Manutenzione auto: +10% l'attività delle officine a dicembre 2018

Le officine tirano le somme di un 2018 con lieve aumento delle operazioni di manutenzione. Ecco le previsioni dei prossimi mesi

22 gennaio 2019 - 19:00

Cresce il lavoro per le officine italiane a dicembre 2018 ma calano i prezzi. Il barometro elaborato dall'Osservatorio Autopromotec parla chiaro; si tratta del terzo saldo positivo per il settore registrato nel corso dello scorso anno. Eppure tra gli operatori circola grande concretezza, l'accresciuto numero degli ingressi in officina ha anche visto un generale calo dei prezzi praticati per le riparazioni effettuate. La rivelazione comunque getta luci positive sul settore con il 21% degli autoriparatori che dichiara infatti di attendersi un aumento dell'attività nei prossimi 3/4 mesi, contro il 9% che ritiene che vi possa essere una diminuzione. Seppur la maggioranza, cioè il 70% del campione, indica una situazione di stabilità circola un generale ottimismo. Del resto anche le officine saranno presto chiamate a confrontarsi con le sfide della mobilità del futuro, auto elettrica in testa.

TUTTI IN OFFICINA Un dicembre positivo quello vissuto dal settore dell'assistenza auto in Italia. Infatti il saldo delle attività effettuate presso le officine di autoriparazione rimane positivo nonostante la difficile situazione del mercato dell'auto. Il Barometro sul sentiment del settore dell'assistenza auto, è stato elaborato dall'Osservatorio Autopromotec sulla base delle richieste mensili pervenute a dei campioni rappresentativi di officine di autoriparazione. Il risultato è un grafico che evidenzia la differenza, cioè il saldo, tra la percentuale di autoriparatori che hanno indicato elevato il livello delle attività e quella degli autoriparatori che lo hanno giudicato basso è stato pari ad un corposo +10%. Si tratta del terzo saldo positivo più alto registrato nel corso del 2018. Il dato è comunque inferiore ai picchi di novembre (+17%) e di giugno (+14%). Per quanto riguarda il livello dei prezzi praticati in officina, a dicembre prevalgono i segnali di diminuzione rispetto a quelli di aumento. Dal Barometro emerge un -8% e quindi prevalgono gli autoriparatori che hanno valutato basso il livello dei prezzi.

PREZZI IN CALO Emerge con chiarezza una tendenza generale alla diminuzione dei prezzi che ha caratterizzato l'intero 2018. Già nello scorso mese di gennaio 2018 il saldo era in calo di 8 punti e vi è stato poi un calo particolarmente marcato nei mesi di marzo ed aprile (-16%). I mesi successivi hanno evidenziato una serie alternata di piccole risalite (saldo a -5 nei mesi di luglio e novembre) e nuove discese. Questi dati evidenziano che il settore dell'autoriparazione sta evitando di far crescere i prezzi anche a causa dello spettro di una nuova recessione economica (Leggi Fca richiama 1,6 milioni di airbag difettosi). Il Barometro relativo al settore dell'assistenza auto traccia anche un quadro previsionale per i prossimi 3/4 mesi. Quanto al volume delle attività di autoriparazione, gli addetti ai lavori confermano una tendenza all'incremento. Il 21% degli autoriparatori dichiara, infatti, di attendersi un aumento dell'attività nei prossimi 3/4 mesi, contro il 9% che ritiene che vi possa essere una diminuzione, mentre il 70% parla di stabilità.

SETTORE IN EVOLUZIONE Quanto ai prezzi praticati nel settore ci si attende un'inversione di tendenza con i prezzi proiettati verso un lievissimo rialzo. Nei prossimi 3/4 mesi sono dominano, comunque, giudizi complessivi di stabilità (87%). In un contensto in rapida evoluzione si inserisce la necessità delle officine di proiettarsi verso la mobilità del futuro. Sotto questo punto di vista sono stati fatti passi in avanti. Ad esempio Bosch ha sviluppato MyBoschCarService cioè uno strumento che promette di semplificare le relazioni con le officine. La piattaforma online, attesa al debutto nei primi mesi di questo anno, permette all'utente di un preventivo dettagliato relativo a servizi e costi della manutenzione sulla base della sola targa e del chilometraggio dell'auto. Va detto che tutti i preventivi Bosch saranno elaborati esclusivamente sulla base delle operazioni e dei tempi indicati dal costruttore auto (Leggi Bosch verso l'officina digitale).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Ricambisti Day 2019: i fattori che stanno influenzando l’aftermarket auto

Cos’è il LiDAR e come funziona il nuovo componente delle auto robot

ZF scommette nella guida autonoma 2getthere