Manutenzione Auto “live” con la tecnologia d'officina Hella Gutmann

Hella Gutmann ha presentato ad Automechanika 2018 due strumenti per restare connessi con il cliente e informarlo sulle riparazioni in corso o utili

19 settembre 2018 - 19:00

Le officine più sensibili all'aspetto tecnologico lavorano in funzione di rendere il cliente automobilista il più soddisfatto possibile e sicuro sul lavoro svolto. Per perseguire questo obiettivo con il massimo dei risultati, forse non tutti sanno che l'autoriparatore deve necessariamente attrezzarsi con strumenti altamente tecnologici, come per esempio il dongle o addirittura gli occhiali digitali multifunzione proposti da Hella Gutmann durante l'edizione appena conclusa di Automechanika 2018.

CONNESSIONE OVER THE AIR L'affascinante e crescente connettività tra veicoli, crea inevitabilmente un interscambio di dati che può aprire un mondo di opportunità da cogliere non solo dai costruttori, ma anche dalle singole officine indipendenti. Per questo, Hella Gutmann Solutions sta attentamente studiando il tema “over-the-air vehicle data”, lavorando sul concetto di decriptare e rendere disponibili ulteriori informazioni sul veicolo a beneficio degli interventi di riparazione e quindi della soddisfazione dell'automobilista.

AUTOMOBILISTA SEMPRE IN CONTATTO CON IL MECCANICO DI FIDUCIA A patto di ottenere il consenso dei clienti, le officine possono ricevere in via telematica i dati del veicolo attraverso il dongle Hella Gutmann, di fatto un trasmettitore collocato in modo permanente nell'interfaccia OBD del veicolo. Questo consente di poter contattare il cliente per avvisarlo in anticipo su eventuali necessari interventi. Di conseguenza, tempi e costi per un intervento di riparazione possono essere già preventivati “Over the Air”, ossia da remoto, senza per questo che l'automobilista debba recarsi in officina. Il collegamento in rete di veicoli all'officina è basato su dongle che si appoggia su browser della nordamericana CarForce, e inoltre il tutto può essere interfacciato con gli strumenti di diagnosi mega macs. L'automobilista, d'altro canto, anche lui potrà beneficiare di maggiore sicurezza dal dongle: la sua officina di fiducia, potendo accedere costantemente ai dati del veicolo, può contattarlo tempestivamente qualora si verifichi un'insufficiente pressione dei pneumatici per esempio, o vi sia la necessità di sostituire l'olio, rabboccare il liquido AdBlue, sostituire la batteria e quant'altro.

GLI OCCHIALI DIGITALI CHE SEMPLIFICANO IL LAVORO Più strettamente collegato all'assistenza e riparazione del veicolo al momento, in modo da ottenere subito la giusta informazione, sono pensati gli occhiali digitali Hella. Con essi, per esempio, è possibile scattare una foto, girare un video, eseguire la scansione di un QR Code per reperire le relative informazioni su internet, oppure discutere una casistica con un esperto del Call Center tecnico. Questo strumento facilita senz'altro il lavoro quotidiano dell'autoriparatore, a patto che questi si doti degli occhiali digitali e dell'applicazione installata sul proprio PC o tablet. L'applicazione in altre parole permette di gestire domande e risposte, inviare e ricevere immagini e dati e discuterli in tempo reale con uno specialista che vede esattamente quello che vede l'autoriparatore. Il tecnico può addirittura intervenire nella riparazione dialogando in tempo reale e aggiungendo annotazioni a foto e video che vengono quindi mostrati nel campo visivo del meccanico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Osram: in arrivo le lampade a LED con filamento omologate e legali

turbo-elettrici

Turbo elettrici: zero ritardi e l’ambiente ringrazia

Volkswagen riduce la garanzia auto a 4 anni negli USA ma con bonus