di recuperare quanto perso durante la crisi, che aveva obbligato gli operatori del settore manutenzione e riparazione ad abbassare i prezzi, dinamiche strettamente legate anche alla vendita di auto nuove ed auto usate. Se da una parte, secondo l'Osservatorio Autopromotec, assistiamo ad un aumento delle vendite di auto nuove (+o,9%) dall'altra abbiamo una contrazione nelle vendite di auto usate (-2,6%) effetto del “ritorno” all'acquisto di auto nuove, dopo le grandissime richieste ricevute durante la crisi economica – qui tutti i dati del mercato auto in Europa.

QUALI SONO LE CIFRE? Andando a fare i conti, scopriamo che, dei 2,95 miliardi di euro spesi nel 2017, il pagamento della tariffa per le revisioni raggiunge la soglia del miliardo di euro (circa 950 milioni con un +1,9%) con i restanti 1.997 milioni che sono andati a coprire i costi di riparazione delle auto per poter superare i controlli richiesti per la revisione (+3,2% rispetto al 2016) – qui la nostra guida alla revisione 2017. Uno dei motivi alla base di questo aumento di riparazioni e di revisioni è legato al maggiore numero di autoveicoli chiamati a dover effettuare una revisione (+1,9% rispetto al 2016), fattore determinate in questo aumento totale di spesa. Cifre necessarie, perché vi ricordiamo che, la revisione, oltre ad essere obbligatoria per legge, aumenta il livello di sicurezza generale avendo a disposizione un mezzo che rientra negli standard obbligatori, conservando i requisiti minimi per la circolazione su strada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Batterie auto: come scegliere le migliori e quali caratteristiche

Ricambi Continental: sono affidabili? Abbiamo indagato

Continental oltre gli pneumatici: da fornitore OE a produttore di ricambi auto