Auto rumorosa? Arriva la telecamera acustica che scova i guasti

AVL DiTEST si aggiudica 2 premi ad Automechanika 2018: per la fotocamera acustica ACAM che individua l'avaria e per lo stroboscopio Multisense 1000

21 settembre 2018 - 9:19

I veicoli di nuova generazione stanno diventando sempre più silenziosi. Basta pensare alle automobili ibride o elettriche, ma senza spingersi così oltre, hanno abbassato la voce anche i motori a benzina e Diesel. Non c 'è dubbio che il futuro riserva auto che si faranno sentire sempre meno. Questa atmosfera ovattata però, farà distinguere ancora meglio le cosiddette “note stonate” da parte dei proprietari automobilisti, ovvero si percepirà meglio se qualcosa non funziona come dovrebbe. Per elaborare più rapidamente le “noie acustiche” in officina, sono necessari sistemi di misurazione intelligenti che consentano di risparmiare tempo, denaro e, perché no, qualche arrabbiatura. AVL DiTEST è stata premiata durante gli Innovation Award ad Automechanica 2018 nella categoria Repair & Diagnostics per la sua fotocamera acustica ACAM, ovvero un innovativo dispositivo di misurazione da utilizzare in officina. Inoltre la stessa azienda di Graz (A) ha ottenuto un altro prestigioso premio per lo stroboscopio Multisense 1000, nella categoria Classic Cars & Services. In pratica, questo strumento rende le variabili meccaniche e non elettriche visibili e misurabili. La tecnologia dei sensori, come lo stroboscopio, il microfono dinamico o il sensore ottico di riflessione della luce, consente la verifica delle fonti di errore già nella primissima fase d'ispezione. Ciò facilita e accelera il processo di riparazione in officina.

FACILE CAPIRE DA DOVE PROVIENE IL RUMORE L'AVL DiTEST ACAM consente, in altre parole, di identificare i rumori di disturbo e localizzarli immediatamente, per analizzarli e risolverli con l'accuratezza che ci si aspetta da un autoriparatore professionista. 64 (sessantaquattro) microfoni direzionali, in combinazione con una fotocamera compatta ad alta risoluzione, rendono questo dispositivo unico nel suo genere allo stato attuale.

COME INDIVIDUARE PROBLEMI MECCANICI AL PRIMO COLPO Le funzionalità di Multisense 1000 sono non meno interessanti di AVL DiTEST ACAM perché in pratica trasformano l'attrezzatura di misura in un vero e proprio tester motore. Sui propulsori moderni, per esempio, questo strumento può essere utilizzato per il controllo del corretto punto di accensione, in modo da stabilire gli esatti momenti d'iniezione del carburante. Inoltre, sempre a titolo esemplificativo, può trarre conclusioni su meccanismi di temporizzazione logori, come può capitare alla catena di distribuzione. Questo è molto importante per assicurare la longevità del motore e la serenità dell'automobilista.

IDEALE DA USARE ANCHE SULLE AUTO CLASSICHE Anche nel caso si sia in presenza di un'auto classica o comunque di un veicolo dalla tecnologia motore “superata”, Multisense 1000 permette di cronometrare i singoli punti di accensione in maniera precisa. Questo permette al motore di funzionare al meglio, perché in base alle analisi che lo strumento è in grado di riportare, si riesce per esempio a ristabilire la corretta fase motore per un funzionamento più regolare possibile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida di notte: il 72% degli italiani vede poco con i fari accesi d’inverno

Prezzi in officina alti per il 6% degli autoriparatori a novembre 2019

Riscaldare il motore a freddo: perché è inutile e anche dannoso